Granata irriconoscibili

0
69

Sharing is caring!

10^ GIORNATA DEL CAMPIONATO 2019/2020  (TURNO INFRASETTIMANALE).

LAZIO  –  TORINO: 4  –  0

STADIO OLIMPICO DI ROMA – MERCOLEDI’ 30 OTTOBRE 2019, H. 21,00.

MARCATORI: ACERBI AL 25°, IMMOBILE AL 33° DEL P.T.; IMMOBILE (RIG.) AL 25°, BELOTTI (A) AL 45° DEL S.T.

E’ stata una bella batosta, sia per quantità (è il caso di dirlo), di gol incassati, sia per l’assoluta mancanza di gioco, di grinta, di voglia, da parte della truppa granata. Ho assistito all’intervista rilasciata dal Presidente Cairo ai microfoni di Sky: era evidente la sua delusione, per usare un eufemismo, ma sarebbe più corretto parlare di rabbia repressa. Prima del Derby di sabato prossimo, la squadra andrà in ritiro, sempre sotto la guida di Mazzarri, il quale salverà la panchina solo se il Toro riuscirà nell’impresa di fare risultato contro i bianconeri, e/o dimostrerà di essere ridiventata squadra con tutti gli attributi del caso. Contro la Lazio è stata una vera débacle, e su questa significativa involuzione dei granata non si sa cosa pensare. Tuttavia, mi sento di dire che qualcosa dev’essere successo, o nello spogliatoio, o tra alcuni componenti della squadra, o dello staff, o chissà cosa. Anche Sirigu non ha raggiunto la sufficienza perché sul primo e sul secondo gol non è stato impeccabile, anche se ha effettuato altre due belle parate, e questo è tutto dire. Il Gallo Belotti, nella complessiva mediocrità è stato il migliore, ma l’aver mancato il gol sulla respinta di Strakosha, dopo un bel tiro di Meité, gioca a suo sfavore. Belottiha colpito la traversa, e un tempo si usava dire che il palo era la conseguenza di un tiro sbagliato; comunque sono solo opinioni su cui si potrebbe discutere a lungo. Izzo ha dimostrato d’essere tornato il giocatore che ha conquistato la Nazionale, solo nell’ultimo quarto d’ora perché nel corso della partita ha commesso errori che non gli appartengono. Nkoulou, già ammonito, ha causato il rigore, con annessa seconda ammonizione, e quindi espulsione. Così, nel prossimo Derby, al Toro verrà a mancare il centrale più affidabile, che nella partita contro il Cagliari aveva evidenziato buoni progressi. Zaza e Verdi hanno fatto sorgere il dubbio sulla validità del loro acquisto, a quelle cifre, poi. Baselli continua a deludere. Per contro, la Lazio ha dimostrato d’essere una squadra forte, ben costruita, qualitativamente superiore al Toro; del resto i Biancocelesti viaggiano da anni nelle zone alte della classifica, e partecipano con una certa costanza alle competizioni continentali. Immobile, che ha segnato due gol contro la sua ex squadra, ha anche avuto l’ardire, dopo la realizzazione del rigore, di mimare il gesto del Gallo, e sì che si considerano amici; ritengo il gesto un episodio puramente goliardico, ma il Toro deve risalire la china e non offrire più prestazioni come quella compiuta contro la Lazio. Credo che la Società Torino FC, nella sessione invernale di mercato, opererà delle scelte, magari anche opinabili, specialmente se il prosieguo del campionato non dovesse migliorare significativamente. Con il senno di poi, forse, sarebbe stato più opportuno cedere quei due, tre giocatori che erano ambiti da diverse società, e sostituirli con altri all’apparenza meno interessanti, ma all’atto pratico più efficaci. Del resto, sono diversi i calciatori che stanno disputando un bel campionato senza essere stati lambiti dalla fama.  

Franco Venchi  

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui