Laxalt-Toro: operazione conclusa

24
467

Sharing is caring!

Dopo le voci che volevano l’est Uruguaiano Laxalt prima al Sassuolo poi al Marsiglia, possiamo dire che il calciatore ha scelto il Torino.

I dettagli: prestito a 500 mila euro, diritto di riscatto a 11.5 milioni, ingaggio tutto a carico del Toro.

24 Commenti

  1. Certo che continuare a difendere un simile figuro, anche quando molti si stanno svegliando da 14 anni di torpore, è veramente incredibile, non ho parole.
    Cmq vado a nanna quando lo decido io, grazie per l’interessamento.

  2. Stasera ho visto una buona squadra che ha fatto tutto quello che ha potuto fare e dare. Non meritavamo di perdere. Stasera lo sconfitto è uno solo si chiama Urbano Cairo

  3. La rabbia e’ enorme e non mi consola il fatto che questi ragazzi abbiano onorato la maglia.
    Vedo che alcuni difendono ancora un personaggio squallido, io invece credo che, con quanto ha fatto di negativo negli ultimi tre mesi, ha aperto la strada ad una contestazione, non violenta, ma ferma e feroce nei suoi confronti.
    cairo deve mettere in vendita la società!

  4. Meglio tardi che mai
    Ma la domanda è
    Perché così tardi ?
    E poi ovviamente non basta
    Serve ancora un Verdi o un Kamano oltre al vice Sirigu
    Poi la questione N’Koulou va risolta . O lo vendi subito e serve un centrale più esperto rispetto a Bremer o Bonifazi
    O lo reintegri e lo vendi a giugno
    Se poi Cairo volesse fare qualcosa di positivo x dimostrare che la cagata di questo scarso mercato non è in malafede allora un mediano di qualità in più non guasterebbe
    Ma non ci credo più

  5. Biziog,
    NON ti permettere di mettere in dubbio la mia fede granata.
    A me girano le p…e per essere uscito , ma cosa credi? Non sono come qualcuno qua dentro che per partito preso insulta chi non è allineato ai no-cairo ed è andato in brodo di giuggiole per l’eliminazione perché ha il pretesto di scassare la minch.a per 10 anni.
    Il mercato? Voto ZERO come gli acquisti fatti in tempo utile. Anche se non ci fosse stata l’e.l. i 2 innesti importanti ( laxalt e kamano) dovevano arrivare a metà luglio.
    A sentire i soliti soloni laureati a coverciano dovevamo prendere de paul e verdi: se sti due fanno vincere a man bassa perché sono ancora a Udine e Napoli? Se nessuno li compra ci sarà un motivo, o sono cari o non spostano gli equilibri delle partite.
    L’Udinese è arrivata 12° con de paul e negli ultimi 5 anni il miglior piazzamento è stato un nono posto…. ma tant’è bisogna sempre mistificare la realtà per poter raggiungere l’obiettivo: contestare il presidente.
    Ora, i motivi xi contestare ci sono ma a tutto c’e’ un limite, specialmente alle baggianate.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui