Bereczky:“Toro fai attenzione a Tőzsér e a Zsóri“

1
107

Sharing is caring!



Cresce l’attesa in “casa Toro” per la doppia sfida europea contro il Debrecen. Quest’oggi ho il piacere di pubblicare l’intervista che mi ha rilasciato il giornalista ungherese Attila Bereczky, che segue il Debrecen per il sito Nemzeti Sport. La foto sopra lo ritrae sulla sinistra insieme all’allenatore del Debrecen András Herczeg.

Buongiorno Sig. Bereczky, ormai mancano pochi giorni alla partita tra Torino e Debrecen al Mocagatta di Alessandria. Come si sta preparando la squadra ungherese a questa importante sfida? 

Buongiorno. Il Debrecen è tornato a casa dall’Albania solo venerdì mattina, quindi non ha tanto tempo per preparare la partita contro il Toro.

La cosa più importante è che tutti i giocatori stiano bene. E quelli che non hanno giocato contro il Kukesi o hanno giocato meno, sabato hanno disputato un’amichevole contro una squadra di seconda divisione, per farsi trovare pronti.

 

Le risulta che ci sia stata una telefonata tra l’allenatore in seconda del Toro Nicolò Frustalupi e il ct dell’Ungheria Marco Rossi, per avere maggiori informazioni sui prossimi avversari? 

Sinceramente non so se ci sia stato un colloquio telefonico di questo genere.

 

Quali sono i punti di forza e i punti deboli del Debrecen secondo lei? 

Un punto di forza sicuramente è che il Debrecen ha mantenuto l’ossatura della squadra dello scorso anno. Con l’acquisto di Garba e Trujic si sono assicurati altri due grandi attaccanti. Il DVSC ha molti giovani giocatori ungheresi e lo spirito di squadra è eccezionale. I giovani però non hanno esperienza nelle competizioni europee e questo potrebbe essere un problema.

Quali sono i giocatori del Debrecen ai quali il Toro dovrà fare più attenzione? 

Dániel Tőzsér, il capitano della squadra, è colui che ha più esperienza. Ha giocato in Champions League per il Genk e anche in Seria A, e i suoi tiri sono molto pericolosi. Dovrei menzionare anche il diciottenne Dániel Zsóri, che ha segnato il gol della stagione contro il Ferencváros nella sua prima partita.

Che allenatore è Andràs Herczeg? 

Herczeg è una leggenda per i sostenitori del Debrecen. Ha vinto il campionato ungherese (NB1) con la squadra e la fase a gironi della Europa League nella stagione 2010-11. Inoltre conosce veramente a fondo i suoi giocatori e si è sempre comportato bene.

Cosa si aspetta da questa doppia sfida tra Toro e Debrecen? 

Tutti sanno a Debrecen che il Torino è favorito. La Seria A è un campionato migliore rispetto a quello  ungherese.

In più il Torino ha giocatori di valore superiore rispetto a quelli della rosa del Debrecen. A Debrecen molte persone erano deluse, volevano che l’AS Roma fosse l’avversario perché la Roma è una squadra più popolare ma, in questo momento, il Torino è una squadra più forte e penso che siano più motivati. Quindi mi aspetto due partite divertenti ma anche molto difficili per il Debrecen.

Grazie mille e che vinca il migliore! 

Grazie a voi, è stato un piacere rispondere a queste domande.

Giovanni Goria

 

1 commento

  1. egèszsèg a pàlinkàval !!!

    Palinka tipica bevanda ungherese….la nostra grappa per intenderci fatta con tramite macerazione della frutta in genere…..

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui