Mazzarri: “A inizio ripresa ero un po’ preoccupato. Bene il risultato”

1
203

Sharing is caring!

Il Toro trionfa nell’andata del terzo turno preliminare di Europa League: 5-0 allo Shakhtyor Soligorsk al Grande Torino, ipotecato così il passaggio al play-off del 22 e 29 agosto (con ogni probabilità contro il Wolverhampton, che ha espugnato Pyunik con un netto 0-4). Dalla sala stampa dello stadio, il tecnico granata Walter Mazzarri commenta così la vittoria dei suoi. Segui la diretta testuale su TuttoMercatoWeb.

Mazzarri, come ha visto la partita?

“A inizio ripresa ero un po’ preoccupato: avevamo concesso un po’ troppo, Izzo ha chiesto, altri non stavano benissimo. Se vogliamo continuare il percorso europeo non dobbiamo concedere determinate palle gol ed essere così ingenui. Mi sono arrabbiato tra il primo e il secondo tempo. Ma bene il risultato, abbiamo segnato tanto e non subito”.

Come stanno Izzo e Nkoulou?

“Nkoulou aveva solo un po’ di crampi, Izzo dovrà fare accertamenti. Ma ho la sensazione che non sia nulla di grave”.

Come giudica la prestazione di Zaza?

“Ha fatto bene, poi è calato come tutta la squadra. Si può fare sempre meglio, si può crescere ancora: siamo un’ottima squadra ma se vogliamo andare avanti, troveremo squadre sempre più forti”.

Lo stadio era caldo: è soddisfatto anche da questo punto di vista?

“Era bellissimo vederlo così, questi tifosi si meritano gioie. Ed è un punto di forza per noi: dobbiamo crescere tutti insieme, anche con voi della stampa, perché se si lavora insieme si lavora meglio”. 

Cosa è successo nell’occasione clamorosa del Soligorsk del primo tempo?

“Mi sono arrabbiato moltissimo: abbiamo fatto una serie di disattenzioni incredibili, sembravano il Barcellona. Ho un’idea, ma è meglio che la dica ai giocatori e non qui”. 

Come stanno gli infortunati?

“Djidji ha avuto un infortunio noioso, ma rientra nei tempi: forse tra qualche giorno torna con la squadra. Lyanco ha avuto una distrazione, bisogna stare attenti e non forzarlo troppo. Nel giro di 10-20 giorni tornerà ad allenarsi in gruppo”

Cosa ne pensa della prova di Bonifazi?

“Ha fatto un grande campionato, l’anno scorso ha dimostrato di essere un giocatore giovane e affidabile. Temevo il minutaggio che potesse avere, ma sono contento di ciò che ha fatto vedere”. (tuttomercatoweb.com)

1 commento

  1. Ho alcune cose da dire, ed approfitto di questo articolo:
    – MAZZARRI– Sono stato sia scettico che critico nei Suoi confronti in passato, un passato anche abbastanza recente, salvo poi divermi ricredere e fare ammenda. Non tanto per i risultati (i 63 punti dello scorso campionato sono lì, visibili a tutti…) quanto per COME sono stati ottenuti e CON CHI li ha ottenuti: sul “come” anche questo è visibile a tutti, il WEB è una fonte preziosa ANCHE per non dimenticarsi i torti arbitrali subiti che ci avrebbero portato più su, ed anche “con chi” è sempre lì dentro, nel WEB, a testimoniare che la squadra, grosso modo, era quella di Sinisa, era quella dell’anno prima, era comunque SENZA i vari Messi CR7 Iniesta Modric ma con onesti “lavoratori” del pallone come Rincon, Meitè, Ansaldi (dato per “rotto & finito” da un sacco di gente che “ne sa..”), Berenguer, Lollo (per un sacco di gente che “ne sa..” addirittura l’antitesi del calcio..) e con le sole eccezioni di Belotti N’Koulou e Sirigu come veri TOP che aveva anche Sinisa al netto di IZZO, altro TOP arrivato quest’anno ed anche Lui, come spesso capita da soliti che “ne sanno…” addirittura BOLLATO come delinquente DA NON ACCOSTARE NEPPURE al Toro! Quindi dico GRANDE a Mazzarri per aver “costruito” un gruppo, una SQUADRA anzi, che s’è dimostrata forte, coesa ed unita, PIU’ UNITA addirittura degli arbitri che l’hanno danneggiata in più di un’occasione, PIU’ UNITA di tanti tifosi che l’hanno insultata in più di un’occasione, PIU’ UNITA nell’aiutare quei giocatori che erano in difficoltà a superare i momenti ed a ritrovarsi e ritrovare fiducia in se stessi, e tutto questo grazie a Mazzarri!
    -MERCATO– Siamo a metà Agosto ed ancora non ci sono stati gli acquisti tanto desiderati: esterno terzino centrocampista offensivo. Un terzino che si seguiva, Fares, per il quale la SPAL chiedeva Bonifazi (per il quale avevano già messo in mano a Cairo 10Milioni€..) PIU’ CASH s’è fatto male in amichevole (!!!), che sfiga! Già mi immagino le parole che si sarebbero dette SE addirittura lo avesse comprato Cairo!!! Comunque, 1 è andato… L’esterno “che piace”, Laxalt, è VERAMENTE in uscita dal Milan che DEVE vendere dopo aver comprato quindi DEVE abbassare le richieste, quindi… Il centrocampista offensivo di cui si mormora da 1 mese, Verdi, è ancora del Napoli e “forse” andrà alla Sampdoria, sempre che il buon Ferrero, che ha debiti per c.ca 100Milioni€ PERSONALI (cioè delle Sue aziende..) non decida di VENDERE la Samp e SANARE i debiti lasciando baracca e burattini in mani AMERICANE (Vialli è solo un nome “di facciata”..). Quindi come mercato siamo fermi ai riscatti NON OBBLIGATORI di Aina e Djidji, ai rientri di Bonifazi (rinunciando a 10Milioni€) e Lyanco (rinunciando alla cessione definitiva al Bologna per X Milioni€) e soprattutto siamo fermi ad aver tenuto tutti quanti gli altri TOP che il mercato richiedeva, da N’Koulou a Sirigu a Belotti a Izzo, mettendoci anche Meitè Baselli Berenguer… Anzi no, in effetti il mercato del Toro ha vissuto anche di uscite, principalmente in prestito, soprattutto di giovani, ALTRI giovani direi, a conferma dell’ottimo lavoro svolto nelle giovanili da duo Coppitelli/Bava al quale va un altro mio GRAZIE!
    -CAIRO– Del Presidente che “forse” scenderà in Politica ho già scritto, però voglio dire un paio di cose invece del Presidente in qualità di Presidente del Toro, della squadra per cui faccio il tifo: in passato l’ho criticato ed ho “denunciato” le Sue mancanze e le Sue inesattezze quando ci sono state, adesso però credo che si sia arrivati ad un punto tale da parte dei “contestatori” che qualsiasi cosa dica o faccia sia sbagliata, e non è così. Certo è anche Lui “un personaggio” esattamente come lo sono tutti i personaggi pubblici, noi vediamo Lui perché siamo tifosi del Toro e seguiamo il Toro ovunque, dai Social al WEB ai giornali alla Radio ed alla Tv, ma è la stessa cosa per tutti. Se però scendiamo dal piedistallo su cui ci siamo messi e guardiamo con obiettività la realtà allora vedremmo che effettivamente TUTTI i torti non li ha: il Suo “Messi non arriva” leggiamo come “non possiamo prendere un giocatore che SICURAMENTE giocherebbe SEMPRE e SICURAMENTE farebbe fare un balzo in avanti a tutta la squadra..”, non attacchiamoci “letteralmente” alle parole! Il senso è che chiunque arrivi che non sia “al livello” di un TOP PLAYER toglierebbe un posto ad un titolare, che ora come ora, con Mazzarri in panca, HA DIMOSTRATO (classifica alla mano e ultimi risultati..) di “essere in palla”, e quindi? CHI togliere? Per COSA poi? Per avere un “Soriano 2”? Lo abbiamo vissuto (per fortuna nostra, per poco…) appunto con Soriano: non che fosse uno “scarso” in termini assoluti, ma nel gioco di Mazzarri o se volete “con” Mazzarri in panchina non ha reso quanto ci si aspettava! Quindi per me sono più che comprensibili sia le parole (e i dubbi “economici”, vedi 15Milioni€ di Niang, per dire) di Cairo che quelle di Mazzarri (“Per adesso stiamo bene così, ne ho 11 da far scendere in campo + 3 per fare i cambi di cui mi fido..”… FIDO è la parola chiave!!)…
    Per finire: siamo sempre alle solite, vorremmo la botte piena, la moglie ubriaca e l’amante pronta e disponibile! Mazzarri ha detto, l’anno scorso, di “preferire” una Rosa NON grossa, perché preferisce lavorare con “pochi ma buoni” giocatori ma soprattutto perché così riesce a farli giocare più o meno tutti, cosa che invece SE fossero tanti non potrebbe garantire… I fatti (vedi discorso sopra…) gli hanno dato ragione: PERCHE’ invece noi si deve insistere con il contrario? Sulla base DI COSA? Qual è il “valore aggiunto” nostro, che ci pone sul piedistallo, che ci fa dire che abbiamo ragione e Lui torto? In cosa sbaglia Cairo quando dice che in passato le squadre TENEVANO i più forti e prendevano QUALCUNO per inserirlo gradualmente? Certo, oggi il calcio è cambiato rispetto al passato, sono stato fra i primi a dirlo ed a ripeterlo, ma non per questo SI DEVE stravolgere la squadra ogni anno, non per questo SI DEVE cedere “i pezzi migliori” e sostituirli sperando di aver fatto nuovamente centro! Il Milan del recente passato ha speso 230Milioni€ per acquistare 12/13 giocatori “nuovi” e cos’ha ottenuto? Uno STOP dalla UEFA ed una minusvalenza MOSTRUOSA di 140Milioni€, oltre ad essere di nuovo fuori dalle Coppe Europee, mentre al contrario ci sono state squadre che hanno cambiato poco (o niente, come il Liverpool) che stanno andando benone…. Il mercato ad ogni modo non è finito, non è chiuso, ed in ogni caso arriveranno quelli che arriveranno (perché arriveranno..), e saranno quelli giusti!
    FV❤G!! SEMPRE!!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui