Verdi ultimo regalo di mercato

40
342

Sharing is caring!

Ieri sera il presidente Cairo e il ds Bava hanno lasciato gli uffici della Cairo Editore con il sorriso sulle labbra, estremamente soddisfatti per il lavoro svolto in questa sessione conclusiva di calciomercato.
Dovessi dare un voto a questa campagna di mercato del Toro sarebbe 8,5 perché il presidente Cairo ha mantenuto tutte le promesse. Per prima quella di voler tenere tutti i giocatori più forti e lo ha fatto, aveva detto di voler rinforzare la squadra con 2/3 innesti e anche questa l’ha mantenuta, come anche l’intento di voler regalare al mister Mazzarri e ai tifosi la “ciliegina sulla torta”, arrivata ieri e che porta il nome di Simone Verdi. Con il suo arrivo il Toro si è assicurato un’ottima punta esterna, dotata di un efficace tiro e capace di usare e calciare bene sia di destro che di sinistro. Sicuramente il suo ingresso aumenta il tasso di qualità della squadra granata. Quella per l’ex Napoli è stata decisamente una trattativa molto lunga ed estenuante, che ieri ha visto il presidente Cairo e Bava lavorare non-stop dalle tre del pomeriggio fino alla fine del mercato. Infatti il contratto del giocatore è stato depositato solamente a due minuti dalla chiusura. Sono rimasti in granata il giovane talento Millico (ma attenzione, potrebbe ancora partire perché ci sono ancora dei mercati esteri aperti) e N’Koulou che adesso, immaginiamo e speriamo, chiederà scusa a tutti.
In ingresso il primo colpo è stato Laxalt, arrivato a rinforzare la fascia sinistra. L’uruguaiano ha anche già esordito qualche minuto domenica sera al Tardini nella sfida contro l’Atalanta a Parma. Ieri inoltre è stato ufficializzato l’acquisto di Samir Ujkani, che sarà il vice-Sirigu. Il nuovo portiere di riserva conosce già molti giocatori granata perché li ha avuti come compagni nelle sue precedenti avventure in squadre italiane e sicuramente aiuterà nel lavoro di “fare gruppo in spogliatoio”.
Come da tradizione la società ha anche rinforzato il futuro dei settori giovanili con ben 17 nuovi acquisti.
Complimenti al presidente Cairo e al ds Bava, adesso parola al campo per riportare il Toro in Europa!
Giovanni Goria

40 Commenti

  1. Non sono così prodigo a dare voti come voi. Se dovessi dare un voto al mercato non darei un 8 e mezzo ma un 6 e mezzo per diversi motivi.
    il primo è che andavano presi prima. Verdi e Laxalt non sono costati un centesimo in meno presi l’ultimo giorno dalle valutazioni fatte ad inizio mercato. Questo potrebbe, dico potrebbe perchè non avremo mai la controprova, aver compromesso la qualificazione ai gironi di E.L., anche se questo dubbio rimane. Certo che il Laxalt visto domenica contro l’Atalanta, ha dato l’impressione di essere bel veloce, quindi ad arginare Traorè sarebbe servito eccome, come sarebbe servito Simone Verdi. Se guardiamo, in particolare all’andata, i Volvers ci hanno costretto a fare la partita che volevano loro, quando noi avremmo dovuto fare quel tipo di partita. e qui giocatori veloci e in grado di creare superiorità numerica come Verdi sarebbero serviti eccome contro i loro difensori chiusi, ma lenti.
    Il secondo motivo riguarda la gestione del caso N’Koulou. Non mi è piaciuta per niente. La cosa non era nata una settimana prima, ma un pò di tempo prima. Prova ne sono le famose parole di Mazzarri, dopo Torino Sassuolo, quando disse “abbiamo fatto di tutto per trattenere N’Koulou” e poi disse anche “è un pò che va avanti questa cosa”. Non si doveva pertanto trascinare la cosa fino a questo punto. Adesso speriamo che la frattura si ricomponga, ma se non si ricompone non biasimo la società e l’allenatore se lo tengono fuori.
    Terzo motivo. A centrocampo la coperta la vedo sempre corta. 4 di ruolo non è possibile. Ci voleva un centrocampista in più un pò più veloce rispetto a Meitè e con i piedi un pò più educati rispetto a Rincon, in grado di far ripartire l’azione e non imbottigliare il tutto al limite dell’area. Questo è stato un nostro limite nello scorso campionato, in particolare con le squadre chiuse, e temo che l’arrivo del solo Verdi non sia sufficiente a colmare del tutto la lacuna. ma tant’è, spero proprio di sbagliarmi guarda.
    Ultimo motivo, la gestione di Miliico. Lui voleva andare al Pisa perchè evidentemente gli avevano garantito adeguato minutaggio. La società voleva mandarlo al Chievo, probabilmente perchè ambiva a qualche scambio di prestiti. Alla fine Millico è rimasto con noi. Si parla di cessione all’estero, ma se non è maturo per noi dove è cresciuto davvero pensiamo che andando all’estero avrà più minuti a disposizione rispetto a qui o a Pisa? E poi lo vedo un rischio. A questo punto preferirei tenerlo e se a gennaio non avrà avuto chance di giocare allora lo manderei a Pisa. Qui si tratta di gestire oculatamente un ragazzo di 19 anni che èè un talento, farlo crescere con noi, dargli una chance perchè ritorni più forte e rinfrancato. Fuori ambiente dubito che ciò avvenga.
    Al netto comunque la squadra è stata rinforzata con innesti di qualità, il gruppo è ben gestito da Mazzarri. Il frutto del suo lavoro anche sulla testa dei giocatori si sta vedendo. Le premesse ci sono tutte per fare una buona stagione. Sempre Forza Toro

  2. Prodigo, no, caparbio…..beh ???!
    Chiaramente ognuno può continuare a vedere ciò che vuole ed a credere in ciò che vuole, anche che Verdi e Laxalt si potevano prendere a fine Giugno, anche quando sia il Milan che il Napoli hanno sempre detto che PRIMA si sarebbero sistemati E POI avrebbero pensato alle cessioni. Anche sul “caso N’Koulou” possiamo credere che il “da un po’” pronunciato da Mazzarri nel post-Sassulo, giocata 4gg dopo la partita “incriminata” con gli Inglesi, non si riferisca a una manciata di giorni ma settimane, MESI addirittura se vogliamo….Se vogliamo, appunto, possiamo credere in quello che ci pare. Così come possiamo credere che (eventualmente) andare a giocare all’esterno sia “dannoso” per un ragazzo/ragazzino: se non avete mai letto la biografia di Gattuso, andato a giocare (scappando dal ritiro del Perugia..) in Scozia (Rangers) a 19 anni…
    Restano i fatti: nessuna cessione, 3 innesti funzionali (anche il 2° portiere, considerato che abbiamo un plotone di giovani che stanno crescendo e che Paleari avrebbe GIUSTAMENTE voluto giocare e non certo stare in panchina a far la muffa prendere un esperto per 1 anno che invece accetta ben volentieri di fare la riserva a uno che farà ancora tante partite da titolare è stata giusta…), permanenza di N’Koulou da tutti, anche da me, dato per sicuro partente e quindi “finanziatore” degli acquisti, Rosa voluta da Mazzarri.
    Ora è TUTTO nelle Sue mani e nei piedi e TESTA dei giocatori.
    La TESTA è quella PIU’ importante, come ci ha insegnato la vicenda di Nicolas, però le parole di Kevin (a proposito, altro bell’acquisto, se vogliamo…) sono state illuminanti:”Ha scelto di percorrere una strada solitaria ma rimane un mio compagno (!!!), se decide di tornare siamo tutti qui ad aspettarlo..” .. Nessun portone sbarrato quindi, sta a Lui…
    FV❤G!! SEMPRE!!

  3. Sì ognuno è libero di credere in ciò che vuole.
    Le partite andata e ritorno con i Wolvers le abbiamo viste tutti. A conti fatti un Verdi e un Laxalt in più non ci avrebbero fatto male.
    La biografia di Gattuso a me interessa poco. A me interessa la storia del Toro, e io so che la storia del Toro è fatta di giocatori nati e cresciuti nel vivaio e con certi valori. A me interessa la storia del Toro sì,caro Bertu62, una storia fatta di allenatori e dirigenti educatori di giovani granata ,come Ussello, come Vatta, storia fatta di allenatori, societa’ e tanti ragazzi che hanno dato tanto al Toro e con i valori del Toro.
    Sì, io voglio vedere questi valori e me ne vanto.
    Non credo invece alla vostra politica aziendale, dove un ragazzo cresciuto nelle giovanili granata viene considerato un numero, un pacco,da mandare all’estero magari in Bulgaria, in Portogallo o nella Repubblica Ceca, dove il mercato è ancora aperto, senza provare a farlo crescere con noi.
    No bertu62 questo non è Toro, questo è politica aziendale come se lo fosse in una qualsiasi fabbrica, ditta o luogo di lavoro dove gli operai sono considerati un numero da sballottare oggi qui domani là.. Ma secondo voi questo ragazzo cosa può pensare di fronte a una proposta del genere? Il rischio che psicologicamente si butti giù c’è, sperando che non succeda mai, naturalmente. Abbiamo già visto cosa successo con Edera. Rifiutò l’estate scorsa un paio di prestiti perchè preferiva rimanere a Torino, nella sua città, nel suo Toro. Poi vide poco e nulla il campo. e quando lo vedeva non dava i risultati sperati. Il giocatore, che aveva avuto la fiducia di Sinisa, era diventato l’ombra di quello che era prima, ma non perchè fosse scarso, ma perchè aveva perso fiducia.
    Dite pure quello che volete. Ognuno vede quello che vuole vedere? Certo, ma questo non è Toro e qualcosa d’altro, questi non sono valori e principi da Toro.
    Chioso su N’Koulou: se avessi fatto io una cosa di questo genere, che guadagno 1.350 euro al mese, caro Bertu62, sai cosa mi sarebbe successo? mi avrebbero buttato fuori dalla porta a calci nel culo il giorno dopo. Pensa un pò…

  4. @denis, mi ha sorpreso questa tua “levata di scudi”, non Ti facevo così “propagandista” ??!
    Però visto il clima Politico Nazionale, in effetti, a pensarci bene, ci stà. Ci stà Tu abbia le Tue idee, e ci sta che le porti avanti caparbiamente, un po meno ci sta che voglia farmi passare per un menefreghista o peggio uno che cerca di distruggere i valori sportivi del calcio e quelli storici del Toro…
    Hai mischiato un po’ di tutto in quelle Tue, quante? 18,20 righe? Beh, oltre che la fiera delle ovvietà/banalità (idee mie, sia ben inteso) ci vedo anche parecchia “retorica” che in politica non guasta mai, eh??
    Ad ogni modo qui mi fermo e mi arrendo: non mi addentro in un campo in cui sei chiaramente più esperto di me perché ovviamente sarei sconfitto, quindi ok, prosegui pure….
    Poi, quando Ti renderai conto che NESSUNO gioca più a quel gioco lì, che TUTTI imbrogliano, si dopano, gonfiano i bilanci, che i calciatori sono TUTTI mercenari, che sono circondati da loschi figuri simili a sanguisughe, e che CHI non fa o non è tutto questo è perché non c’è ANCORA riuscito allora ne potremo riparlare…Nel frattempo se fossi in Te, e soprattutto se fossi coerente con ciò che scrivi ed in cui credi, smetterei proprio di seguire il calcio perché QUESTO CALCIO non ha più nulla a che fare con lo sport e con lo sport-calcio degli anni ’70…

  5. Sì probabilmente hai ragione, se non fossi del Toro, se fossi tifoso di un altra squadra, avrei già smesso di seguire il calcio da un bel pò. Ma il Toro non è una squadra come le altre. E’ qualcosa che ti prende e ti rimane dentro. Il Toro non è una squadra di calcio, è una fede, è una di quelle cosa che ti riempie la vita. Vedere la maglia granata è il ricordo perenne di quella foto con maglie stese e penzolanti al Filadelfia la domenica dopo la tragedia di Superga. E quel brivido che ti passa sulla schiena tutte le volte che entri in quello stadio e ti siedi su quella tribuna o ancora meglio sui gradoni. E’ quella voglia di vedere i campioni sbocciati al Filadelfia giocare con la squadra in cui sono cresciuti. E’ quel velo di commozione che non riesci a trattenere quando allo stadio o a casa risenti “quel giorno di pioggia” in Torino – Milan. Non c’è niente di politico in questo.
    C’è solo che il Toro non è una squadra come tutte le altre. Ne vuoi fare una colpa. No basta mi fermo qui pensavo tu avessi capito il mio ragionamento , evidentemente no. FVCG sempre!!!

  6. Tranquillo Denis, l’acquisto in extremis di Verdi ha fatto fin da ieri sera svalvolare ( per l’ennesima volta) il Bertu, il quale in questi momenti viene preso da deliri di onnipotenza e furbizia rispetto a tutti gli altri tifosi, trattati con compassione come dei poveri scemi. È un suo marchio di fabbrica, lascia perdere, è un suo bisogno psicologico, che ci vuoi fa…?

  7. @denis, in questo tuo ultimo post parli di emozioni e sentimenti grandissimi, nobilissimi e condivisibilissimi, ci mancherebbe, eccheccaspita, ci mancherebbe anche!
    Però, perdonami, prima invece sembravi “in preda ad un delirio politico-propagandistico”, cito:
    “Non credo invece alla vostra politica aziendale, dove un ragazzo cresciuto nelle giovanili granata viene considerato un numero, un pacco,da mandare all’estero magari in Bulgaria, in Portogallo o nella Repubblica Ceca, dove il mercato è ancora aperto, senza provare a farlo crescere con noi.”
    E già qui, caro fratello di fede, mi vien da dire parecchio, ma mi limito a: veramente credi che i ragazzi di oggi siano i bimbi sperduti di Peter Pan? Davvero credi che a 19anni andare in Inghilterra (il cui mercato, fra l’altro, chiude l’8 Settembre, solo quello in uscita è chiuso) sia “fare un torto, uno sgarbo” al giocatore? Credi veramente che non ci si debba confrontare ed allenare e CRESCERE confrontandosi con realtà che (nel bene o nel male) stanno “dettando legge” nel mondo pallonaro odierno (4 finaliste su 2 competizioni l’anno scorso, credo MAI successo prima!)? Non ci credo @denis, neppure se me lo ripeti! Credo che ti sia fatto “un po’ prendere la mano” dalla campagna elettorale ??…Ma poi insisti, e peggiori:
    “No bertu62 questo non è Toro, questo è politica aziendale come se lo fosse in una qualsiasi fabbrica, ditta o luogo di lavoro dove gli operai sono considerati un numero da sballottare oggi qui domani là.. Ma secondo voi questo ragazzo cosa può pensare di fronte a una proposta del genere? Il rischio che psicologicamente si butti giù c’è, sperando che non succeda mai, naturalmente. Abbiamo già visto cosa successo con Edera. Rifiutò l’estate scorsa un paio di prestiti perchè preferiva rimanere a Torino, nella sua città, nel suo Toro. Poi vide poco e nulla il campo. e quando lo vedeva non dava i risultati sperati. Il giocatore, che aveva avuto la fiducia di Sinisa, era diventato l’ombra di quello che era prima, ma non perchè fosse scarso, ma perchè aveva perso fiducia…”
    Ora, a parte che addossare tutte le colpe (SE poi proprio di colpe si vuole parlare ma IO non la vedo così, sappilo…) ad uno piuttosto che all’altro, non credo proprio sia Mazzarri “l’uomo nero”, il responsabile (o colpevole..) dello scarso utilizzo di Edera: la verità, e lo sai bene, è che in campo vanno gli 11 che danno più garanzie, garanzie di tenuta, sia fisica che “di modulo”, garanzie di integrità, sia fisica che mentale, garanzie sull’equilibrio che il Mister di turno ricerca nella squadra…Edera, come altri, avrebbe potuto/dovuto “crescere” in diversi di quegli aspetti soprattutto giocando (come appunto anche il buon Millico) però intanto si chiedeva (tutti quanti, compresi noi tifosi…) a Mazzarri dei RISULTATI, risultati che evidentemente riteneva di poter conseguire con determinati giocatori anziché con altri che comunque sarebbero dovuti restare al Toro, altrimenti avrebbe dato l’OK per la cessione definitiva! Mandare un giocatore in prestito NON SIGNIFICA disfarsene ANZI: significa credere in Lui tanto da pagare (in alcuni casi, con la clausola della “recompra”..) altri affinché giochi!
    Ma il climax l’hai raggiunto tornando sulla vicenda N’Koulou:
    “se avessi fatto io una cosa di questo genere, che guadagno 1.350 euro al mese, caro Bertu62, sai cosa mi sarebbe successo? mi avrebbero buttato fuori dalla porta a calci nel culo il giorno dopo. Pensa un pò…”
    Pensa un po’ @denis, Tu che parli di “salvaguardia” per i giocatori che indossano la maglia del Toro praticamente dici che avresti “scaricato con un calcio nel culo” Nicolas N’Koulou! Così! Senza nessuna possibilità di spiegarsi, di esporre le Sue ragioni, di motivare il Suo comportamento, CON LA SQUADRA E CON LA SOCIETA’, ATTENZIONE, non certo con noi tifosi!! Non voglio sapere né “pretendo” di sapere il perché il percome o il perquando, non me ne pò fregà de meno, posso solo pensare che sia stato un insieme di cose, la pressione del procuratore magari con qualche contatto con altri club/DS e poi anche una richiesta di “adeguamento ingaggio” (tornando al fatto che i calciatori SONO TUTTI mercenari, giustamente badano prima al soldo e poi, casomai, alla maglia….), ma sono solo supposizioni. Quello che conta sono i Suoi compagni e la società, ed entrambi (squadra e Cairo) si sono espressi in merito: SE decide, le porte sono aperte. E chi sono io per dire”NO! COSI’ NON VA BENE!”??
    Ecco perché @denis “te l’ho data su” prima, perché sulla base di queste tue precedenti affermazioni ci vedo poco di condivisibile e razionale, però, giustamente, se invece sono veramente ciò che pensi e ritieni giusto…
    FV❤G!! SEMPRE!!
    P.S. Almeno su questo, UNITI ???????!!

  8. Bertu io ho fatto solo in esempio di quello che potrebbe succedere a me se mi comportarsi come si è comportato N’Koulou. Non ho detto che volevo scaricare N’Koulou con un calcio nel culo. Purtroppo non capisci e continui a non capire. O non vuoi capire. Non capisco di quale campagna elettorale tu parli perché io non voglio proprio parlare di politica. Mah. Comunque beato te che vedi tutto così chiaro. Io no. Per me comunque dare Millico all’estero in Portogallo in Bulgaria o in Repubblica Ceca non è una mossa intelligente. Scusa puoi guardare se c’è posto su Marte. Magari lo si può mandare lì.
    Toro71: Verdi non è mica suo non l’ha comprato lui è del Toro quindi di tutti.

    • @Denis ho capito quello che dici, meno quello che vorresti dire: i calciatori non sono come noi, per tutta una serie di motivi, lo sai bene, giusto o sbagliato che sia (sbagliato dal mio punto si vista, così come sbagliate sono tutta una serie di cose nel calcio di oggi, a partire proprio dal “potere” dei giocatori, passando dal “potere” dei procuratori/agenti e finendo al “potere” degli sponsor/televisioni, ed altro e OLTRE ancora..); un giocatore come (ha dimostrato di essere fra l’altro SUL CAMPO, mica a parole..) N’Koulou al Toro serve, SERVE ECCOME! Inoltre, cosa assolutamente NON secondaria, nello spogliatoio è uno che non fa casino, altro motivo che credo abbia spinto Mazzarri a NON considerare altri giocatori seppur bravi o addirittura PIU’ BRAVI di alcuni nostri presenti in squadra ma NON DA SPOGLIATOIO UNITO, come potrebbero essere i vari Balotelli (andato al Brescia, mica al Real), Naiggolan (andato al Cagliari, mica al Real), lo stesso Bertolacci che si è proposto da svincolato (eppure a centrocampo uno in più A COSTO ZERO oltretutto sarebbe anche servito, ma NON con il Suo carattere “litigioso”…)… Detto questo, rispetto come sempre finora la Tua educazione e la Tua opinione espressa con estrema correttezza, e chiudo con una constatazione: in passato un altro “mantra” dei #CAIROVATTENE è stata la presa in giro su “non posso tarpargli le ali” da parte di Cairo quando un giocatore voleva andarsene: ora, nel caso di Nicolas, dove invece Cairo ha “tenuto duro” sono curioso di vedere come “gireranno la frittata” a Loro favore!
      Ad ogni modo Brò, ciò che ci unisce:
      FV❤G!! SEMPRE!!

  9. Comunque nel computo delle 2 sconfitte con il Wolves, la svalvolata mentale di NK ci ha messo su un bel carico da 11. Quella che era una certezza indiscutibile di questa squadra, è svanita all’improvviso senza neanche una vera motivazione. Non dico che sia l’unica causa, ne abbiamo parlato e riparlato, gli acquisti tardivi e tutto, ma certo la cosa non ha fatto bene alla squadra in un momento già di per sé complicato.
    E dal momento che il giocatore è rimasto dov’è, almeno su questo punto (NK) la società non ha colpe.
    Certo, nessuno se lo aspettava. La mia stima e fiducia nella persona, prima che nel calciatore, ha di certo subito un serio tracollo. Uno come Glik non avrebbe mai fatto un’idiozia del genere in un momento così importante.

  10. Condivido Corti. Anche per me se la questione si dovesse ricomporre non sarebbe più come prima. Ricordi due anni fa Belotti quando lo voleva a tutti i costi il Milan? Da serio quale è non ha mai detto una parola e ha sempre pensato ad allenarsi al meglio senza sbavature. Vedi. I comportamenti differenti. A me personalmente questa cosa ha irritato non poco. E penso anche a Mazzarri.

  11. Straquoto quello che hai detto prima. Se nel lavoro mi comportassi come lui ha fatto nel suo in un momento decisivo, a meno di motivazioni personali ultra-serie che non siano “non mi sento sereno per via dell’interesse di altre squadre”, nessuno vorrebbe avere più a che fare con me a livello professionale, perderei totalmente di affidabilità.

  12. Tornando a un discorso più tecnico, e per stare in tema con la rubrica, purtroppo abbiamo divagato un po’, l’arrivo di Verdi ci dà più soluzioni di modulo. Dal 3 4 3 che Mazzarri ha provato fin dal ritiro al 4 3 1 2 con Verdi + Zaza e Belotti. Di questo ne potrebbe beneficiare anche Millico in quanto punta alternativa a Zaza e Belotti anche se non propriamente una prima punta. Come alternativa alle 2 punte potrebbe trovare un po’ di spazio

    • @denis, ZERO POLEMICHE, sia chiaro ?, ma penso il tuo modulo 4-3-1-2 sia un refuso, probabile fosse un 3-4-1-2 dato che Mazzarri al difesa a 4 MAI AL MONDO ??!
      Ad ogni buon conto concordo ovviamente, anche se credo che il Gallo dia il meglio di sè quand’é unica punta, SE però in quel caso venisse “aiutato” dagli esterni, cosa che con Verdi da una parte e Iago dall’altra potrebbe essere benissimo, oppure Verdi al posto di Iago e Berenguer dall’altra… Ad ogni modo un Verdi in più ci da tutta una serie di possibilità QUALITATIVAMENTE ALTE in più che prima non avevamo…

  13. Penso che questa Squadra, se i 2 acquisti si riveleranno validi e se la questione NK verrà risolta nel migliore dei modi possibili, ovvero con il suo pieno reintegro, potrà fare un Campionato leggermente migliore di quello passato, nel caso NK non venisse reintegrato, la vedo piuttosto grigia, per usare un eufemismo.
    Reinvito tutti a non giudicare il giocatore senza sapere cosa sia effettivamente successo.

  14. Ma che deve essere successo? Forse i servizi segreti israeliani? Pensa tu il diabolico nanetto! Non ha neanche venduto il giocatore e ha speso 25 zucchine per prendere Verdi, ma è tutta una manovra per confondere le acque. In realtà è stato lui a drogare NK (con l’aiuto del Mossad) per far ricadere su di lui tutte le colpe, poi rivenderlo a Gennaio in nero, e intascare il ricavato per finanziare il suo prossimo ingresso in politica. Che dici? Ti convince come ipotesi?

  15. Corti, sai che con me non attacca, lasa perde?. Ho semplicemente detto che io, come te e come tutti qui dentro non sappiamo bene cosa sia successo, quindi, avendo sentito una campana, aspetto di sentire anche la controparte, senza sparare a zero, per quel che ne sappiamo potrebbero esserci problemi familiari di vario genere, ad esempio. Io so che NK è stato un giocatore, in uomo ed un professista esemplare da quando è arrivato qua, il resto se permetti ed anche se non lo permetti ( come dico sempre)aspetto di saperlo da lui o da persone a lui vicine. Mi sembra quantomeno una cosa più corretta e sensata di quella di sparare a zero su uno dei 3 giocatori assolutamente insostituibili in squadra ( assieme a Sirigu ed al Gallo).

  16. Comunque è chiaro che senza N’Koulou la difesa soffre di più. Però i nostri difensori non li vedo così scarsi. Ci sarà da registrare i giusti automatismi, ci vorrà un pò di tempo, ma credo che poi un assestamento anche senza N’Koulou ci sarà. In questo caso la sosta è provvidenziale per lavorarci.
    Non si discute che averlo sia meglio che non averlo, però credo che nessuno sia insostituibile a questo mondo, nemmeno N’Koulou

  17. Bravo @denis, e meno male che non sono solo e sempre io a dirlo perché altrimenti potrei sembrare di parte… NIcolas è certamente uno fra i migliori che abbiamo mai avuto nel Suo ruolo ma ciò non toglie che ce ne possano essere anche altri, altrettanto bravi se non anche (magari) più bravi, chi lo sa (con certezza)? Incertezza, come quella che “avvolge” un po’ la vicenda di Nicolas (fra l’altro chi ha Istagram e segue il Toro, official e non, magari avrà visto la fotografia che è stata inserita fra le stories che ritrare N’Koulou al Granata Store fronte Stadio assieme ad alcuni tifosi proprio Lunedì, ed era sorridente e disponibile come Suo solito…), pertanto “accolgo e rilancio” l’invito di @toro71 sull’esprimere giudizi in merito ed approfitto per sottolineare ancora una volta il mio: lo sbaglio che (a MIO giudizio, ben inteso) ha commesso è stato quello di NON chiedere l’esclusione PRIMA della partita d’andata contro i Wolves anziché farlo per quella dopo (contro il Sassuolo, quella delle dichiarazioni di Mazzarri sull’esclusione ed il conseguente scoppio della “bomba”..), di certo non credo nè all’intenzionalità per aver colpito la traversa anziché metterla dentro o al farli segnare APPOSTA! Leggere sul web che alcuni (molti, TROPPI) fratelli di fede lo hanno coperto di insulti augurandogli persino di morire francamente E’ INCONCEPIBILE e DA CONDANNARE senza SE e senza MA.
    Chiudo su questa cosa facendo una riflessione: al di là di quello che è successo, sul chi ha sbagliato, dove , quando e perché, sulle colpe di uno o di un’altro perché avrebbe dovuto capirlo prima, saperlo prima, rinnovare o aumentare ecc…ecc…. faccio presente che SE la squadra, TUTTA la squadra, attraverso le parole di chi è stato intervistato (e sentito dalla Sua stessa voce quindi) sulla vicenda, da Baselli a Bonifazi al Capitan Belotti ha detto che la porta per Lui è aperta, SE la società, attraverso le parole del presidente che abbiamo ascoltato rilasciate nell’intervista (quindi dalla Sua stessa voce) ha ribadito che la porta “del ritorno” è comunque aperta allora CHI SONO IO per dire che SICURAMENTE va gestita diversamente?
    ——–
    Certo però che rispetto al passato anche qui, a ben vedere, l’aria che tira è diversa, no?
    Una volta saremmo andati direttamente al “non tarpo le ali a nessuno..”, ricordate vero??
    Invece adesso pensa un po’, si “lavora” per trattenere un giocatore importante (ma non insostituibile…) che COMUNQUE ha rinnovato l’anno scorso il contratto per 3 anni (e che quindi ne ha ancora 2..) con un “ritocco” dell’ingaggio che l’ha portato a 1,5Mio€uro/netti/anno, che non sono proprio pochi….
    —–
    FV❤G!! SEMPRE!!!

  18. Niente, Corti condanna senza sentire le 2 campane.Ne prendo atto.
    Concordo questa volta con Bertu ( la foto di Instagram, non sapevo, non avendo Instagram, è ottima cosa), anche se, ripeto, NK è insostituibile come solo il Gallo e San Sirigu lo sono in questa Squadra, non solo è un gran marcatore ma è un vero regista difensivo, anzi l’unico vero regista di questa Squadra.
    L’unico che potrebbe, forse, sostituirlo in maniera quantomeno degna è Lyanco, ma al momento credo che sia il giocatore in rapporto alla sua permanenza più infortunato della storia granata, quindi…

  19. Una campana di ghisa ce l’hai te al posto della capoccetta, assolutamente impenetrabile a concetti pur semplicissimi. N’koulou ti entra, in testa no.
    1) Sono passati una ventina di giorni da quella notte in cui, dopo aver mandato in vacca una partita che ciascuno di noi attendeva da circa un lustro, NK e il suo (in) fido procuratore attendevano Cairo fuori dallo stadio (ci sono le foto, le hai viste?) per chiedere la sua cessione, sul finale del mercato.
    2) La società ha sbandierato ai 4 venti da 3 mesi circa di non aver alcuna intenzione di vendere, né tanto meno svendere il giocatore, e in questo caso ha tenuto fede alla parola.
    3) Sulla vicenda si sono espressi tutti, da Mazzarri a Cairo, a Belotti. La stampa ha invocato le sue scuse, almeno una spiegazione. Lui niente. Non è che lo hanno imbavagliato, esiliato su un’isola. Lui ha chiesto di non essere nemmeno convocato, Mazzarri ha detto: Non posso stare qui a supplicarlo. Da lui nessuna replica. Belotti gli ha detto: Torna ti aspettiamo, senza rancori. Lui zitto, dove kazzo sta?
    4) ci rimani solo tu, dietro lo spesso strato di ghisa del capoccino, ad insistere nelle accuse ai soliti bersagli. Vuoi sentire la sua campana? saremmo in parecchi ad attendere ancora una spiegazione da parte sua. Giusto per capire cosa ha indotto uno che prende dal Toro 1,8 milioni di euro l’anno fino al 2021 a lasciarci tutti in braghe di tela proprio nella partita decisiva. Volevi andare alla Roma? Prendere più soldi? Prima però non potevi rispettare il tuo contratto, il tuo lavoro. NO. Avevi la testolina troppo confusa.
    5) Quando si degnerà di farci sapere qualcosa, magari ne riparleremo.

  20. Mah a me viene un dubbio, un atroce dubbio. Spero solo sia una mia fissazione e di sbagliarmi di grosso. Ma non me esce dalla testa questo dubbio: e se dietro a questa storia ci fossero i luridi gobbi?

  21. nessuno sa veramente come sono andate le cose, ma si sa il tuttosport è spesso il ruttosporc ma quando fa comodo per le proprie idee si passa per buono. Comunque denis, bertu è un altro pianeta un altra lingua, battaglia persa. Corti vedi che glik l’anno prima di andarsene(mancanza progetto e sfaldamento difesa) ha fatto prestazioni al 50% dei suoi precedenti. Ma il capo ha sempre ragione vero?

    • Ma Te, che problemi hai? Non con me, per carità, manco mi importa più saperlo, dico in generale, con la logica, con l’intelligenza in generale, con l’obiettività, con la coerenza? Anzi, sai che c’è? Lascia stare, non importa manco saperlo, basta che si sappia che sia…..E si vede che c’è, fidati!

  22. @corti,rispondo ai punti, ma per gli altri, non per te.
    1)La partita non l’ha mandata in vacca nkulou, primo perchè bonifazi non l ha fatto rimpiangere troppo, secondo la squadra, un vero presidente che aspettava quella serata un lustro, la rinforzava a tempo debito.Stare dietro a un giocatore aspettando i comodi del venditore(si da pure la colpa a DL figuriamoci,come se fosse stato obbligato a genuflettersi al braccettinomozzo) è una cazzarata. A proposito forse noi la aspettavamo da un lustro ma sarebbe meglio non vendere certe partite a fine campionato con le squadrette, ma si sa il calcio moderno di bertu…
    2) Molto spesso quello che dice lo zietto è l’esatto contrario.
    3)bisogna sentire le 2 campane, quello che dice cairo e il fido mazzarri nonchè i giornalisti, per me non fa verità nè testo,tutto rema sempre contro i giocatori, è lo stile cairo.
    4)La campana di nkulo se la vuoi sentire puoi tornare indietro negli anni, quando se ne sono andati via mezza dozzina con lo stesso metodo, campagna giornalistica contro i giocatori.
    5) A me poco importa cosa dice nkulu, al posto suo me ne andrei anch’io come han fatto sempre i migliori in fc. Il gossip e i tribunali occasionali per individuare il colpevole di solito vanno a favore dei piu potenti o di chi comanda. Un giocatore di livello che potrebbe giocare champions fissa, non resta a farsi prendere per i fondelli da un editore che mira solo ai propri interessi personali mantenendo una squadra a centro classifica.

    p.s. copio questo post e lo incollerò su tutti gli argomenti se lo cancellate come avete cancellato gli altri (tanto per stare sull’argomento di chi ha ragione e chi no). Se mi bannate rientro con altri 100 ip e lo incollerò dappertutto.

  23. Redazione, se cancellato questo post non sarà più recuperabile, giusto? Invece Vi esorto a lasciarlo così com’è, in modo tale che possa essere trovato anche a distanza di mesi, anni, e mostrato ai medici nella speranza che nel frattempo la medicina sarà stata in grado di trovare un rimedio 🤦‍♀️🤦‍♀️🤦‍♀️

  24. bertu, non mi interessa poi tanto sapere qual’è il tuo problema ma..rilassati, non vale la pena lasciarci la salute per così poco, a meno che non sia tu a volerlo, in tal caso…

    • Sì sì, certo, ok, va bene, va tutto bene, tranki, respira, respira, così….hai ragione, certo, certo, come dici tu, come no, continua a respirare, così, così…..nessuno ti contraddice, hai ragione, va tutto bene……….😁😁

  25. Ciao Giovanni : il tuo voto sarebbe ok e forse fin basso se gli innesti fossro stati fatti a Luglio , per tempo in particolare per il playoff.
    Capisco le lungagginiper Verdi ma quantomeno Laxalt poteva tornare utile da meta Luglio per utilizzarlo contro i Lupi ingelsi e risparmiare Ansaldi , che poi si è fatto male , e sostituire Aina impegnato in Coppa d’Africa.
    Forse non bastava per vincere ma intanto poteva provarci
    Verdi poi è andato per le lunghe perchè ADL voleva i suoi 25 milioni
    Avrei capito se alla fine Cairo avesse speso 18 o 20 milioni
    Ma ne ha spesi comunque 25 , tanto valeva spenderli subito
    E se il Napoli non voleva mollare Verdi 2 settimane prima , si poteva promettere qualcosa in piu come bonus sapendo che l’ingresso ai Gironi avrebbe portato solid e incassi recuperando l’esborso aggiuntivo per Verdi
    Quindi concordo con chi da un 6,5 , magari io darei un 7 – perchè sono stati confermati tutti, perchè non è stato dato NK alla Roma e perchè sono arrivate le pedine che voleva WM
    Ma l’8,5 se lo meritava se chiudeva il mercato prima, non dopo l’eliminazione

  26. Comunque, le 3 mosse finali, Laxalt, Verdi e la non cessione di NK, sono l’evidente tentativo di salvare la faccia davanti agli striscioni di contestazione. Chiaramente gli anti-Cairo ad oltranza non si smuoveranno mai dalle loro posizioni, ma la squadra attuale non è male per niente, e conferma la legittima aspirazione ad un posto in Europa. Non si dimentichi che nella stagione scorsa, fino a 3 giornate dalla fine era ancora aperta persino la possibilità champions, Milan e Roma erano comunque a portata di tiro, e secondo me, a maggior ragione quest’anno abbiamo la possibilità quanto meno di lottare per un 5°/6° posto.

  27. io di laxalt e verdi sono molto contento, manca il solito uomo d’ordine come ogni anno a centrocampo, il punto di riferimento, ma se non si scassano sti due son buonini soprattutto verdi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui