Cosa “bolle nella pentola” granata……

20
81

Sharing is caring!

Campionato finito, normalmente tempo di bilancio e, soprattutto, di programmazione…..

Già, la programmazione! Proprio quella che spesso non s’è vista, è mancata, o peggio ancora è stata fatta “male”…. Ebbene mai come quest’anno la programmazione ha un ruolo estremamente importante: si parte con il ruolo di DS, visto che Petrachi è andato alla Roma, e si termina con i giocatori che arriveranno e che partiranno, passando da quelli attualmente in prestito….In merito al “nuovo” DS si è già scritto, parecchio, con un Toto-nomi che va da Bava a Pecini,  così come si è già anche scritto su “probabili” nuovi ingressi in Società a comporre un Board nuovo e più “moderno”, in linea con quelli delle altre squadre, con nomi che vanno da Moretti a Giampiero Ventura, ma sui giocatori di proprietà del Toro, in prestito in molte squadre, qual è la situazione?

In Italia ci sono parecchi giocatori, alcuni in Serie A, altri in Serie B, altri ancora in C, e se per alcuni di Loro il ritorno al Toro sembrerebbe essere definitivo per altri invece un prolungamento del prestito è quasi scontato… Diversa è la situazione invece dei giocatori proprietà Toro in prestito all’estero, dove il riscatto da parte dei club in cui giocano è quasi certo per tutti…

I prestiti che diventeranno cessioni dovrebbero essere:

  • AVELAR (Corinthians), cessione per 1,6/2 Milioni di €uro….
  • LJAJIC (Besiktas), cessione per 6 Milioni di €uro..
  • NIANG (Rennes), cessione per 12/14 Milioni di €uro…
  • CARLAO (Apoel Nicosia), cessione per 500.000 €uro…
  • BOYE (Aek Atene), cessione per 7/7,5 Milioni di €uro…

A conti (della serva 🙂 …) fatti potrebbero esserci una 20 di Milioni di €uro in ballo dalle cessioni “estere”, una sorta di tesoretto, a patto di “dimenticarsi” che alcuni di questi giocatori sono stati comunque pagati fior di quattrini…

Ci sono poi i prestiti “nazionali” che invece dovrebbero rientrare al Toro per restarci, complice anche un fattore di cessione di giocatori della Rosa attuale:

  • BONIFAZI (Spal) e LYANCO (Bologna), entrambi difensori centrali, Lyanco più offensivo di Bonifazi, entrambi giovani e entrambi hanno dimostrato di star bene fisicamente, quindi considerato che Moretti (IMMENSO Moro ❤..) ha appeso le scarpette al chiodo (ma probabilmente indosserà un abito da dirigente…) e che Bremer probabilmente verrà ceduto in prestito, giocando a 3 dietro almeno 5 giocatori devono esserci: N’Koulou Izzo Djiji + appunto Bonifazi e Lyanco…
  • GUSTAFSON (Verona), centrocampista 24enne, ha guidato il Verona fino alla finale Play Off, possibile che con Rincon 31enne e Baselli probabile partente la Sua presenza in Rosa possa tornare utile….
  • MILINKOVIC SAVIC VANIA (Ascoli), portiere 22enne Serbo, con ROSATI che ha appeso le scarpette al chiodo (anche Lui…) e ICHAZO che a Giugno lascerà il Toro a parametro zero (contratto scaduto e non rinnovato) ALMENO un portiere con un minimo di esperienze fatte servirà, al di là di quello che è costato…

Infine gli altri nostri giocatori in prestito, sia in Serie A che in B ed in C, non credo che possano tornare al Toro per restarci, è più probabile che tornino nuovamente in prestito, da verificare se negli stessi club attuali oppure in altri:

  • EDERA (Bologna), BUONGIORNO (Carpi), SEGRE (Venezia), CARISSONI (Carrarese), CUCCHIETTI & DE LUCA (Alessandria), BERARDI (Monopoli) e PROCOPIO (Reggina)…..

Per correttezza va fatta un’ultima considerazione, legata agli allenatori: sappiamo bene come molti Mister siano “legati” particolarmente ad alcuni giocatori, lo abbiamo visto quando GPV si sedette sulla panchina del Toro così come l’abbiamo visto quando Mihajlovic s’è seduto su quella del Bologna a Gennaio di quest’anno, pertanto dobbiamo tenere conto del valzer delle panchine che quest’anno prenderà il via, alcune delle quali VERAMENTE importanti: Juventus, Milan, Inter, Roma quelle CERTE, e parliamo di squadre arrivate nelle prime 6 nell’ultimo campionato, se poi ci mettiamo anche la panchina dell’Atalanta allora parliamo di 5 squadre su 6!! Però anche le panchine di Sampdoria, Lazio, Bologna, Sassuolo e Fiorentina sono in discussione, vuoi per un motivo o per un altro, ed arriviamo alla metà o anche più dell’intera Serie A….IMPRESSIONANTE! E’ quindi possibile che ci siano (e che ci saranno…) tutta una serie di “mosse” proprio come su una scacchiera, tolto un pezzo importante (l’allenatore..) a cascata ci potrebbero essere “ripercussioni” a tappeto, con partenze non previste/preventivate a cui si dovrà porre rimedio….

Arduo sarà il compito del nuovo DS del Toro! Avremo modo così di “pesarlo” subito, sia nel bene che nel male!!

FV❤G!! SEMPRE!!!

20 Commenti

  1. Bah , mi sembrano considerazioni molto ma molto forzate , da quel che si “legge” anche se quello che si legge può essere tutto e il contrario di tutto….a meno che non le si sentano dalla viva voce degli interlocutori , dicevo

    Niang il Rennes ha chiesto si il riscatto ma a meno della meta della cifra indicata

    Milinkovic ha chiesto la cessione da Ferrara perché non giocava non credo torni per fare il terzo

    Ho letto sul Carlino Bologna che Lyanco rimanendo Sinisa a Bologna vorrebbe rimanere

    Boye stessa cosa di Niang il riscatto è stato chiesto ma offerti al massimo 3 ml

    Mi sa che quel tesoretto sia molto gonfiato e illusorio…………ma ripeto è tutto campato in aria ma certo porta al dialogo estivo tra tifosi…!!!

  2. @toro71, il gruzzolo (ipotetico) è fatto al ribasso, certamente non a “prezzo pieno”, soprattutto per quanto riguarda i “pezzi grossi” Niang e Boye….. Poi è chiaro che cercheranno di spuntare i prezzi più vantaggiosi, in tutte le trattative commerciali chi vende cerca di vendere al prezzo più alto e chi acquista cerca di farlo al prezzo più basso….

  3. @mauro, dove sarebbero le forzature, dimmi? Forse Ti risulta che Ichazo e Rosati hanno rinnovato e che quindi non abbiamo bisogno ALMENO di un secondo portiere (sempre ammesso che Sirigu resti, ed ancora non sono completamente convinto di questo…)? Poi ci sta che Milinkovic non velesse più restare a Ferrara a fare panchina, dato che oltretutto era pure in prestito, però tornare e restare al Toro con la possibilità magari di giocare le partite di Coppa Italia e anche magari alcune di Campionato…..

     

  4. Niang al Rennes non è andato male, in tutto 14 gol e 7 assist, hanno vinto la coppa di Francia in finale col PSG. Lui dice di voler restare là e se non la sua squadra attuale, qualcuno che sborsa il dovuto secondo me uscirà fuori. In quella dimensione va bene, è un buon giocatore. Resti in Francia e tutti soddisfatti.

  5. E intanto alla Roma erano convinti di avere già Gasperini, invece Percassi era di un altro parere, ha fatto valere il contratto fino al 2021, anzi lo vuole prolungare. Ed è la seconda porta chiusa in faccia dopo Conte. Cessioni previste: Dzeko, Manolas, Kolarov. Su Zaniolo devono erigere una muraglia. Non so mica che affarone ha fatto Petrachi, e non direi proprio che Belotti è roba per loro. I tifosi hanno il dente avvelenato per la vicenda De Rossi e non solo, dal 7 a 1 a Firenze alla batosta nel derby. Ricordiamo pure che sempre in quella famosa classifica dei favori arbitrali in cui noi siamo ultimi, loro si contendono la vetta con i gobbi ed hanno fatto solo 3 punti in più. In sintesi, Roma e Milan non promettono un gran che neanche per l’anno prossimo.

  6. Io non ho mai capito perché tutti dessero quasi come affare fatto Gasperini alla Roma. Cioè, uno compie un’impresa storica portando per la prima volta nella sua storia l’Atalanta in Champions, ed invece di realizzare appieno il trionfo guidando la Squadra stessa nella massima competizione va a Roma in un ambiente che dire elettrico e poco a giocare L’EL? E questo solo per uno stipendio un po’ più elevato? MUHAHAHAH !

  7. @marco, ad essere sincero non so quanto ci si possa fidare del fatto che Gasperini rimanga all’Atalanta, non dimentichiamoci che Conte lasciò la Juve 5 anni fa a Luglio, alla vigilia del ritiro, questo per dire che Percassi potrà anche aver invogliato Gasperini a restare ma poi bisogna vedere se Gasperini avrà i rinforzi che chiede per non fare da sparring partner in Champions….Gasperini ha 61 anni, quello che ha fatto quest’anno con l’Atalanta ha del miracoloso (ed anche del fortunoso, e parecchio…) perché senza “campioni” affermati è arrivato davanti a delle BIG come le 2 milanesi e le 2 romane, adesso non credo proprio voglia gettare alle ortiche il bonus di notorietà e “bravura” che si è guadagnato solo perché Percassi non può permettersi “gente rodata”…. Il vero TEST per l’Atalanta sarà quest’anno, dove sarà tenuta a ripetersi in campionato, ripetersi in Coppa Italia ed anche a far bene in CL, sennò dimostrerà di essere arrivata lì per “una gran botta di c**o” e non per meriti oggettivi…. Inoltre c’è il fattore “X”, cioè la capacità di gestire in gruppo di calciatori affermati se non dei veri e propri “campioni”, stesso discorso che si può fare per tanti altri allenatori Italiani, compreso il nostro attuale: fino a che alleni/gestisci un gruppo eterogeneo di giocatori, dove ci sono quelli bravi, quelli meno bravi, e qualcuno davvero bravo, è un conto, ma se ti trovi ad allenare/gestire tutti giocatori molto bravi allora è un’altra faccenda!

    Comunque assomiglia sempre più ad un gioco di tessere, un domino, dove appena la prima tessera andrà a posto allora a catena si sistemeranno anche le altre: tante squadre che aspettano un nuovo allenatore, staremo a vedere…..

  8. L’Atalanta di Gasperini sono 3 anni che stanno ad alti livelli, l’anno scorso settimi, due anni fa quarti. Penso che il culo c’entri davvero poco con quanto fatto, e sono d’accordo con Toro 71, puoi giocarti la champions in un ambiente che trasuda entusiasmo, chi te lo fa fare di infognarti alla Roma attuale?

  9. @Marco, le tue opinioni sono opinioni e non le discuto, Ti dico solo di dare un’occhiata a questi ultimi 3 anni “fantastici” dell’Atalanta di Gasperini:

    campionato Italiano 2016/17 –>4°, EL fuori ai 16°, Coppa Italia fuori in semifinale…

    campionato Italiano 2017/18–>7° (peggio dell’anno prima), EL fuori prima dei gironi, CI perso in finale..

    campionato Italiano 2018/19–> 3°

    Questi dati/numeri stanno ad indicare come non ci sia continuità di prestazioni, se un anno va bene in campionato, l’anno successivo poi “fatica” a mantenere il trend sia in campionato (infatti dopo il 4° posto del ’17 è poi arrivata 7°) sia in Europa (infatti è uscita col Copenaghen agli spareggi per accedere ai gironi), in CI è arrivata in finale perché arrivando 4° l’anno prima ha giocato meno partite ed oltretutto era senza impegni Europei….Credo appunto che Gasperini abbia “imparato la lezione”, senza “benzina” si fa poca strada, senza una rosa adeguata non puoi giocare su 3 fronti oltretutto con un gioco come il suo, fatto di corsa/pressing/ritmi alti: certo che da un lato giocare in CL è un bel traguardo per un allenatore, oltretutto uno come Lui che non è mai arrivato a calcare palcoscenici importanti, però torno a dire: quest’anno ha la carta “dell’immagine vincente” che si è guadagnato su tutti i giornali, Italiani e non, data dalla classifica…Il fatto che ci siano “voci” che lo danno su panchine più “blasonate” dell’Atalanta è indicativa del fatto che ADESSO è il momento giusto perché LUI si giochi “quella carta”, perché se mai dovesse ripetersi il FLOP di prestazioni come in precedenza, beh…..addio buona carta!!!

    Poi magari alla fine resterà sulla panchina dell’Atalanta, vedremo, e magari senza Ilicic Zapata e con Gomez ultra-trentenne…..

  10. Boh…l’Atalanta…sarò strano io

    Quarti, settimi e terzi, una semifinale e una finale di coppa Italia,

    due anni fa (mentre arrivavano settimi) in EL hanno buttato fuori il Lione e l’ Everton di Rooney (8 gol in 2 partite), sono usciti all’ 83° del match di ritorno col Borussia Dortmund, 3 a 2 in Germania, 1 a 1 a Bergamo, e mi parli di discontinuità….

    …sarò strano io…

  11. @Marco, non saprei dirti se sei strano o no, in merito all’argomento Atalanta Ti ho solo fatto notare come una squadra che non ha “spalle larghe” negli ultimi 3 campionati (perché di questi parliamo, non ti confondere e non andare tanto più indietro…) alterni ottime prestazioni ad altre invece “normali” : da 4° a 7° poi adesso 3°, e guarda caso l’anno in cui è andata meglio NON AVEVA impegni Europei…. Infine Ti dico che Gasperini “probabilmente” è bravissimo in quelle squadre, resta invece tutto da verificare alle prese con un club “più tosto”, dove ci sono più calciatori “affermati” e meno ragazzini da “svezzare” ma più facili (anche caratterialmente..) da gestire….

    Opinioni…..

  12. No Bertu …Non sono opinioni ma dati di fatto
    Dopo 3 anni che giochi perennemente per posti Europa e in 2 raggiungi pure posizioni Champion ( 3 anni fa sarebbe stata Champion allo stato attuale) non è ù caso ma continuità di risultati ….
    Il Sassuolo in EL e un caso sporadico ma non certo la Dea
    E come dice Corti l’hanno delle sfide con Everon Borussia pago in campionato ma arrivo comunque 7

  13. Assolutamente d’accordo con Corti, l’Atalanta di Gasperini è indiscutibile, l’anno peggiore fatto sono arrivati al tanto osannato da noi ( nonché migliore risultato raggiunto in 14 anni) settimo posto! Ma di cosa parliamo?

  14. Appunto, dati di fatto: in campionato da 4° a 7° poi 3°, e in Europa, finora, mai oltre i 16° di EL, vedremo quest’anno in CL….. Ma non si può parlare di “colpa” di Gasperini, in definita ha fatto il max con quello che ha avuto a disposizione, ed è proprio questo il punto: se non cambiano profondamente ed alla base le cose nell’Atalanta allora sarà destinata a fare lo yoyo in campionato ed in coppa: l’organico è quello, puoi dare tutto ma alla fine viene fuori chi ne ha di più, chi ha più “mezzi” ed è più bravo nel gestirli (cioè una rosa di giocatori bravi più ampia, che oltretutto ti consente di fare un preparazione atletica diversa)….

    Ma siamo sempre lì: per l’Atalanta ed i suoi tifosi sono traguardi fantastici, giocare magari contro il Barcellona o il Real o il Liverpool, e magari perdere SOLO di misura, però poi pagare dazio in campionato (se hai la “coperta corta” prima o poi da qualche parte rimani con le chiappe al fresco 🙂 …..), certo resta la soddisfazione di dire “Noi però almeno ci abbiamo giocato…”…..buona solo per gli annali del calcio ed i racconti da Bar da vecchi nostalgici…..ma ci sono anche gli anni delle scommesse, di Cristiano Doni e delle partite truccate, ed era solo il 2011……

  15. proprio xche la roma riduce di netto le ambizioni arriva petrachi,solo che roma ha un pubblico un po’ diverso da quello un po’ addomesticato di Torino

  16. Si mormora pure di uno scambio BONIFAZI-LAXALT , che sarebbe vantaggioso per entrambe (forse): il Toro mette a profitto un esubero (Bonifazi) ed in compenso prendere un laterale che sa saltare l’uomo e mettere dei cross in area, la Roma prenderebbe un difensore giovane e forte a basso costo-ingaggio ed in compenso si liberebbe di un giocatore fuori dal progetto (??) e soprattutto con un ingaggio pesante (che il Toro potrebbe “spalmare” su un 4driennale…)….

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui