Un punto scaccia fantasmi che serve a poco

6
215

Sharing is caring!

Ma almeno in ottica salvezza è pur sempre un punto, contro un avversario forte che quest’estate con gli arrivi di Naiggolan, Simeone, Olsen e Castro ha rafforzato la rosa. A proposito a quando un giocatore come Nandez al Toro? Perché se penso ai 25 spesi per Verdi. Per ora il Toro può pensare solo alla salvezza. E una squadra stanca nella testa e nelle gambe. Trovo interessante quello che ha detto Mazzarri dopo la partita, per una volta non è stato banale. In un incontro dai toni forti, avvenuto subito dopo Udine, i giocatori hanno detto di non sentirsi brillanti, di essere sulle gambe per capirci. Perché è evidente che questa squadra non corre. Anche gli errori tecnici sono frutto spesso di affanno fisico. Sento dire che Rincon non funziona nel centrocampo di Mazzarri, cazzata, Rincon ha fatto il suo miglior campionato, o almeno è tornato ai tempi del Grifone, lo scorso anno con Mazzarri. Sento dire ”osa le due punte”, ha osato nel secondo tempo di Udine, punte addirittura 3, oggi stesso numero nel secondo tempo, risultato? Squadra spaccata e Sirigu subito chiamato ai miracoli. Ripeto oggi il Toro faticherebbe con l’Avellino. Ma dove bisogna lavorare? Sulla testa o sulle gambe? Se sulle gambe bisogna allora intesificare gli allenamenti, inferocirli, se mi permettete, imbastardirli. Se è la testa che, spaventata dal rallentatamento delle gambe, non va allora il martello può essere solo il Mister. Vogliamo provare un altro Mister per martellare il cervello dei giocatori, per chiedere ferocia agonistica in ogni minuto speso al Fila? Benissimo facciamolo. Ma non pensate a uno che cambi dal punto di vista del gioco o dei giocatori. Il Toro non può oggi sostenere le due punte, si crea subito una voragine a metà campo, Lyanco è reduce da infortunio, Dijij pure e oggi si è visto, Verdi è reduce da un anno di panchina, Laxalt pure. Izzo è sparito. N’Koulou dimostra però che si può risalire, allenandosi a dovere. Su questo deve lavorare Mazzarri. Sirigu, ancora migliore in campo, dice che questo ambiente è particolare… ci concederà qualche fischio, vista la situazione a 4 punti dalla B. Un consiglio a tutti, non scherziamo col fuoco, corrono tutti come matti. Attenzione senza paura ma con dedizione massima agli allenamenti. Allenarsi e basta, grazie. E comunque dopo soli due mesi, con una squadra ampiamente deludente ancora non sento il direttore spostivo. Ma c’è?

Un punto per scacciare i fantasmi che non risolve i problemi.

6 Commenti

  1. Primi veri problemi con Mazzarri o meglio primo vero periodo di diffcoltà e torni a parlare di salvezza. Diego io posso solo sperare che tu lo faccia a mo di provocazione perchè altrimenti posso solo consigliarti una byuona dose di camomilla e di scrivere il giorno dopo, a freddo non a caldo
    Non è la prima volta che te lo dico. La parola Salvezza non c’entra nulla con il Toro, sarebbe assurdo se c’entrasse . Il Toro ha un calo atletico, forse legato alla preparazione estiva anticipata e quindi lo staff tecnico e i preparatori si daranno da fare , ma trovo offensivo che si parli di salvezza perchè allora ti ricordo che il Milan è dietro di noi, e non credo proprio che lotteranno per la salvezza, e che se è solo per questo davanti a noi allora anche Lazio o Fiorentina lotteranno per la salvezza perchè hanno solo 2 punti in piu ?
    Lottiamo tutti per la salvezza fino al Napoli che non è andato oltre al pari con la Spal?
    Capisco criticare il gioco scadente visto nelle ultime due partite e in quelle con Lecce o Samp ma cerchiamo di essere costruttivi e non distruttivi per favore che già il forum è pieno di gente che non vede l’ora di spalare meliga sul Toro e la sua società.
    Non si possono legegre queste cose ad ogni seconda sconfitta o a ogni pareggio inatteso
    Un minimo di equlibrio anche in chi scrive non guasta

  2. La realtà è questa. Le piccole corrono giocano e tentano di fare risultato con chiunque a volte anche riuscendovi. Se non ci rimettiamo a correre dobbiamo stare attenti a guardarci anche alle spalle. La storia del calcio se ci guardiamo indietro è piena di cadute improvvise. È vero, questa squadra corre meno degli altri. A questo va aggiunta una carenza di gioco che ci rende prevedibili contro chiunque. Attenzione. Invertire la rotta subito è d’obbligo!!?!

  3. Secondo me è meglio che quelli che vanno in campo pensino alla salvezza appena hanno pensato all’Europa si sono visti i risultati… Io pensavo di poter lottare per la Champions figurati… Poi però c’è la realtà… Vista l’Udinese oggi? Vogliamo parlare del cammino della Samp? Che pensino a giocare ed allenarsi.

  4. Totalmente d’accordo con Diego. Massimo obiettivo e’ la salvezza. E non sono per nulla convinto di raggiungerla, Spal.e altre sono a -4, con due partite proibitive alle porte. Che abbiano sbagliato qualcosa,FORSE, presidente, direttore sportivo (?????), allenatore, vice, preparatori atletici ecc??

  5. Dj non ti rendi conto del contesto
    E non riesci a proiettare il tuo sguardo a domenica prossima per comprendere come gli obiettivi siano oggettivamente cambiati… Ti aiuterà la classifica

  6. È vero quello che dice Diego
    Non possiamo reggere 2 punte
    Tutte le azioni di tutte le squadre avversarie diventano azioni pericolose
    Questo perché manca la condizione atletica ma anche e soprattutto la disposizione tattica è inadeguata
    Il centrocampo è inesistente
    E questo da Lecce in poi (fatta eccezione con il Napoli… e infatti abbiamo tenuto giocando con un 4 4e 1/2 – 1e 1/2)
    Se il centrocampo è in difficoltà bisogna aumentare i giocatori in quella zona
    Significa passare a 4 dietro (con gli esterni più bassi)
    Le uniche cose buone le abbiamo fatte giocando così
    Ma Mazzarri ogni volta ripropone una difesa a 3 ed un centrocampo a 2 che non fa filtro e non è propositivo
    Ieri poi la posizione di Ansaldi era frutto di delirio… e infatti ha disputato la peggiore prestazione.
    Mazzarri non sente
    Cairo non vede
    Bava (l’uomo invisibile) non parla
    L’Olimpico fischia
    E così… si va avanti nella noia di un fallimento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui