E se fosse meglio non andare in Europa quest’anno…?

7
62

Sharing is caring!

Più passa il tempo (in attesa che la Camera Giudicante dell’EUFA si pronunci in merito all’eventuale esclusione del Milan dalle competizioni Europee quest’anno) e più mi convinco che sarebbe meglio che questo non avvenisse, che il Milan partecipasse pure all’Europa League e la Roma andasse ai preliminari, e noi invece che si faccia il ritiro pre-campionato come da programma e che piuttosto si facciano quei 3/4 innesti giusti nella Rosa, in modo tale da essere pronti e più e meglio attrezzati per il prossimo campionato….

Per come la vedo io, quest’anno c’è stata una squadra (l’Atalanta) che ha saputo cogliere sia il frutto di un lavoro iniziato dall’allenatore (Gasperini) 3 anni fa sia le occasioni che il campionato appena concluso ha offerto: la crisi di alcune BIG….Ciò che è mancato a noi, in fase di freddezza e di cinismo ed anche di “giustizia” arbitrale è stato invece colto a piene mani dai Bergamaschi, però non posso fare a meno appunto di pensare che l’anno prossimo potremmo esserci NOI al Loro posto!

L’anno prossimo il campionato vedrà nuovamente i b/n come vincitori in partenza dello scudetto (a maggior ragione se avranno Guardiola in panchina, mica può sfuggire Loro il campionato dopo che spenderebbero altri 20 Milioni di €/anno di ingaggio oltre a quelli di CR7…), con il Napoli “eterno secondo”, poi avremo le  Milanesi alle prese con nuovi allenatori, nuovi dirigenti e nuove rose, le Romane in pieno caos societario (Roma) e con un Mister che voleva andarsene (Lazio), Viola e Sampdoria addirittura messe in vendita, senza allenatori in panchina a fare le scelte tecniche, insomma una situazione in cui il Toro, mantenendo Mazzarri alla giuda della squadra che ha avuto tutto un campionato di tempo per fare le Sue valutazioni sugli attuali giocatori, senza Petrachi ed i Suoi colpi come Niang e Zaza e Soriano, ha la concreta possibilità di migliorarsi sensibilmente arrivando magari a subentrare all’Atalanta di quest’anno, che l’anno prossimo avrà l’obbligo di mantenersi ad ottimi livelli in campionato, arrivare minimo in finale di Coppa Italia come quest’anno e disputare anche un’ottima Champions League: mi volete dire che senza esperienze in merito, senza una panchina lunga ed adeguata (quindi costosa) e senza neanche la possibilità di giocare le partite di Coppa in casa a Bergamo riesca a fare tutto e bene e si confermi anche in campionato? E a noi, cosa mancherebbe?

Forse appunto meglio fare il percorso più lungo ma anche più sicuro, meno pericoloso: andare in ritiro a Bormio come sempre, allestire una Rosa migliore e più competitiva andando ad inserire quei (pochi) elementi giusti (non ne servono molti di più) ed iniziare il campionato facendo già il girone d’andata così come abbiamo fatto l’ultimo di ritorno, perché 63 punti non sono bastati per andare direttamente in Europa, ma con 2 vittorie in più e 2 pareggi in meno si finiva in Champions!

FV❤G!!! SEMPRE!!!

7 Commenti

  1. spese folli addio (fair play finanziario 2.0), più passa il tempo  e il Milan sarà escluso; senza i goal di Piatek finivano dietro al Torino (con quali risorse l’hanno preso?), l’anno prossimo sarà una stagione di transizione per il calcio italiano e chi merita arriverà ai propri obbiettivi, basta campionati falsati da potere-immagine-denaro

  2. Lo scrissi un po’ di tempo fa:

    Maurizio Scarampi 28 Maggio 2019 at 17:16

    Rispondi

    Peccato che i preliminari, per noi, siano una iattura.
    Allungano la stagione, stravolgono il ritiro (e wm DEVE fare un ritiro stile addestramento marines), rovinano il mercato e sono pericolosi perché se li passi non hai fatto niente ma se esci cominci la stagione con un fallimento e critiche feroci.
    Siamo un cantiere ben avviato.
    Ci serve fare un ottimo mercato in quei 3 punti che ci mancano: una seconda punta veloce e tecnica, un esterno anch’esso veloce e capace di crossare e un centrocampista coi piedi buoni che smisti il gioco.
    Ora, se facessimo un buon ritiro senza infortuni magari con già i 3 acquisti in rosa ci presenteremmo ai nastri di partenza della prox stagione nel solco della continuità con questa.
    Il ns obiettivo per il prossimo anno deve essere la quota 70 punti e sarebbe molto più facile raggiungerlo se quest’estate la ns truppa lavorasse tranquilla.

  3. Ammettiamo che il Milan scelga la strada di fare ricorso al TAS. I tempi si allungherebbero con sentenza a metà luglio. Cosa faremmo noi? Anticipare il ritiro, e poi? Se il TAS ribalta la sentenza dell’UEFA. Forse sarebbe meglio impostare il lavoro piu’ con clama e tentare l’obiettivo coppa italia/campionato

  4. mi e’ difficile capire, se andavamo di diritto al preliminare bisognava festeggiare in piazza e i Cairo Boys si sarebbero pavoneggiati e ci avrebbero chiesto di porre scuse ufficiali al grande presidente per la grande e storica impresa ecc ecc, se andiamo come l altra volta per demeriti finanziari degli altri…ba forse non conviene…concentriamoci sul campionato…la si potrebbe pagare nel finale di stagione…ecc ecc….in effetti l Atalanta e’ crollata nel finale,  e’ solo riuscita ad andare in Champions e farsi derubare una finale di Coppa…………io dico che Uefa sia senza se e senza ma,  i preliminari devono diventare il minimo salariale

  5. Forse (forse??) non era chiaro l’incipit del pezzo:

    “più passa il tempo..” ecc…ecc…. Il senso è che un conto è sapere al 26 di Maggio, chiusura del campionato, che si andrà PER CERTO ai preliminari ed un conto è arrivare ad oggi, 3 Giugno, senza sapere NULLA e, quel che è peggio, senza avere neanche la certezza che, ammesso e non concesso che il Milan venga sanzionato e di conseguenza escluso dalla competizione, il Milan stesso poi non faccia nuovamente ricorso al TAS e quindi si debba ulteriormente attendere!

    Il succo, tradotto in centesimi di €uro, è che a seconda dei casi cambierebbero completamente le mosse/strategie di mercato, a partire dal numero di giocatori “finiti” che andrebbero a comporre la Rosa… Lo abbiamo visto quest’anno, no? Una rosa “concentrata” consente di lavorare su tutti i componenti, garantendo anche una certa “partecipazione” a tutti o quasi, senza contare il fatto che, con un numero “contenuto” di giocatori diciamo “di prima fascia” gli eventuali mugugni di “scarso utilizzo” sarebbero limitati, mentre ben diversa sarebbe la questione se ci fossero PIU’ elementi “di prima fascia” ma per forza di cose (la NON-PARTECIPAZIONE ad un torneo Europeo…) venissero scarsamente impiegati…..

    Non è questione di “Carioti” che si pavoneggerebbero e chiederebbero le scuse pubbliche a quanti hanno mosso critiche (giuste..) al gioco di Mazzarri, e neppure di quanti hanno invece criticato l’opera “compiuta a metà” (nuovamente) della Società che non ha provveduto a rinforzare adeguatamente la rosa a Gennaio, quando con 1 innesto (Soriano è stato ceduto E NON RIMPIAZZATO) si sarebbe magari potuto fare quel “centesimo in più a comporre l’€uro” che ci avrebbe portati un paio di gradini più in su, è solo questione di TEMPISTICHE che si stanno dilatando oltre misura e di incertezza diffusa (oltre che mancanza totale di fiducia negli organi Federali ed Internazionali: per fortuna che Ceferin sembra abbia trovato la quadra per sta farsa del Fair Play Finanziario!)….

    FV❤G!! SEMPRE!!

  6. Comunque l’Atalanta, è vero che ha iniziato a Luglio, ma essendo uscita subito, ha potuto concentrarsi sulle rimanenti due competizioni con una rosa pensata per farne tre, senza i dispendi di energie, gli infortuni etc. della kermesse europea. Rimane l’impresa, naturalmente.

    Dalla mutta, la squadra è arrivata settima a 6 punti dal terzo posto, sopra Lazio, Samp e Viola, vincendo gran parte degli scontri diretti. Le scuse per tutte le malignità e le gufate dette su società, allenatore e gruppo, con un minimo di onestà intellettuale andrebbero fatte comunque.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui