Vittoria da Toro

0
74

Sharing is caring!

STAGIONE 2019/2020 – 5^ GIORNATA

Lunedì 23/09/2019, h. 21.00 

TORINO  2 Belotti 72’ e 76’ 

MILAN    1   Piatek 18’ su rigore

Se il Toro non fosse riuscito a raddrizzare la partita che nei primi 60 minuti aveva visto il Milan dominare in lungo e in largo, saremmo qui a parlare di crisi perché tre sconfitte consecutive, di cui due fra le mura amiche, avrebbero alimentato a dismisura le tante critiche ai granata che già avevano trovato ampio spazio sui media e sui social. Invece grazie ad un secondo tempo disputato con vero spirito da Toro, Belotti e compagni sono riusciti a portare a casa tre punti importantissimi, sia per la classifica, sia per il morale e la loro autostima.

Artefici di questa vittoria sono stati Salvatore Sirigu e Andrea Belotti. Il nostro numero uno si sta sempre più confermando come il miglior portiere del campionato, e mi chiedo perché Mancini si ostini ancora a non schierarlo come titolare anche in Nazionale. Sirigu ha effettuato tre parate salva risultato, due delle quali strepitose. Il Gallo Belotti ha realizzato le due reti che hanno consentito al Toro di vincere la partita ed ha, come sempre, fornito una prova gagliarda e di grande impegno a sostegno di centrocampo e difesa. Belotti da inizio stagione è già in doppia cifra avendo realizzato 11 gol tra Preliminari di Europa League, Nazionale e Campionato. Ma sarebbe ingiusto non citare anche il Mister che ha cambiato modulo, passando dal 3-4-2-1 al 4-4-2 inserendo Ansaldi al posto di Verdi. Quest’ultimo, su cui il popolo granata riponeva tante attese, ha giocato da trequartista ma non ha offerto quella prestazione che ci si aspettava, probabilmente perché deve ancora abituarsi ai nuovi schemi o perché la sua posizione in campo non era quella ottimale. Ansaldi, che è giocatore di tecnica sopraffina, ha dato slancio alle incursioni del Toro fornendo cross molto invitanti purtroppo non sempre adeguatamente sfruttati. 

Con la vittoria sul Milan il Toro ha fatto un bel balzo in classifica, occupando quella posizione che lo toglie dall’anonimato e che potrebbe proiettarlo verso più ambiziosi traguardi. La poca qualità del centrocampo granata si è manifestata nel primo tempo, quando il Milan ha dominato, disputando la sua miglior partita da inizio campionato. Nel secondo tempo i milanisti hanno evidenziato un’involuzione incredibile, simile a quella mostrata nel Derby della Madonnina dove sono stati sconfitti dall’Inter per 2 – 0. Ad onor del vero ha destato stupore la sostituzione da parte di Giampaolo di Leao, il più pericoloso dell’attacco milanista; l’intenzione del tecnico rossonero era di coprirsi per portare a casa una vittoria molto importante, ma il suo proposito non ha avuto fortuna.

Il Toro dovrà ripetersi nella prossima partita che disputerà lunedì 30 settembre a Parma, e potrà farlo se evidenzierà lo stesso spirito “Toro”, scendendo in campo con coraggio e senza alcun timore reverenziale nei confronti dell’avversario.  

Franco Venchi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui