Ora servono coraggio disponibilità e continuità… e così arriverà anche il bel gioco.

10
353

Sharing is caring!

E dopo un buon Derby senza punti ma con qualche certezza, sono arrivati tre ottimi punti, per nulla scontati , a Brescia dove storicamente il Toro ha spesso sofferto anche in SerieB

Il Brescia mi evoca ricordi amari come il play off perso in B con Colantuono allenatore. Altri tempi per fortuna e altro Toro.

C’erano tutte le condizioni per soffrire come a Genova o Udine o come in casa col Lecce. Il Brescia come gioco e giocatori non è da meno rispetto a queste tre realtà, vantando pure dei nazionali. Inoltre aveva un nuovo tecnico alla guida , cosa che dà quasi sempre una scossa alle squadre in crisi di risultati .

Perchè il Brescia era in crisi di risultati, non di gioco, come dimostrano alcune sconfitte di misura e non sempre meritate del suo cammino. E come ha dimostrato la reazione di orgoglio dei bresciani in inferiorità numerica nella ripresa. Un quarto d’ora in cui temevo di rivedere le streghe delle trasferte di quest’anno, ma stavolta la squadra ha retto bene e ripreso a dominare come aveva fatto in parità numerica.

E quel che più mi ha stupito è vedere finalmente assegnati due rigori solari al Toro, a norma di questo regolamento stupido che non mi ha mai convinto nè nel bene nè nel male. Il primo dei due rigori assegnati era meno netto di quello non assegnatoci nel Derby. Misteri…ma finalmente è stato dato a Cesare quel che è di Cesare.

Come avevo detto la classifica è ancora corta, e in questo campionato piu equlibrato del solito tutto è ancora possibile. Bastano un paio di risultati utili consecutivi per risalire la china , cosi come risultati negativi in serie ti fanno perdere posizioni. La mia speranza è dopo queste ultime due partite che la nuttata sia passata , ma il percorso è lungo .

Ora serve coraggio serve disponibilità serve continuità.

Il coraggio lo deve trasmettere il Mister, oggi ad esempio avrei voluto vedere entrare Millico ; Walter se non mi metti Millico nemmeno in vantaggio di 3 goal e un uomo , con molti attaccanti infortunati, quando me lo metti?

Spero che i risultati positivi diano più coraggio allo stesso Walter che oggi mi sembrava provato dal punto di vista nervoso. Walter soffre, ci tiene da matti lo so. E’ fatto cosi è uno che nel lavoro ci crede e da tutto per chi lo paga. Ma Walter si ricordi che anche i tifosi pagano, fanno sacrifici per seguire la squadra, parlo dei tifosi veri quelli che si abbonano o pagano il biglietto o pagano la pay tv o comprano oggetti del Toro e lo seguono con passione ogni volta che possono.

Pertanto Walter abbia più coraggio e non lasci Belotti da solo o non metta sempre Verdi seconda punta distante dal Gallo. Metta Millico quando si può e si faccia giocare più spesso chi è in forma come Berenguer.

La disponibilità serve da parte di Walter per aprirsi di più con i tifosi. Serve reggere il confronto serve mantenere la calma , anche di fronte ai tifosi più imbecilli come quelli che lunedi lo hanno apostrofato al Filadelfia. Un professionista ben pagato deve tenere conto di questo, i tifosi possono esaltarti, giudicarti o criticarti fa parte del gioco. L’importante è che tutto avvenga in modo civile , perchè se cosi sarà il Fila potrebbe venire aperto ai tifosi non solo al Lunedi.

Serve continuità di prestazioni e risultati. Qui Mazzarri c’entra meno, qui dipende dai giocatori . Quello che Walter puo fare però è mettere sempre in campo chi da più garanzie senza figli e figliastri. Mazzarri ha i suoi punti fermi , ma non deve stare fermo su quei punti. Oggi non avrei messo De Silvestri ma avrei messo Millico. In vantaggio di 3 goal e un uomo per assurdo si poteva far rifiatare anche il Gallo negli ultimi 10 minuti e schierare il giovane del nostro vivaio magari in coppia con Berenguer. Ma questo fa parte del coraggio.

Ecco, Coraggio, disponibilità e continuità potrebbero essere il preludio a ritrovare il bel gioco che lo scorso anno si è visto a sprazzi mentre quest’anno si è visto poco , troppo poco.

A proposito di coraggio: la pausa delle nazionali finora ci ha portato male. E stavolta non andremo ad affrontare una squadra di livello inferiore. Non andremo a giocare con Lecce o Udinese ,ma con l’Inter.

Forse è meglio così. L’Inter, seppure sia quella che ha fatto più punti dopo le soste, ha gli stessi problemi del Toro dando molti giocatori alle Nazionali. I giocatori granata non abbasseranno più la concentrazione, certo non con l’Inter. Potrebbe essere l’occasione buona per invertire la tendenza e per un definitivo rilancio del Toro nonchè per una riconciliazione con i propri tifosi, a cominciare porprio da Walter Mazzarri.

Dopo il brodino del Derby, il risotto in bianco di oggi spero di trovare un bel risotto alla milanese con ossobuco la prossima volta.

E di digerirlo !

Forza Toro

10 Commenti

  1. Fratelli granata,nonostante il velato ottimismo dell’articolo di cui sopra,in me invece permane un certo pessimismo.
    Nonostante il roboante successo ultimo scorso,non mi pare d’aver ravvisato dei mutamenti significativi di gioco.
    Il quarto d’ora iniziale del secondo tempo ci dovrebbe far riflettere sul gioco ancora inespresso della nostra amata squadra,dei noti timori,delle ripartenze sterili e sovente errate.A mio avviso,con questo timoniere,ci toccherà navigare a singhiozzo,barcamenandoci tra la parte dx e sinistra della classifica.
    Prevedo un ancora sofferto proseguimento del campionato,trascinato tra alti e diversi bassi,sino alla fine.
    A mio modesto parere WM resterà ancora alla guida sino al termine,con la speranza di un suo NON rinnovo.
    Un caloroso abbraccio a voi tutti.
    FVCG(ora e per sempre).

  2. Denis : verissimo ma io parlavo di più coraggio
    Coraggio che Mazzarri spesso ha avuto ma ce ne voleva di più in occasione di alcune partite di questo anno
    Il coraggio non manca in senso assoluto
    Semplicemente le prestazioni della squadra avevano minato alcune sue certezze e quindi Mazzarri si tutela nel modulo non scoprendo la squadra e negli uomini affidandosi a chi conosce meglio
    Non sempre paga questo discorso
    Lo si è visto con Lecce Cagliari o Udinese
    Invece con Brescia o Atalanta o Milan ha pagato
    Probabilmente vedendo la squadra ritrovare equilibrio e risultati avrà più coraggio

  3. Excalibur : in quel quarto d ora della ripresa mi sono inkazzato
    Perché stavamo subendo la reazione del Brescia inn10 contro 11
    Ma può capitare
    Giocavano in casa allenatore nuovo e motivazioni a 1000
    Il Brescia ha messo in difficoltà Inter Juve Cagliari Napoli
    Ha dei valori ci sta una reazione nervosa perdendo in casa
    Noi siamo stati bravi come il gatto col topo li abbiam fatti sfogare x colpirli altre sue volte
    Se questa è una nuova alba non lo so ci spero

  4. Caro fratello Djord64,
    ho apprezzato la tua risposta e concordo pienamente sulla speranza di una nuova alba.
    Da vecchio piemontese cuore granata,auspico in un buon SPERUMA AN BIN !!!
    FVCG (Ora e per sempre).

  5. Grazie puppolone , ma in quanto al calcio lascia stare non è pane per i tuoi denti …Per te il calcio è soltanto:
    Cairo vattene
    Cairo merdaccia
    Cairo cattivo e brutto
    Mazzarri incapace
    Zaza gobbo
    Berenguer scarso
    Troppo poco per dire che capisci di calcio ….

  6. Anche cin l”Inter
    Né coraggio né disponibilità né continuità
    Solo sfiga come crema e mediocrità come bombolone
    Il bel gioco… poi è l”idealtipo dell”utopia

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui