25 anni senza Ayrton….

8
146

Sharing is caring!

So che molti potrebbero dire “ma cosa c’entra col calcio, col Toro?” ma per me non è così….

25 anni fa, il 1° Maggio del 1994, moriva sul circuito automobilistico di Imola Ayrton Senna… Al di là delle parole, tutte giuste e corrette, che lo identificano come Campione Indimenticabile, Eroe Sfortunato, Pilota Eccezionale, a me come sportivo, come tifoso di calcio ed appassionato di Formula 1 e come Granata, la Sua morte ed i Suoi funerali non possono, non hanno potuto non farmi accostare la Sua figura a quella dei nostri Immortali: la morte violenta che Li ha consacratati (solo gli Eroi muoiono giovani e “facendo il Loro mestiere”), la folla Immensa ed affranta ai funerali (anche per Ayrton ci fu un’intera Nazione che quel giorno si fermò), la certezza che dopo lustri, decenni dalla Loro morte il ricordo non solo non si è spento o affievolito ma anzi è più vivo che mai!

Ciao Campione! I ❤ AYRTON!! 

8 Commenti

  1. Devo fare una precisazione: mentre scrivevo di Ayrton non potevo non ricordarmi di un altro pilota che come Lui ha perso la vita in quel week-end maledetto, Roland Ratezenberger, la cui unica colpa fu quella di  aver perso la vita il giorno prima, mentre tutti (me compreso…) ricordano quella di Ayrton avvenuta il giorno dopo! Raztenberger era arrivato tardi alla F1, a 34 anni, però ha avuto il merito di arrivarci solo con le Sue forze, la Sua bravura, la Sua determinazione, e non per gli sponsor o per il nome…. Raztenberger si schiantò a 300Km/h con la Sua Simtek, scuderia nata come Lui dalla passione di un ex tecnico della March, Nick Wirth, che si ritirò l’anno successivo per difficoltà economiche insanabili…..

    Ayrton era un Campione, però Roland non ha avuto neanche l’opportunità di dimostrare il Suo valore, giusto ricordarli entrambi……

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui