Per il Toro mi strappo i capelli

Certo c’e del rammarico ma non da strapparsi i capelli. Il campionato del Toro non è finito a Gennaio… e non è finito nemmeno oggi sospeso da una eventuale sentenza che potrebbe riportarci in Europa grazie a una gestione finanziaria oculata (fin troppo..) e rispettosa dei regolamenti. Gestione che non tutti possono vantare quale garanzia di futuro e consolidamento. Se non sarà Europa rimane ugualmente un campionato di alto livello che in passate stagioni avremmo firmato con il sangue. Il tempo dirà se a questo seguiranno campionati dello stesso livello o superiore, ma le premesse per fare anche meglio ci sono tutte compreso uno stadio che è tornato a riempirsi con la partecipazione di tifosi che non hanno più voglia di scontrarsi su questioni societarie ormai consci che siamo utili solo a creare pericolose divisioni che condizionano anche le prestazioni dei calciatori. I tifosi sono l’anima del Toro e se tutti desiderano un grande Toro, tutti devono sentirsene parte. La Storia insegna che i pilastri di una società si fondano sulla famiglia e la tifoseria Granata, della quale faccio parte, si è sempre vantata di esserlo – bene, se così è, è venuto il momento di dimostrarlo con i fatti, di rafforzarla, soprattutto di confermarla. Strapparsi i capelli si può, anche per gioia. CT – P.s. Un abbraccio a tutti voi che mi avete letto in questa rubrica e grazie a Cuore Toro per avermi ospitato, supportato e sopportato. Forza Toro!

CT

ABOUT THE AUTHOR: La Redazione

La Redazione di CuoreToro.it

Lascia un commento