Belotti: ‘Mano De Ligt? Con tocchi così fischiano sempre rigore…’

30
414

Sharing is caring!

Il capitano del Torino Andrea Belotti parla a Sky Sport dopo la sconfitta con la Juventus: “Sicuramente è cambiato lo spirito di tutta la squadra, sono orgoglioso di quello che abbiamo fatto in campo: si è vista una squadra che ha lottato dal primo all’ultimo, dobbiamo continuare su questa strada perché il campionato è ancora lungo e se giochiamo così possiamo toglierci soddisfazione. Mi è piaciuta l’abnegazione, la voglia di fare qualcosa di importante e lo spirito messo in campo dal Toro. Bisogna migliorare la cattiveria sotto porta. De Ligt? Ho rivisto, sinceramente pensavo che l’arbitro fischiasse rigore. nelle partite precedenti tocchi così con la mano li hanno sempre segnalati come rigori. Dispiace che l’arbitro abbia avuto un’idea diversa, quell’episodio poteva portarci un rigore e cambiare la direzione della partita: resta il rammarico, si poteva fischiare per me. È facile tirare fuori qualcosa in più con la Juve, non so perché non sia successo nelle gare precedenti, venivamo sempre puniti al primo sbaglio. Dobbiamo avere la forza di reagire e continuare con questo spirito”.

(fonte calciomercato.com)

30 Commenti

  1. Caro Andrea : se lo stesso fallo di mani lo faceva Izzo era rigore contro e ammonizione a Izzo,
    Se lo stesso fallo di mano lo faceva Zaza di rigori contro ne fischiavano due e Zaza rosso diretto
    Continuare con questo spirito ; Certo , è il minimo

  2. Dallo stadio non ho visto bene e non sapevo se fosse rigore. Poi rivista in tv sembrava rigore. Il pallone cambia traiettoria venendo fermato da De ligt. Il pallone viene fermato e non scorre in avanti dove a distanza poteva intervenire sia Verdi che Aina e proseguire l´azione o magari fare gol. D´accordo con Belotti quando dice che di solito danno rigore. Comunque dal punto di vista fisico abbiamo retto bene. Nel primo tempo non abbiamo concesso nulla ai gobbi. Nella ripresa siamo un po´calati e loro hanno avuto almeno 2 grosse occasioni salvate da Sirigu. Noi solo un occasione con Ansaldi. Migliori i soliti: Belotti, Ansaldi e Sirigu. Bene anche Lyanco e Izzo su Ronaldo. Male Verdi nonstante la buona volonta´. Ha sbagliato tutti i passaggi e tutti i cross. Era quello che doveva dare maggiore qualita´.
    Qui sotto il link che mostra l´episodio del rigore: https://www.youtube.com/watch?v=NWTCtQZTN-g
    Ora a Brescia dobbiamo vincere. vedremo se la squadra e´con Mazzari e in ripresa o se e´stato solo un fuoco di paglia.

  3. Devo dire che purtroppo questo è il risultato peggiore che ci potesse essere, e sinceramente era quello che temevo: una sconfitta di misura con un episodio con decisione arbitrale contro di noi ovviamente sbagliata e una prestazione generale che ha mostrato che la squadra ha retto. Il problema è che tutto questo dà l’occasione a società e qualche (pochi) tifoso di sostenere che bisogna andare avanti con Mazzarri….e adesso si spera che a Brescia si vada a giocarsela e magari a vincere. Continuiamo così, speriamo sempre nella prossima, con frasi come “ripartiamo da questa prestazione” e con “meritavamo il pareggio”
    A Belotti andrebbe fatto un monumento, se avesse un allenatore che lo fa giocare dove DEVE e non a fare cross sulla fascia, che è una bestemmia calcistica, sarebbe stabilmente il capocannoniere

  4. Gallo, non le devi dire certe cose. Rigore per noi? Tutte scuse. Parliamo della distribuzione dei cartellini.
    Nel primo tempo:
    1) fallaccio di de ligt su Verdi, niente giallo naturalmente, figurati!
    2) Mano dello stesso de ligt in area di rigore, niente rigore e naturalmente niente secondo giallo (non c’era neanche il primo)
    Poi chi segna per loro?
    Guardiamo invece il giallo a Baselli, quello a Belotti, quello ad Aina.
    Il giorno che vi accorgerete di tali insignificanti dettagli non sarà mai troppo tardi.

  5. Ho visto la partita su uno streaming spagnolo (o sudamericano). L’aggettivo più usato dal commentatore verso doveri era: “Patetico”, nel caso del fallo su Verdi ha detto “escandaloso”. Pagato da cairetto?

  6. Sui cartellini sono d’accordo: quelli a Baselli e Belotti e quello mancato a DeLigt sono scandalosi, resto dell’idea che potevamo giocare 980 minuti e non avremmo segnato, ma sicuramente tu sei più ottimista di me

  7. Marco Corti,
    siamo d’accordo, il rigore c’era (a termini di regolamento) falli e ammonizioni distribuiti con malvagità chirurgica,
    quello su cui ancora non ci siamo e con questo allenatore non vedremo MAI è il gioco, noi abbiamo giocato con grinta, voglia, hanno corso tutti come dei matti, ma finiamo lì, e NON possiamo certo accontentarci…
    nel secondo tempo, dopo il gol, c’era il solito schema, palla lunga cercando la spizzata di testa di Belotti per Zaza o viceversa…
    per vincere bisogna fare gol, la tattica di Mazzarri è NON prenderle, e cercare un gol fortuito (ogni tanto il Gallo si inventa qualcosa, ogni tanto un gol su angolo) NON possiamo pensare di poter vincere un derby così, al massimo potevamo pareggiarlo…

  8. Valutando da sportivo a parte la discussione sul rigore da dare o no ,considerando le azioni a nostro e loro favore abbiamo comunque perso. Sirigu e’ stato molto bravo a far si che il risultato non fosse molto piu pesante. La squadra ha ritrovato ieri la grinta e la voglia, ma non il gioco che non abbiamo mai avuto piu’ di tanto.E tanto x cambiare abbiamo perso questa e la sola realta’ .Da sogni Europei x ora dobbiamo guardarci alle palle che il pericolo arriva da li . A me il discorso che abbiamo perso” bene ” non lo capisco avrei preferito perdere male e cambiare l’allenatore tanto abbiamo perso comunque, questi commenti x me non hanno senso . Cerchiamo di svoltare finche’ siamo in tempo. Se fossimo stati ieri a campi invertiti ci saremo lamentati che la partita poteva finire 3-0 ma possiamo solo ringraziare San Sirigu,per il resto a parte un po di grinta ritrovata ABBIAMO NUOVAMENTE PERSO…….. …F.V.C.G.

  9. Stiamo parlando di una partita che non abbiamo MAI giocato!! Ma dai su, se non segnava quello c’era un altro libero in area al posto suo….ma che cacchio vuol dire SE non c’era, SE gli dava il cartellino, SE Ansaldi la buttava dentro, SE, SE SE SE SE………….e intanto siamo sempre lì!!
    Seriamente: stai sostenendo che potevamo vincerla noi?? Dillo chiaro, ma se così non è che sei ottimista, sei un visionario

  10. E’ inutile, davvero.
    Si è vero, abbiamo perso. Sulla carta, visti i valori in campo, avremmo dovuto vincere con almeno 3 gol di scarto, ma per colpa di Mazzarri loro hanno vinto nettamente e giustamente. Sirigu non è un giocatore del Toro, è un santo protettore che capita lì per caso. E’ giusto che rigori come quello contro di noi li danno sempre, mentre nel derby non sia mai che lo fischiano contro la gobba. Giusto ammonire i nostri per cose che neanche si capiscono, mentre a quegli altri è tutto perdonato. Sostenere il contrario vuol dire essere lecchini del nanetto. Oh come abbiamo giocato male, oh come abbiamo giocato male!

  11. Condivido ovviamente Marco C, Cuore granata ed altri. Sapete la cosa che mi dava fastidio di più ieri? Non era l’aver perso ( questo era scontato) ma l’aver perso di misura ( ergo sciagura Mazzarri rimane) e l’esserci stato un episodio dubbio ai nostri danni, perchè sicuramente società ed alcuni tifosi si sarebbero appoggiati con le unghie con i denti a quello, non vedendo che 1)la Squadra nel primo tempo aveva speso tutte le energie per far andare in prima i gobbi, appena hanno messo la seconda ( non la quarta), buonanotte e solo grazie a San Sirigu non abbiamo preso un’ imbarcata; 2) un tiro in porta in tutta la partita e gioco zero, nonostante la buona volontà.
    Ah, il Cagliari, che quando scrivevo che aveva un centrocampo che ci pisciava in testa qualcuno rideva, batte 2 a 0 l’Atalanta e la raggiunge al quarto posto: 6 vittorie e 3 pareggi nelle ultime 9 partite contro 1 vittoria, 2 pareggi e 6 sconfitte nostre!!! Loro si possono permettere di tenere alternativamente gente come Nainggolan ( e qui ammetto di aver sbagliato quando lo ritenevo un giocatore finito), Rog, Nandez o Castro in panchina, mentre noi abbiamo Baselli e Meitè!
    E qui si discute per un fallo di mano dopo 10 minuti? Ma fatemi il piacere va…

  12. gli arbitri di merda decidono le sorti del campionato: vedi napoli penalizzato, vedi TORO.
    Il resto è aria fritta.
    Compreso il calcio spettacolo che non so dove vedete. L’anno scorso difrancesco, quest’anno gasperini. Toglietegli Jens Basbo poi vediamo se si salvano.

  13. Corti, cerchiamo di capirci, certo che Sirigu è un nostro giocatore (e meno male…), certo che è lì per parare e lo fa bene, ma il fatto che lui abbia fatto almeno tre interventi decisivi, vuol dire che loro hanno creato 3 palle gol limpide… poi se guardi le statistiche non sono umilianti (10 tiri nello specchio loro, 4 noi, + angoli per noi, possesso palla loro), poi se pensiamo agli arbitri sale la carogna e magari (ma non è certo) con un arbitraggio equo poteva finire diversamente.
    Il problema è che noi:
    1) dovremmo essere + forti degli arbitri, che li hanno SEMPRE favoriti (e dì di no…)
    2) credi che possa essere sufficiente a gratificarci pensare che si sono impegnati e che l’arbitro ha sbagliato? NO, perché abbiamo perso l’ennesimo derby
    3) al netto di impegno e grinta il gioco continua a latitare, e anche se loro sono + forti, continuo a pensare che noi non siamo così scarsi, abbiamo tre nazionali, forti, e altri giocatori che se sfruttati per loro caratteristiche potrebbero rendere meglio
    4) non possiamo essere inferociti col pres per averci regalato l’ennesima settimana ove i nostri mer**si cugini ci guarderanno con pietà e ci irrideranno, perché ormai, bisogna dirlo, non c’è neanche + gusto per loro a batterci?
    5) allo stadio ci credevamo, perché poi alla fine, nonostante tutto ci crediamo sempre, ma fino a quando ci potremo credere?

  14. Bangsbo
    Professore danese, già collaboratore di Lippi nelle m.er.de, non so se sia corretto definirlo un preparatore atletico. Dal 2018 all’Atalanta, dopo esperienze con molteplici club.
    Ho trovato in rete questo estratto di un’intervista:

    Intervistato da Fotbollskanalen, l’ex secondo di Lippi alla Juventus Jens Bangsbo è stato interpellato sul tema del doping. Raccontando esperienze bianconere: “La Juventus è stata accusata ma non c’erano prove che lo avessero fatto. Non era certo il doping, ma quando sono arrivato alla Juventus, il club era come una piccola farmacia per i giocatori, ma anche per le famiglie dei giocatori. C’era molto, e forse hanno dato delle cose ai giocatori che non hanno spiegato cosa fossero. Le medicine non erano prescritte, si prendevano e via”.
    Un pochetto ambigua come dichiarazione, eh?

  15. Gasperini lo aveva conosciuto proprio ai tempi delle m.er.de primavera, e lo ha fortemente voluto con sé proprio al culmine della crisi di risultati del girone d’andata scorso. Pare che ne sappia una più del diavolo.

  16. aggiungo un altro elemento
    è possibile che il Cagliari (meritato, e con tutto il rispetto per gli amici sardi) sia quarto e noi no, MAI?
    ecco se mi rispondete, e il Cagliari ha meno soldi di noi, ha venduto Barella e ha speso bene i soldi…

  17. Bravi quelli del Cagliari, questa sembrerebbe la loro stagione dopo decenni, anche se è un po’ prestino per le conclusioni. Il loro fatturato è vicino al nostro. Secondo l’ultimo sondaggio, in Italia hanno più tifosi di noi, 520 mila loro, 480 mila noi (le mer.de sono tra i 9 e i 10 milioni). Comunque durante la stagione scorsa noi siamo stati più volte tra il 5° e il 6° posto e si è parlato di zona champions, che poi a fine stagione si è attestata 6 punti più su. Sono particolari che proprio non recepite, anche se in questa stagione al momento siamo nel baratro. Ho sentito discorsi molto simili l’anno scorso riguardo a Samp, Viola, Parma, Sassuolo. Poi che fine hanno fatto?

  18. Noi non siamo mai stati quarti
    Non dico che saranno quarti alla fine, ma ora stanno sognando
    A noi non è mai successo, quarti non lo siamo mai stati
    E mai abbiamo sognato
    Non è pessimismo, sono dati

  19. l’incompetenza di cairo è sotto gli occhi di tutti (tranne i giornalisti)
    può essere che giulini di calcio ne capisca un cazzo come urbanetto, ma giulini è intelligente, non è arrogante, e delega a chi ne capisce: e i risultati sono arrivati.

  20. Questa storia di bangsbo mi ispira un dubbio: ma allora nel calcio moderno le prestazioni fisiche contano più della tecnica?
    Prima i gobbi poi i bergamaschi (ma anche noi l’anno scorso finché correvamo ottenevamo risultati)….. quindi tutti sti schemi, le tattiche, i moduli vanno a quel paese se non arrivi mai primo sulla palla perché gli altri hanno il “turbo” o se l’intensità degli avversari è tripla rispetto alla tua grazie all’aiutino chimico?
    Allora prende sempre più importanza la mancata preparazione fisica estiva di quest’anno.
    Sapete che vi dico? Che la partita verità sarà quella con l’Inter perché ci sarà la sosta e quindi un surplus di allenamento. Se quel sabato non saremo al top allora amen, addio sogni di gloria.

  21. Che l’aspetto atletico abbia preso il sopravvento su quello tecnico nel campionato italiano è un dato di fatto indiscutibile oramai da svariati anni. Potrei dire una castroneria, ma io vedo l’inizio di questa tendenza con il Milan di Sacchi (che pure non mancava certo di giocatori tecnici), poi accentuata ulteriormente con le m.er.de di Lippi. Basta confrontare l’aspetto fisico dei calciatori professionisti di oggi con quelli di trent’anni fa. Una volta era molto più facile trovare giocatori gracilini dal busto in su, pur con gambe muscolose. Molti dei (veri) campioni celebrati in passato avevano un fisico normalissimo. Oggi invece è più facile notare gente dal fisico statuario che non è in grado di stoppare un pallone. Parlo di campionato italiano, ovviamente. Già per quello spagnolo il discorso è diverso.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui