Toro inconsistente

0
88

Sharing is caring!

4^ GIORNATA DEL CAMPIONATO 2019/2020
SAMPDORIA – TORINO: 1 – 0 (Gabbiadini) – DOMENICA 22 SETTEMBRE 2019 h. 15,00.


Il Toro, in certi frangenti, e cioè quando gioca senza grinta e senza idee, è squadra che fa risorgere le avversarie di turno. E’ successo lunedì scorso nel recupero della 3^ giornata, quando è stato sconfitto per 1 – 2 sul proprio campo dal Lecce, che oggi ha perso 1 – 4 in casa, contro il Napoli, e si è ripetuto oggi pomeriggio contro la Sampdoria, che veniva da tre sconfitte nelle prime tre giornate del campionato, con nove reti subite e una sola realizzata. Giovedì prossimo, nel turno infrasettimanale della 5^ giornata di campionato, il Toro riceverà il Milan, che ha perso per 0 – 2 il Derby contro un’Inter davvero superiore, dove si vede, eccome, l’impronta di Mister Conte. Se veramente il Toro dovesse incorrere in un’altra sconfitta, la parola crisi inizierebbe ad avere un fondamento. Non condividiamo la critica di Mister Mazzarri, che lamenta un fallo ai danni di Lyanco sul gol di Gabbiadini; no, c’è stato un primo errore di Aina, e un secondo svarione del brasiliano, che oggi non ha per niente brillato, come del resto tanti componenti della squadra, Mister incluso, che ha aspettato troppo ad inserire Verdi, e che si ostina a lasciar fuori Nkoulou, oggi neanche convocato. Ma il camerunese non ha già pagato abbastanza per la sua improvvida uscita estiva? Il Toro visto oggi ha bisogno di Nkoulou, come ha necessità di un uomo d’ordine che detti il gioco; Verdi, quando è entrato, ha dato un po’ più di respiro e di velocità alla manovra, troppo spesso fatta di lanci, preda degli avversari. Verdi è stato seguito a lungo, acquistato quali sul filo di lana della chiusura del mercato, e ora viene impiegato negli ultimi venti minuti? Siamo passati dall’euforia delle prime due giornate di campionato, dove si inneggiava al piazzamento per la prossima Champions, alla disillusione attuale, visto che il Toro
è tornato ad occupare la solita posizione in classifica; dopo le prime quattro giornate i granata occupano il 9° posto. Del resto, la squadra è quella dell’anno scorso, con in più l’acquisto di Verdi, che al momento viene relegato in panca, e di Laxalt, che anche ieri, entrato nel secondo tempo, non ha per nulla entusiasmato. E’ indubbio che il Toro, per ambire a traguardi più ambiziosi ha bisogno di maggior qualità, fattore che non si può inventare, ma che si può ottenere solo con corposi investimenti. Ci vorrebbe più coraggio, ed anche il Mister dovrebbe dimostrare maggior intraprendenza nelle scelte che attua. Mi rendo conto d’essere molto critico, pur essendo solo alla quarta giornata di campionato, ma il timore di veder disputare dal Toro un altro campionato con alti e bassi, di metà classifica, intristisce perché il Toro dovrebbe, finalmente, assumere la veste di protagonista, e abbandonare quella di mera comparsa.

Franco Venchi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui