Toro che succede?

0
115

Sharing is caring!

Toro che succede?

Poco gioco, tanti errori, pochi tiri in porta e Sampdoria resuscitata. A proposito il Lecce non era proprio imperforabile, come si è visto col Napoli. Il Toro non c’è. La proverbiale solidità mentale che l’ha portato al settimo posto è sparita. Gioca male, fa fatica a proporre l’ultimo passaggio, è costantemente in ritardo sulla palla, continua a commettere errori banali dietro, che portano al gol avversario. Avrete notato che non faccio nomi perché non salvo nessuno. Oggi male pure Belotti. Dare tutte le colpe a Lyanco è facile, per l’errore sul contrasto con Gabbiadini, ma quanto tempo c’era per recuperare? E abbiamo fatto davvero poco. Troppo poco. Manca l’uomo dell’ultimo passaggio, che sarebbe Verdi che però palesemente non è in condizione. E che se l’ex Napoli gioca in affanno atletico, deve essere supportato dai polmoni del centrocampo, Rincon in questo momento non ce la fa, Meite pensa abbastanza ai fatti suoi, ed è stato troppo in campo oggi. Aina annaspa e quando annaspa pasticcia da mettere l’urticaria, Zaza ha sbagliato troppo sotto rete, è chiaro che non sono le due punte o tre a fare automaticamente una squadra offensiva, ci vuole corsa e abnegazione, ripeto anche il Gallo mi è piaciuto poco. Dopo Wolves ci siamo svuotati, nel fisico e nella mente. Tutta materia per Mazzarri, è evidente che il Mister è più in difficoltà oggi con la rosa abbondante, che quando aveva gli uomini contati. Tutto evidenziato dalle teste a ciondoloni dei giocatori a fine partita. Mazzarri ha visto un buon Toro ma sbaglia, Baselli parla di far tornare i piedi per terra, be direi di sì, ci mancherebbe. Sedersi attorno a un tavolo, basta cene, balli e social cagate, guardarsi negli occhi, tornare a correre, rimettere N’Koulou in squadra, perché solo cosi non si bruciano Lyanco e Bonifazi. Se Verdi necessita ancora di tempo mi pare che Laxalt sia in palla e debba partire dall’inizio. Ora attorno a Mazzarri ci vuole una società, se a Bava questo lavoro non piace lo dica a Cairo e venga sostituito da Milanetto. Cairo eviti di pensare di capirne di calcio, o di farlo solo per ripicca a Petrachi, ogni gol di Ribery è una stilettata al cuore, caro Urbano Recoba era un bollito da 10 anni, il francese si mette in tasca ancora mezza seire A. Ragazzi, cari giocatori, non scherzate pensando che sia solo settembre, a settembre si buttano nel cesso le stagioni.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui