Mazzarri e il rinnovo: prolungamento vicino, può legarsi al Toro fino al 2023

3
144

Sharing is caring!

Se ne parlava già inizio estate, quando la stagione passata era appena andata in archivio. Walter Mazzarri e il Toro, un rapporto destinato a proseguire: il presidente Urbano Cairo è estremamente soddisfatto dei risultati ottenuti dal suo allenatore in questo anno e mezzo abbondante, il tecnico ha ritrovato la sua dimensione ideale all’ombra della Mole. Il percorso di crescita procede spedito, dopo il primo assaggio di Europa del mese scorso, con l’eliminazione contro il Wolverhampton, ora l’obiettivo è quello di entrarci stabilmente. E il patron del club di via Arcivescovado è convinto di poterlo fare con Mazzarri. Il suo contratto, però, è in scadenza: a gennaio 2018, quando arrivò per sostituire l’esonerato Sinisa Mihajlovic, firmò per un anno e mezzo, e la data ultima è fissata per il 30 giugno 2020. C’è tempo, ma nemmeno troppo: e così, dopo mesi di contatti, le parti sono pronte a mettere nero su bianco il nuovo accordo. 

Premio Champions – Se non è già durante questa pausa per le Nazionali, la sensazione è che a breve possa essere annunciato il prolungamento di Mazzarri con il club di via Arcivescovado. E il tecnico, come ha sempre fatto in passato, vorrebbe anche inserire un bonus per la Champions: è la sua indole, quella di uno che non vuole accontentarsi mai e di puntare sempre al meglio. Lo ha fatto nelle piazze in cui è stato, ora c’è l’intenzione di inserirlo anche nel prossimo rinnovo. Cairo è pronto a blindarlo fino al 2023, Mazzarri a far crescere ancora il Toro. E il matrimonio proseguirà, sotto la Mole può davvero aprirsi un ciclo insieme al tecnico di San Vincenzo. (tuttomercatoweb.com)

3 Commenti

  1. Grande tecnico e grande lavoro sino a questo momento. Ora spero riesca a far fare alla squadra quel salto di qualita´necessario per rimanere stabilmente nelle prime 7. E magari puntare a vincere qualcosa, tipo una coppa italia, gia´da quest´anno. O almeno provarci. Dovra´recuperare Nkoulou e far fruttare Verdi e Falque. E far crescere i giovani in difesa. Soprattutto Lyanco e Bremer. E Meite´che va´ancora a corrente alternata. Sfide importanti ma la rosa deve crescere e lui e´il tecnico adatto. Come lo defini Spalletti…” Mazzarri e´uno di quelli bravi, che sa´tutto del calcio”. Teniamocelo stretto e diamogli condizioni di lavoro ottimali. E i risultati arriveranno. FVCG.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui