Mazzari: “Meritavamo almeno il pareggio. Gol Samp da annullare”

42
767

Sharing is caring!

A Sky Sport, al termine della gara persa contro la Sampdoria, parla l’allenatore del Torino, Walter Mazzarri. Queste le sue parole: “Loro sono partiti carichi, noi con paura, poi abbiamo giocato bene, fatto girare bene la palla. Abbiamo fatto più la gara noi che loro, purtroppo però alla fine il nostro attacco è stato annientato dalla loro difesa. Era una partita da pareggio, un episodio ha girato la gara a loro favore. Ho avuto la risposta dopo la bruttissima partita con il Lecce. Se il Var fosse stato più attento avrebbe visto che Lyanco sul rinvio gli è stato spostato il piede con il quale voleva calciare. Anche a metà campo i falli … il metro di giudizio deve essere univoco”. (tuttomercatoweb.com)

42 Commenti

  1. “fatto girare bene la palla. Abbiamo fatto più la gara noi che loro, purtroppo però alla fine il nostro attacco è stato annientato dalla loro difesa.” Mazzarri chiediti il PERCHÉ è avvenuto questo che tu dici !!!!!! Altrimenti te lo dico io: la squadra è senza idea di gioco!!!!!

  2. allora, non faccio l’allenatore, non ho giocato a calcio ad alti livelli, ma non sono scemo…

    1) lui dice che abbiamo fatto la partita più noi che loro, le statistiche sono però impietose, noi 3 tiri di cui uno SOLO in porta, loro 10 tiri di cui 7 in porta, poi noi abbiamo + possesso palla, ma solo perché i tre difensori se la passano in modo innocuo per almeno 10 min a partita, in ogni caso (e mi fa rabbia dirlo) meritava + il secondo gol il doria di quanto noi meritassimo il pari
    2) squadra stanca e senza idee, come con il Lecce, fase difensiva un po’ meglio prima del gol, dopo uguale
    3) manca chi fa gioco e noi ci ostiniamo con questo modulo lasciando Verdi e Laxalt in panca
    4) sul fallo a Lyanco non so, a me non sembrava netto, ma dopo il gol non abbiamo fatto NULLA e questo è l’aspetto grave
    5) il sapientone dice che il nostro attacco è stato annientato, il problema, e lui facendo il mestiere dell’allenatore dovrebbe saperlo, ma Belotti e Zaza non sono due giocatori che s’inventano i gol, vanno serviti, quindi dare la colpa a loro ha dell’incredibile
    6) la regola numero uno è che i giocatori buoni vanno sempre messi in campo

  3. “Poi abbiamo giocato bene, abbiamo fatto girare la palla, abbiamo fatto più la gara noi che loro, meritavamo almeno il pareggio…..” incredibile!!!! Questo, oltre che incapace tecnicamente e tatticamente, e’ completamente fuori dalla realtà!!!!!
    Fenomeno di un difensivista, catenacciaro e mediocre allenatore: hai fatto zero punti contro Lecce e Sampdoria! Dovresti avere un minimo di dignità e dare le dimissioni già stasera! Poche palle! Ma siccome non lo farai, chiedo all’azionista di fare l’unica cosa sensata di questi 14 anni: ESONERO!

  4. Mazzarri è fuori di cranio… non c’e il minimo dubbio… c’è solo più da immaginare che minchiate riuscirà ad inventarsi dopo le prossime due partite.

  5. cin cin,dame ‘n quartin,purt me da beive,purt me da beive.
    chi ca dis ca ‘l vin a fa mal,cunta mac bale,cunta mac bale.
    vergognoso complice del presiniente,frasi quasi provocatorie,volendo pure questa è violenza.
    gli va bene che parte di popolo è anestetizzata,parte prezzolata

  6. Aina Gigi Zaza Berenguer Bremer sono stati errori (Meite per lo meno è arrivato aggratis).
    Lyanco rimane un mistero, non buffo purtroppo.
    50 milioni spesi ed in larga parte buttati.
    Per carità errori ne fanno tutti, quindi qualcuno tra questi ci poteva stare , ma tutti questi sono davvero troppi. Aggiungiamoci i quasi 10 mln spesi tra Boye Savic Damascan Gustavo e Singo ed ecco che il quadro è completo. 60 mln che per pura combinazione corrisponderanno al debito netto della società dopo il riscatto di Verdi, che pare di fatto obbligatorio.
    Un disastro totale che al nulla tecnico a cui siamo abituati aggiunge anche un buco economico finanziario.
    Ora sta al nostro del tutto inadeguato presidente cercare rimedi , che dal punto di vista bilancistico si possono facilmente trovare con le cessioni di quelli buoni, salvo poi correre il concreto rischio di retrocedere.
    Vedremo…l’unica soluzione pare essere l’esonero di questo signore in panchina che certamente non è il principale responsabile , ma che non è nemmeno uno che passa di li per caso.
    Resta il fatto che il suo successore non avrà un compito facile nonostante vi sianoanche buoni giocatori. Serve una strategia di mercato, serve un DS che non si occupi solo di piazzare canterani, serve una società.
    La gestione artigianale cairota, pur volenterosa come non mai quest’anno considerati i debiti contratti a destra e a manca, preoccupa non poco.

  7. Pietro, Meitè è stato pagato 10M (scambio con Barreca e nonostante tutto ci abbiamo guadagnato)
    Premer oggi è stato tra i meno peggio, Lyanco ha fatto un errore ma secondo me è forte, Berenguer non mi è mai piaciuto, Aina paga la strategia sciagurata mazzarriani, giocasse con un giocatore vicino che raddoppia e fa l’uno-due secondo me sarebbe un ottimo giocatore, Zaza, vabbè…
    ma il problema non sono i giocatori, ma chi allena e programma, ci mancava qualcuno a centrocampo, qualcuno con i piedi buoni, e non abbiamo preso nessuno… Verdi non lo fa giocare perché ci vanno almeno due mesi (sembra un gestione da nonnismo in caserma …)

    • Biziog l’affare con Barreca è stato uno scambio di figurine, spiccioli a parte. Ci siamo liberati di un ragazzo che era diventato un problema e abbiamo preso un signore che era un problema a Monaco, oppure una terza scelta , fai tu. È stata una buona idea a mio parere anche se Meite mi pare ormai in rotta completa con il tecnico e non deve essere l’unico.

    • Oltre al delirio patologico di Mazzarino
      C’è uno squallore tecnico a livello di rosa
      enorme… giocatori poco più che mestieranti come Depaoli e Falco messi a confronto con le nostre 11 mozzarelle bagnate fanno la figura dei top players

  8. Tutta la situazione odierna e’ l’esatta fotografia di quello che la gestione cairota ha seminato in 14 lunghi, inutili e dannosi anni: il nulla! Ci ritroviamo oggi con un allenatore che merita ampiamente e solo l’esonero, una rosa di giocatori sopravvalutati, tanto vero che anche i difensori ora stanno facendo pena, e per ultima una formazione dirigenziale ampiamente insufficiente. L’anno scorso c’era uno che qualcosa di calcio sapeva, pur fra tanti errori di valutazione, oggi ci ritroviamo con l’azionista che di calcio capisce nulla, un direttore generale come Comi che pensa solo a difendere a vanvera il presidente, e un direttore sportivo come Bava che, seppur molto in gamba a livello giovanile, non e’ in grado di gestire e tanto meno potenziare una società di serie A. Ma d’altronde, quante volte ci siamo detti che sarebbe servita una figura forte, a livello societario? Quest’estate ha trovato il modo di risparmiare anche su questa figura, quella appunto del ds!
    Per salvare il salvabile ora, ripeto ora, non dopo la prossima sconfitta, e’ necessario mandare Mazzarri a fare danni catenacciari altrove, prima che sia troppo tardi. E, subito dopo, se l’azionista prendera’ in seria considerazione l’idea di far quotare il Torino ad una seria societa’ di revisione contabile, in vista di una prossima vendita, questa sarà un’ipotesi che in tanti credo apprezzereremmo.

  9. chi aveva detto? siamo in testa e le prossime due le giocheremo con 2 squadre alla deriva a zero punti…….ha ragione Corti…..abbiamo proprio un grandissimo tecnico, dopo 2 anni la sua impronta sul gioco e’ indelebile….ma poi avranno capito questi grandissimi schemi i due nuovi per vederli dall inizio?

  10. Lo schema geniale è palla lunga De Silvestri che la schizza di testa per l’inserimento di bradipo-Meite che nel calciare la palla fa schiantare il suo piede destro contro il suo piede sinistro.
    Poi arriva Zaza che tira un calcio in faccia all”avversario. E si ricomincia
    Palla lunga De Silvestri che la schizza di testa per l’inserimento di bradipo Meite…

  11. a proposito…. meno male che siamo usciti allo spareggio….e c e’ il rischio che si prolunghi questo spettacolo per altri 2 o 3 anni……angosciante

  12. Che Mazzarri abbia grandi limiti tecnici e’ fuor di dubbio ma che le colpe siano solo sue è quantomeno superficiale.
    Si tratta dello stesso allenatore che ha fatto molto bene il girone di ritorno del passato campionato.
    Il problema è sia tecnico(gli unici che possono dare qualità – Iago,Verdi e Ansaldi-nn stanno giocando)sia fisico(in molti sembrano scoppiati,su tutti Meite’ e Rincon).
    In più manca tantissimo N’Koulu.
    Tutti i migliori,oltre Sirigu e il Gallo.
    Nn è poco

  13. Le uniche palle che hanno girato bene sono quelle dei tifosi dopo aver visto sto schifo di partita…..
    @biziog io sono praticamente sempre d’accordo con te ma non riesco a capire perchè ce l’hai sempre avuta con Barreca, che secondo me doveva rimanere, pur considerando Meitè potenzialmente un buon giocatore con il difetto di essere spesso non proprio determinatissimo e irritante….quindi non so se nel cambio ci abbiamo realmente guadagnato, e non so perchè secondo @Pietro “era diventato un problema”….mah!
    Comunque questo è il passato, il presente dice che sono stati comprati solamente due giocatori (secondo me ottimi) che in più l’allenatore non fa giocare, o al massimo fa entrare a dieci minuti dalla fine. Ciliegina sulla torta il nostro miglior difensore è in “punizione” chissà per quanto ancora……peccato che in questo momento non farlo giocare sia autolesionismo puro
    Continuiamo a sperare nei lanci di Desilvestri o che zaza facendo un pò di casino in area magari una volta si prenda il rigore invece di un’ammonizione
    Non sono mai stato un fan di Mazzarri pur non detestandolo come l’arrogante vecchiaccio ma queste ultime due partite francamente mi fanno preoccupare…

  14. @Marco
    Per me il Toro di Mazzarri sta al calcio come l’aglio ai vampiri.
    Puoi fare 63 punti , ma quello non è calcio. Rispetto la professionalità, la dedizione ma il calcio è un”altra cosa. La sofferenza ci può stare ed è un gran valore , ma prima ci deve essere una proposta di gioco.
    Tra il Torino del 3 a 0 al Chievo dell’anno scorso e quello col Lecce di quest’anno ci ho visto davvero poche differenze, se non che allora c”era NK e che djordjevic con Sirigu a terra davanti alla porta, sullo 0 a 0, non è riuscito a fare di meglio che passargli il pallone (cosa che invece i 2 del Lecce non hanno fatto).
    Su Barreca, con tutto l’affetto che si possa avere per un nostro canterano penso semplicemente che non fosse all”altezza della categoria come adesso non lo sono Edera e Parigini. Ma magari sarò smentito e nel caso sarò contento per loro.

  15. mi auguro che Mazzarri abbia detto queste cose di facciata . altrimenti poveri noi !!! nostro il possesso palla ? ma quale possesso ? un possesso sterile che non ha prodotto uno straccio di azione pericolosa in 95′. per amor di patria mi fermo qui.

  16. Alla fine il discorso più sensato mi pare quello di vecchiocuoregranata.
    Certo mi aspetterei Verdi titolare , magari con Ansaldi, Laxalt, Falque e Lukic.
    Le ultime due, brutte davvero, ma ad esempio Ljanko prima del patatrac (vedi il gol di Chiesa in coppa, uguale) non aveva affatto sfigurato. Se alla prossima si fa bene, sarà tutto dovuto, al solito.

  17. Marco Corti, certo il discorso di vecchiocuoregranata è sensato, ma, va bene Ansaldi infortunato e Falque fuori forma, mentre Verdi e Laxalt non lo sono (e viste anche le condizioni fisiche di Aina perché non farli giocare?)
    Poi, Mazzarri ha voluto solo 4 giocatori a centrocampo, perché voleva giocare con 3-4-3, ma è da inizio campionato che gioca col solito 3-5-2, e con Lukin infortunato le scelte non sono possibili, perché i centrocampisti di ruolo sono solo 3, così è obbligato a metterne due palesemente fuori forma (Meitè e Rincon), si potrebbe obiettare che manca Falque, ma nei tre davanti possono giocare Verdi e Berenguer (che non sono fuori forma), oltre che Edera e Millico (o li abbiamo tenuti per scaldare la panchina?)
    e chi è che ha voluto in squadra soli 4 centrocampisti di ruolo e ben 6 ali?
    Io no…

  18. MarcoC,
    ma no, non ce l’ho con Barreca, anzi nel primo anno con Sinisa sembrava un giocatore con un futuro luminoso, poi ci sono state tante chiacchiere su di lui (che possono essere non vere per carità) e con Mazzarri si sono odiati a prima vista… quindi…
    poi su Meitè, certo il giocatore visto ieri è imbarazzante, ma, visto che secondo me ha doti tecniche interessanti e un gran fisico, bisogna capire dov’è il problema: testa? fuori forma? problemi con Mazzarri?

  19. Al di là delle scontate battute sulla capacità di resuscitare moribondi e morti, ben poco di non già detto e ridetto può esser aggiunto sull’odierna partita.
    Solito gioco confuso ed inconcludente, con la perpetua carenza di qualità sul centrocampo… pensare di poter avere un ruolo significativo in campionato, con il gioco posto nei piedi del trio Rincon – Baselli – Meitè, è come pensare di far breccia nel cuore di Belen invitandola a cena da McDonalds.
    Le colpe di Mazzarri certamente tante, troppe. Un sistematico non osare ormai divenuto regola (anche oggi 6 tiri in porta subiti contro 1 fatto). Una testardaggine nelle sua “gerarchie” (Nkoulou), nel suo continuare a rifilarci chi ormai ha dimostrato tutta la sua pochezza (Berenguer e Meitè), nel suo tener a bagnomaria chi potrebbe apportare novità (Verdi), nel non vedere i giovani (Millico, Parigini, Edera) che ha ormai superato la soglia della sopportazione.
    E se tutto è stato consuetudine, altrettanto lo è stato il mazzariano piagnisteo sui torti arbitrali del dopo partita. Un piagnisteo che troppo spesso offusca qualche tifoso, portandolo a guardare, restando in ambito evangelico, la pagliuzza nell’occhio altrui (peraltro oggi totalmente inesistente), non vedendo il trave nel proprio.
    Ma non tutte le colpe son però sue: neppure Klopp, con questa rosa, potrebbe far miracoli e, su ciò, il discorso si allarga a colui che disse: “non è facile migliorare questo Torino, Messi non è in vendita”. Magari Klopp gli avrebbe però risposto che, se Messi non era in vendita, si sarebbe accontentato del Sensi nostrano.
    Ora arriva un Milan che, se non morto, è discretamente moribondo. Chissà se ritroveremo Nkoulou in campo e, finalmente, vedremo Verdi a verticalizzare il gioco… Son però terrorizzato dal pensiero che si privilegi l’imitare Gesù…

  20. Forse il problema è un altro e cioè che questa squadra è fatta per il 343 ma il testone toscano non vuole ammetterlo. Praticamente una media tra wm e sinisa.
    Pensate un po’ questa formazione:
    Sirigu
    Izzo, lyanco (nk), Bonifazi (quanto ci manchi Moretti!!!)
    Laxalt, Baselli, Rincon, Ansaldi,
    Falque, Belotti, Verdi.
    E come ho scritto più volte tempo fa: che siano gli altri a preoccuparsi di difendersi…

  21. io penso che baselli bonifazimeite aina e djdj non facciano proprio paura, falque poi fa qualche apparizione non è mai certa la sua presenza ne la sua condizione, lyanco poi….

  22. Ciao biziog si sono d’accordo su Meitè, anche io penso sia un giocatore dotato, però non è stato imbarazzante solo contro la Samp: il suo problema è questa indolenza che spesso mostra in partita, e questo eccedere nei tocchetti di fino nei momenti sbagliati…
    E non sai quanto vorrei vedere in campo Millico Edera e Parigini, ma non ci illudiamo: Millico ed Edera erano destinato ad essere ceduti o prestati e solo per un incrdibile errore burocratico (nel caso di Millico) o per mancanza di offerte serie sono rimasti. Considerando poi che Mazzarri pare orientato a non schierare mai, o se non quando si deve recuperare, più di due giocatori offensivi la vedo difficile che possano mettersi in luce……e secondo me, soprattutto nel caso di Millico, è veramente un delitto
    Su Barreca non ho mai davvero capito quali fossero queste voci che giravano, io continuo a pensare che doveva restare con noi, anche perchè vedere Desilvestri che corre sulla fascia al posto suo non è che mi faccia proprio godere…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui