Il Filo di Walter Mazzarri

13
282

Sharing is caring!

Speravo di vedere una squadra con il coltello tra i denti , alla ricerca forsennata dei tre punti per una vittoria che manca ormai da 4 partite. L’ho vista solo per una ventina di minuti . Troppo poco, infatti si è pareggiato e ancora una volta tocca ringraziare Sirigu.

Molte mie convinzioni sono quasi crollate nelle ultime due partite, non è ancora crollata però la mia fiducia in questo tecnico. Fiducia che non è illimitata è ovvio. Mazzarri come nella logica delle cose ora è attaccato a un filo, un filo sottile . A Roma e poi nel Derby questo filo potrà rinforzarsi o spezzarsi definitivamente.

3 vittorie , 2 pareggi e 4 sconfitte su 9 partite . Troppo poco. Serve qualcosa, serve il classico colpo a sorpresa serve qualcosa come la vittoria sull’Atalanta. O come le vittorie su Inter e Milan lo scorso anno. Non posso pensare ad un Toro cosi molle a Roma con la Lazio o nel Derby, ci farebbero a pezzi . Cosi come farebbero a pezzi il filo di Mazzarri che , onestamente, faticherei a difendere, e fatico già adesso.

Tutti sanno che sono filo Mazzarriano, del resto non l’ho mai nascosto . Non m’interessa un tubo fare proseliti sul web e muovermi come un gregge di pecore. A me interessa esprimere la mie opinioni. Se ritengo giusta una cosa lo scrivo.

Ma mi rendo conto che di questo passo Walter diventerà indifendibile

Deve correre ai ripari, anche oggi alcune scelte non le ho capite del tutto. Deve avere più coraggio , non parlo solo di moduli, parlo anche di uomini.

Innanzitutto Ansaldi in posizione di trequartista. E’ vero parliamo di un giocatore eclettico e abile a saltare l’uomo, lui puo dare molto fastidio alle difese avversarie. Ma il meglio lo da sull’esterno, dove infatti andava comunque .

Lyanco in panchina: Lyanco uno dei pochi a salvarsi a Udine , forse è rimasto in panca per ragioni di turnover dovendo giocare mercoledi a Roma. Ma credevo dovesse riposare Izzo, è lui quello che deve rifiatare . A questo punto non si poteva lasciare in campo Lyanco a dx insieme a Nkoulou ? Lyanco mi risulta in grado di giocare anche a destra . Probabilmente l’infortunio di Bonifazi ha scombinato i piani, lui poteva sostituire Izzo

Verdi in panca. Ma il famoso tridente quando lo vedremo? A Giugno? E poi io Zaza non lo avrei messo inizialmente in panchina perchè davanti da un grosso aiuto a Belotti oltre che segnare. In casa col Cagliari forse aveva senso partire subito con un vero tridente quale che fosse.

Infine mi chiedo se davvero nessuno tra i giovani Millico, Edera, Parigini possa dare una mano a giocatori che probabilmente sono in affanno. Cosi come Lukic e Meite non possano essere oggi piu freschi di Baselli e Rincon.

Il futuro di Mazzarri è cosi appeso ad un filo, un filo che con Lazio e Juve sarà messo a dura prova. Non possiedo la sfera di cristallo per cui non saprei se un altro tecnico sarebbe in grado di rimettere la squadra in carreggiata ; se il problema è fisico e non mentale , allora non è un nuovo tecnico che serve ma sedute di fisioterapia muscolare e allenamenti atti e recuperare la forma.

Nulla è perduto ma è chiaro che bisogna fare punti , anche brutti sporchi e cattivi ma bisogna farli nelle prossime due partite perche restare ancora al palo per altre 2 partite significherebbe poi dover recuperare un gap troppo alto rispetto a chi ci precede. E l’autostima , oggi già poca, andrebbe a farsi friggere insieme alla stima dell’ambiente. Ed è spero chiaro a tutti che cambiare il tecnico adesso a 3 giorni dalla trasferta di Roma , diventata durissima vedendo come sta giocando la Lazio, e a 6 giorni dal Derby non avrebbe molto senso, con il rischio di bruciare subito anche il nuovo tecnico.

Ancora una volta molto se non tutto dipenderà dal Derby.

13 Commenti

  1. Certo non ha senso cambiare tecnico con due partite così ravvicinate. Poi però se il tecnico dovesse confermare il suo stato di confusione mentale che lo porta a trovare alchimie tattiche alquanto strane con giocatori schierati sempre fuori ruolo allora sì che ci vorrà qualcuno che rimetta i giocatori al loro posto. Con questo però non dico che il cambio di allenatore sia risolutivo, ma così andare avanti non si può. Mi auguro comunque che Mazzarri e la squadra mi smentiscano e facciano almeno 4 punti nelle prossime due.

  2. 4 punti con Lazio e gobbi… in questo momento?
    È più probabile che da domani il sole sorga ad ovest e tramonti ad est
    Il pensiero delle 3 scimmiette
    Mazzarri (non sento)
    Cairo (non vedo)
    Bava (non parlo… anzi non esisto)
    È chiaro
    L’obiettivo stagionale è cambiato
    Ed è diventato agguantare la salvezza con unghie denti e culo
    Di più la squadra non può o non vuole fare
    Fra gennaio e giugno grande smobilitazione e ennesima rifondazione
    Speriamo in serie A
    Quindi… nelle prossime 2 partite
    1 punto sarebbe oro
    Caro fratello Dj
    Allora non parlavo con la pancia e non con la testa da un mese a questa parte
    Spero che tu possa riconoscerlo

  3. Per me mazzarri rimane fino a giugno e poi non viene riconfermato. Le prossime due non le calcolo nemmeno qualsiasi punto è oro colato. Diciamo che se non vinciamo poi a Brescia allora si fa poi durissima….

  4. @ Denis : concordo. Siamo ancora in tempo a risollevare la stagione ma il bivio e adesso
    Se faremo almeno 4 punti ma io ora sarei contento pure con 2 o 3 …significa che siamo vivi e che Mazzarri può farcela
    Se saranno 0 punti magari con prove squallide sarà ora di salutarsi. Purtroppo è la legge non scritta del calcio . Paga L allenatore

  5. Leloup: concorderei con te se non parlassi di salvezza. Una bestemmia
    Ti sembra da salvezza questa squadra ?
    Tu come altri ti lasci travolgere dal momento
    Arriva L onda e tu invece di cercare di cavalcarla x non farti travolgere te ne stai fermo sul bagnasciuga in attesa di venire travolto
    Non siamo a fine stagione Anzi manco a in terzo
    I valori della squadra sono uguali anzi superiori allo scorso anno
    Solo che stanno attraversando un periodo di calo fisico e mentale tecnico compreso
    Purtroppo non si potrà aspettare in eterno
    Se dalle prox 2 usciamo con ossa rotte si dovrà cambiare
    E L unico che si può cambiare e lo staff tecnico
    Giusto concedere le 3 partite ora 2 a Mazzarri se l’e meritato sul campo
    Ma anche i meriti finiscono
    Concordo su Bava messo lì senza potere decisionale al l’apparenza
    Anche x lui serve tempo
    Tempo che tra poco non avremo più lo sappiamo

  6. Ziggi : dipende dalle prestazioni
    Puoi anche fare 1-2 punti nelle prox 2 ma giocando con grinta e forza
    Non come le ultime due
    Se tormenteremo a giocare come con Atalanta e Napoli c è speranza e Mazzarri resta
    Altrimenti cambiare a giugno e tardi
    Giocando sempre così un cambio in corsa diventa inevitabile con tutto il bene che voglio a Mazzarri

  7. Mah… guardando i 2 prossimi impegni ed essendo appossimativi
    Il Cagliari può fare minimo 4 punti e salire a 19
    La Viola lo stesso ed andare a 16
    Siccome esiste una possibilità pari al 98,5% che noi si faccia 0 punti
    La distanza relativa dal Cagliari salirebbe a 8 punti e dalla Viola a 6
    E non conto i possibili risultati di chi ci sta dietro o al fianco
    A quel punto
    Mi spieghi quale sarebbe il nostro realistico obiettivo stagionale?
    A quel punto

  8. Leloup se davanti vincono e solo noi perdiamo non è positivo ovvio
    Ma anche le altre possono avere flessioni
    Ricordo la Viola o il Genoa lo scorso anno o il Sassuolo o il Parma tutte davanti a un certo punto della stagione finite dietro di noi con distacco
    Il campionato è molto molto lungo
    Non ho sfere di cristallo però non sarei ancora così negativo in questa fase del campionato

  9. Sì… lo so Dj che è prematuro emettere giudizi negativi.
    Sono le linee di tendenza ad essere preoccupanti… nel senso che si assiste al consolidarsi di “cattive pratiche” di errori ricorrenti ed al progressivo peggioramento di alcuni parametri (condizione tecnica, tenuta mentale…)
    In più penso che una situazione simile non fosse stata minimamente messa in preventivo e quindi che non ci siano risorse e strumenti utili a porvi rimedio in tempi brevi… insomma secondo me la condizione attuale è la conseguenza di un plurale colossale errore di valutazione a livello societario, tecnico, generale.
    Se hai un centrocampo ridotto all’osso con solo 4 elementi per ruolo… in caso di infortuni squalifiche cali di condizione di due elementi (cosa molto frequente quando si giocano molte partite in tempi ravvicinati) vai in sofferenza acuta
    Se hai un parco difensori ipertrofico… e non vuoi creare crepe sotterranee nello spogliatoio metti in discussione le gerarchie e fai turn over.
    Se non vuoi dipendere esclusivamente dal tono atletico generale della squadra devi dotarla di principi di gioco consolidati… ma questo richiede tempi lunghi e non è un rimedio adottabile in emergenza
    Allora incominci a testare esperimenti tattici che sono la cosa peggiore da fare in periodi critici quando al contrario la squadra ha bisogno estremo di sicurezze di attitudini consolidate.
    Il resto va da se… si autoalimenta
    Le prestazioni in calo incrinano l’autostima e la convinzione le quali accelerano il processo di peggioramento delle prestazioni e generano critiche esterne attorcigliandosi nel più classico degli imbuti senza via di uscita.
    Abbiamo visto retrocedere squadroni assoluti come la Fiorentina di Batistuta e Rui Costa o la Sampdoria di Montella
    Vittime imprevedibili dell’ingenerarsi di processi simili… Bisogna stare attenti… molto attenti e molto lontani dalla presunzione senza fondamento di essere totalmente estranei da queste eventualità
    Altrimenti… so cavoli amarissimi

  10. @Leloup: la tua analisi stavolta non fa una grinza perchè completa e dettagliata
    Io non credo che noi si sia nella situazione che in passato ha visto Samp o Fiorentina coinvolte, tra l’altro sei sicuro che la Fiorentina retrocessa avesse ancora Batigol? O era gia alla Roma?
    Se avrò tempo andrò a curiosare .
    Ad ogni modo nelle prox due partite si decide molto o forse tutto su Mazzarri, ma da ciò che dici le colpe non sono di Mazzarri ma di chi ha fatto il mercato mettendo 2 reparti oversized come attacco e difesa e riducendo all’osso il reparto centrale che poi è nevraligco. Se questa è la tua disamina è assolutamente condivisibile ma Mazzarri , che è l’oggetto delle disucssioni attuali , non c’entra a meno che non lo si voglia incolpare di non avere preteso nulla durante il mercato a parte Verdi e Laxalt.
    Se Mazzarri per indole non ha messo il becco nel mercato allora ha una co-responsabilità.
    Io non sono ancora cosi preoccupato ma adesso , Mazzarri è inviso anche alla Maratona , con la sua dichiarazione idiota su Chiellini ha peggiorato le cose.
    Poteva fare 1.000 nomi, ha fatto quello di chiellini come esempio. Questo denota superficliatà nel rapporto con la tifoseria .
    Poteva nominare Ferrini, Ferri, Fusi, Annoni, Policano, Cravero, Agroppi, Salvadori, Pupi, Ciccio, Claudio Sala Crippa o che ne so qualcuna delle Leggende andavano bene tutte …poteva nominare un sacco di gente anche solo guardando al Toro.
    O senza andare cosi indietro poteva nominare l’umiltà e la grinta di Vives , Gazzi, Glik o tanta altra gente che in campo dava tutto senza badare troppo alla qualità in squadre piu scarse di questa .
    Se non voleva prendere un esempio granata per qualche oscuro ,motivo poteva nominare Oriali, Bagni , Mattheus, Baresi , De Rossi ….invece no
    Chiellini
    Ecco su questo difendere Mazzarri diventa impossibile anche per me.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui