Mazzarri: “col Lecce voglio una prova di forza”

4
176

Sharing is caring!

“Domani voglio trovare il “Grande Torino” caldissimo. Voglio una vera prova di forza”. Queste le parole del tecnico Walter Mazzarri alla vigilia di Torino-Lecce: “Da quando sono arrivato ho sempre pensato che si potesse fare bene grazie all’aiuto del pubblico, quando c’è il giusto calore. L’anno scorso, specie nel girone di ritorno abbiamo cominciato a fare prestazioni importanti anche grazie ai nostri tifosi.

Il Lecce è una squadra ben organizzata che gioca bene e a memoria già da tempo. Verrà qui a giocarsela, quindi dobbiamo stare molto attenti a valutare i vari pericoli. Dobbiamo far vedere che siamo cresciuti, specie con squadre che sulla carte sembrano più abbordabili. Abbiamo tutto da perdere, è lì che sta il salto di qualità.

I giocatori devono stare bene fisicamente e a livello mentale. Se non lo sono non è giusto che giochino. Verdi, ad esempio, può migliorare ancora tanto fisicamente. Quando un giocatore è a margine della rosa e fa poche partite è normale che debba prendere i ritmi.

Nkoulou? E successo quello che è successo, ci siamo parlati in faccia e gli ho detto che sono cambiate le gerarchie, e che quindi dovrà  far vedere di meritarsi il posto. Starà a me vedere cosa succede sul campo, come con gli altri giocatori”.  (torinofc.it)

4 Commenti

  1. Giocheremo le prossime 2 partite con le uniche 2 Squadre rimaste a 0 punti.
    Sono molto curioso di vedere se siamo maturati o siamo sempre i soliti fessi che risvegliano i morti…🤔

  2. Domani sera in testa alla classifica….
    non ho ricordi degli anni che dopo 3 partite potremmo essere davanti ai GOBBI…..bella sensazione..!!!!!

  3. Sulle parole di Mazzarri ci sarebbe parecchio da dire ma riassumendo questa è la sostanza:
    1) praticamente i convocati sono tutti quelli disponibili al netto degli infortunati e di N’Koulou.
    2) a proposito di N’Koulou ha confermato che gli ha parlato “faccia a faccia”, com’era prevedibile, che “ERA” un giocatore importante e che adesso si ritrova in fondo alla lista dovendo, quindi, ricominciare da zero “la scalata” alla titolarità.
    3) presumibile che “squadra che vince non si tocca” quindi l’11 di partenza sarà quello visto in campo a Parma contro l’Atalanta.
    4) presumibile l’ingresso “dei nuovi” ad un certo punto della partita, NON all’inizio (meglio tenersi i cambi, non si sa mai..).
    ————- Due parole su questo inizio di campionato—-
    Abbiamo visto partite con rimonte incredibili, come quelle del Bologna ed anche della Spal (a proposito, chissà se fosse toccato al Toro essere al posto della Lazio, quante ne avremmo dette e lette…), partite vinte “con il minimo scarto) come quella dell’Inter e (pare…) quella del Milan stasera, altre finite in parità fra lo stupore generale (Juve a Firenze): insomma davvero un inizio “particolare”, tanto che non ci si ricorda quasi di una classifica come quella attuale….Forse è un segnale che qualcosa sta cambiando? Mah, non credo… Credo piuttosto che ci sia una sorta di “assestamento”, queste partite servono soprattutto a quelle squadre che hanno cambiato più di altre a trovare i tempi giusti, i meccanismi giusti, ad assimilare i nuovi schemi dove c’è stato il cambio-allenatore: ecco così che abbiamo una Juve “ingolfata”, una Roma che prima pareggia in casa col Genoa (con tutto il rispetto) eppoi però va sul 4-0 già al 33′ del primo tempo col Sassuolo 2 partite dopo, una Spal che perde contro l’Atalanta ma che poi vince con la Lazio, un’Atalanta che appunto perde contro di noi ma poi vince contro Spal e Genoa ecc…ecc….
    Non credo che ci siano “MORTI” che di volta in volta vengono “resuscitati” ma squadre che non riescono ad essere costanti (cioè a vincere SEMPRE contro qualunque avversario..) e squadre che non lo saranno mai (cioè che faranno inevitabilmente delle alternanze fra vittorie e sconfitte): personalmente credo che poche, POCHISSIME squadre riusciranno a tenere SEMPRE il pallino in mano, ad avere SEMPRE la meglio su chiunque, su qualunque avversario, e credo anche che il Toro quest’anno non le vincerà tutte, qualcuna la perderà PER FORZA (e sappiamo bene di cosa si parla…) però credo anche che proprio quest’anno avremo l’anno migliore in fatto di “costanza”, il fatto di aver cambiato NULLA rispetto allo scorso campionato ed aver solo “inserito” un paio di profili “giusti” pagherà, alla lunga, che è poi quello che conta.
    FV❤G!! SEMPRE!!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui