6 anni insieme, grazie di tutto Emiliano!

2
59

Sharing is caring!

 

Dopo la conferenza stampa di ieri in cui Emiliano Moretti, con accanto il presidente Cairo e mister Mazzarri, davanti ai suoi compagni e alla sua famiglia, ha reso pubblica la sua intenzione di voler appendere gli scarpini, ho scritto e pubblicato sui social questa lettera per Emiliano. Ci tengo a riportarla anche qui, nella mia rubrica “Colazione Granata” su CuoreToro.it, per salutarlo e ringraziarlo, perché è veramente una persona speciale e spero possa, il mio messaggio, arrivare fino a lui.

“Questa (ieri, ndr) mattina c’è stato il saluto di un grande uomo, prima che di un vero professionista, per il quale la maglia del Toro è diventata letteralmente una seconda pelle. Ragazzo estremamente intelligente, sempre gentile e disponibile con i tifosi anche solo per scambiare due chiacchiere, e punto di riferimento dentro e fuori dallo spogliatoio per i suoi compagni.
Arrivato dal Genoa nella lontana estate del 2013, sei riuscito a conquistare sempre di più società, compagni e tifosi fino a diventare un “senatore”. Difensore “roccioso” e grintoso che in campo ha sempre dato il 100% e che, nonostante fisicamente stia ancora bene, ha avuto l’intelligenza, la capacità e la convinzione di capire quando dire basta.
Giocatore che ogni allenatore, ogni calciatore e ogni tifoso vorrebbe avere in squadra.
Le parole di Cairo, Mazzarri e dei tuoi compagni (che hanno reso la tua conferenza stampa d’addio molto divertente) spese per te sono il simbolo e l’emblema dell’uomo speciale che sei.
Il tuo nome rimarrà impresso nella storia del Toro per la tua umiltà, per la capacità di aver capito e incarnato perfettamente lo spirito Toro e per essere diventato una bandiera del club.
Ci mancherà vederti scendere in campo, ci mancherà vedere la tua grinta e il tuo supporto ai compagni e ci mancherà tanto anche cantare: “Emiliano Moretti olè”. Domenica sono sicuro che lo stadio Grande Torino ti riserverà il saluto che meriti e sono altrettanto sicuro che continuerai a fare il bene del Toro non più in campo ma dietro a una scrivania. Il Toro deve ripartire da figure come te, dal quale i giocatori devono prendere esempio.
Questa mattina, in conferenza stampa, con molta emozione hai salutato e ringraziato tutti. Ma sono la società, la squadra e il popolo granata che devono ringraziare te. Infine hai concluso il tuo intervento dicendo: ”Vi voglio bene” ai tuoi compagni e anche noi ne vogliamo tanto a te.
GRAZIE DI TUTTO DI CUORE EMILIANO!!
Un abbraccio,
Giovanni Goria.”

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui