Mazzarri: “Oggi avremmo voluto fare una partita migliore”

10
368

Sharing is caring!

Walter Mazzarri, tecnico del Torino, è intervenuto al termine del match contro lo Shakhtyor. Ecco le sue parole riportate dal sito ufficiale del club: “Oggi avremmo voluto fare una partita migliore di quella che abbiamo fatto. Ci siamo resi conto che l’avversario in realtà era molto più forte di quanto il risultato all’andata avesse fatto pensare. L’avevo fatto capire ai miei giocatori, che loro ci avrebbero creduto e avrebbero attaccato molto più del match dell’Olimpico. Detto ciò, chiunque ha giocato a calcio sa che quando hai un vantaggio così ampio come avevamo noi non è mai facile scendere con l’adrenalina giusta, quella con cui giochiamo sempre. Il prossimo turno? Dovremo dare il meglio di noi, indipendentemente da chi sarà il nostro avversario. Dato che giocheremo il primo match in casa, sarà importante non subire gol. Di sicuro dovremo fare meglio la fase difensiva rispetto a oggi”. (tuttomercatoweb.com)

10 Commenti

  1. Vero. La fase difensiva mi è parsa un po’ svagata, sicuramente non al meglio, ma questo l’avevamo visto anche già nel pro tempo all’andata e nella partita in Ungheria. E’ anche vero che dopo un 3 a 0 o un 5 a 0 non si rimane concemtrati come se fossimo sullo 0 a 0.pero’ quello che mi preoccupa sono quelle pause che già avevamo visto ad es. in casa con il Parma, con il Bologna o il Cagliari o a Empoli. Black out che in campionato o nell’andata contro i lupi ci possono costare cari. Mazzarri fa bene a continuare a lavorare su questo

  2. Inutile stare a girarci intorno e ad aggrapparsi alle parole, la qualificazione col relativo passaggio del turno alla finale era già stata decisa e determinata all’andata, con il 5-0 rifilatogli. Oggi c’erano 2 obiettivi: quello PRIMARIO, non farsi male evitando infortuni, centrato, quello SECONDARIO, aumentare il “minutaggio” generale e l’esperienza in campo internazionale per alcuni, centrato anche questo.
    Pretendere che si tenesse un atteggiamento “famelico” come all’andata era giusto ed era quello che vuole Mazzarri, però ancora non ci siamo, soprattutto quando vengono a mancare quei “protagonisti” come Baselli, ad esempio, oppure come Berenguer…
    Adesso ci aspetta una settimana in cui arriveranno un paio di giocatori, Verdi ed il 2° portiere (Paleari?) su tutti, poi magari chissà, anche un centrocampista (scambio GUESTAFSON-BESSA?..)… Quel che è certo (o quasi..) è che Verdi dovrebbe arrivare ed essere pronto per la doppia finale contro gli Inglesi dal momento che ha fatto tutta la preparazione atletica ed il ritiro col Napoli e lo Staff di Ancelotti (comprese un paio di amichevoli nelle quali ha pure giocato bene…)….
    Per le partite con gli Inglesi dovremmo avere la formazione migliore (facendo gli scongiuri del caso), Sirigu N’Koulou Bremer Izzo (probabilmente) Lollo Baselli Meitè Rincon Ansaldi Zaza Belotti, con la possibilità di “inserire” Aina o Berenguer o Lukic a seconda delle necessità/modulo di Mazzarri, con un Lyanco e Bonifazi (forse) e Djidji in panchina, oltre a Millico & C…..
    Insomma, saranno 2 belle partite il cui esito NON E’ per niente scontato 🙂 ….
    FV❤G!! SEMPRE!!!

  3. Amochevoli finite. 4 partite vere in 10 giorni, che saranno probabilmente ds affrontare con questa rosa. La stessa dell’anno scorso più Lyanco se sta bene. Ma si può sempre sperare che Cairo stacchi un assegno visto che Ferragosto è passato.

  4. Pietro,
    Per come la vedo io ormai l’assegno può anche tenerselo!
    Hai uno spareggio con una forte squadra inglese, che ieri ha nuovamente vinto per 4-0 con Cutrone buon protagonista, e non potenzi la squadra???
    Che senso ha tentare di andare in Europa in questo modo?
    Nessuno gli avrebbe chiesto Messi o Neymar, nemmeno Icardi o Dybala, ma e’ a mio avviso vergognoso che non abbia ancora acquistato ne’ Verdi ne’ Laxalt o chi per loro!
    A cairo del Toro frega proprio nulla!
    Solo e sempre parole a vuoto….
    Come la canzoncina di quest’anno….ho rifiutato 11 offerte!
    Cairo, la smetta di prenderci in giro!

  5. Una campagna acquisti senza acquisti in effetti è disarmante.
    Il tormentone Verdi è infinito, è da Maggio che controllo gli acquisti del Toro a bocca asciutta.
    Detto questo, la storia delle 11 offerte non vedo perché sia una presa in giro, il Toro ha un’ottima squadra, incompleta per 3 competizioni, ma forte, e lo sta dimostrando da Gennaio. Ha diversi buoni giocatori ed almeno 3 o 4 campioni, per me quest’anno saremo nelle prime tre difese del campionato.
    Mancano sempre almeno tre innesti e un 12°, o 3 competizioni non si reggono, è ovvio, condivido l’insofferenza per questo eterno attendismo.

  6. Mi trovo d’accordo sicuramente sul discorso difesa, che spero si confermi anche il prossimo anno tra le migliori.
    Ma il fatto delle 11 offerte a cui avrebbe rinunciato non sta in piedi in alcun modo, in quanto la reputo una delle tante scusanti cairote per non sborsare soldi!
    Che invece ha eccome, basta considerare le numerosissime plusvalenze di cui ha usufruito e l’enorme visibilità e popolarità, anche con importanti ritorni finanziari, ottenuta da quando ha acquisito il Torino!
    Ditemi quale importante società europea si limiti a non vendere i migliori, senza acquistarne almeno due o tre buoni!!!
    Ricordo le varie giustificazioni assurde di questi anni:
    La squadra e’ a posto così – ho guardato negli occhi il ragazzo e ho capito che voleva andare via (Cerci/Immobile) – la rosa e’ difficilmente migliorabile – a gennaio buoni non se ne trovano – il fatturato non e’ quello dei migliori club – Mazzarri vuole la rosa corta – è il miglior Toro degli ultimi anni – ecc.ecc.ecc
    Per questo credo sia indifendibile, al di là delle altre 10000 parole che ci farà purtroppo sentire…

  7. Per una volta apprezzo Marco Corti, mio acerrimo “nemico” in termini di visione sulle vicende del Torino FC, ma che considero ovviamente un tifoso del Toro a tutto tondo nonostante gli screzi su questi pixel.
    Apprezzo l’onestà intellettuale del suo intervento, mentre per il resto ciascuno giustamente rimane della sua idea.
    Ricordo che il presidente non ha un euro (da mettere nel Toro che è ciò che mi interessa) e non può prendere nessuno a meno che si parli di prestiti con diritto o parametri zero. Poi ci sarebbe Il tema ingaggi che qualora fossero importanti tipo quelli di Verdi o Laxalt ad esempio, senza la LIG lui non sarebbe di nuovo in grado di pagare.
    E’ banalissima ragioneria. In assenza dell’ assegno di Cairo, servono competenza e tanta tanta fantasia per rafforzare questa squadra.

  8. Ciao Dario,
    Ho passato i 50 da un po’ e dato che non so quando e se potra’ ricapitare un’occasione simile sono andato a Debrecen. Ora spero di arrivare al girone e di fare un’altra trasferta (in Inghilterra con mio figlio non me la sento).
    Prevalgono la passione e i ricordi che speri di trasmettere a quelli che vengono dopo di noi, ma per il resto come sai non posso che condividere il tuo pensiero.

  9. De paul e laxalt sembrano giá destinati ad altri lidi…..il certo verdi potrebbe ricordare il certo Ilicic…..ma anche se poi arrivasse non sarebbe lo stesso sufficente a arricchire una rosa che dovrebbe migliorare il piazzamento dell anno precedente…..se poi dovessimo raggiungere i gironi sarebbe pazzesco non migliorarla…aspettiamo…come sempre…mi sale l ansia pendando che nel finale di norma lui peggiora le cose

  10. Ciao Pietro,
    Grazie per le tue righe.
    Oltre ad avere visioni calcistiche quasi identiche, siamo anagraficamente vicini perché anche io ho superato i cinquanta ormai da un po’ e anche io ho trasmesso la mia passione granata a chi ho potuto.
    Mi sono ripromesso, con gli altri, di andare a vedere una delle prime abbordabili trasferte europee, ma noi vorremmo, perché davvero ci teniamo, poter partecipare almeno ai gironi. Cosa che, evidentemente, non e’ negli interessi primari o secondari dell’azionista…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui