Mihajlovic vuole Bonifazi: ci sono anche SPAL, Parma e Genoa

14
201

Sharing is caring!

Il Bologna guarda in casa Torino alla ricerca di un difensore per gennaio. Il primo nome, secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport, è quello di Lyanco ma difficilmente i granata lo lasceranno partire e per questo motivo ecco che Mihajlovic ha chiesto al club di sondare il terreno per Kevin Bonifazi.

Le altre – Ci sono però anche SPAL, Parma e Genoa sul centrale italiano che in questo momento è fermo ai box. Proprio per questo i rossoblù devono cercare di accelerare per battere la concorrenza e per regalare al tecnico un nuovo giocatore per proseguire la buona stagione. (calcionews24.com)

14 Commenti

  1. noi abbiamo un talento particolare nell’affossare che si mette in luce nel nostro vivaio
    Bonifazi fece un anno in B molto buono, con noi qualche scampolo di partita e poi di nuovo campionato molto buono con la Spal, torna da noi e sparisce di nuovo
    ma siamo sicuri che Djiji e Bremer siano + forti di Bonifazi?

  2. Ma chi? Qui sopra si parla di “proseguire la buona stagione per i rossoblu”, quando hanno 2 punti in meno di noi che siamo la peggiore squadra della terra col peggiore gioco del mondo. Hanno perso le stesse partite, vinta una in meno e pareggiata una in più.

  3. Pietro vero, ma davvero diamo via il giocatore insieme a Lyanco più tecnico che esce palla al piede, in una difesa a 3 dove Nkoulu non esce più ed è fin troppo distratto e Izzo insieme Bremer e Djdj non danno certo del tu al pallone? Ma quando la crei la superiorità in mezzo al campo con la difesa a 3, se non con uno dei difensori che esce e fraseggia scaricando sulla 3/4? Squadra che dovrebbe giocare con il 3-4-3, ma Parigini e Edera a dx Languono in panca e Millico non viene utilizzato. Prima di dire che questi tre non valgono gli facciamo giocare 10 partite di fila almeno un tempo, come fatto con Zaza che meglio di Niang non ha fatto (a già è costato 14 cocuzze, Niang qualcosa in più, ma per lui li abbiamo ripresi) e poi decidiamo che non valgono la serie A in questa squadra che non mi pare proponga esattamente un gran gioco davanti, dietro e soprattutto in mezzo. Se viene un raffreddore a Sirigu son azzi.

  4. Oggi abbiamo 6 centrali di difesa : Nkoulou e Izzo sono le colonne anche x esperienza e maturità. Nkoulou e recuperato anche nella testa
    Manca Moretti rispetto allo scorso anno
    Abbiamo Bremer cresciuto a dismisura e autore di partite ottime …nel Derby pure fuori ruolo. Abbiamo Djidji mancino come Bremer e ormai sua riserva
    Abbiamo Lyanco che è potenzialmente il più forte di tutti ma oggi pare dietro a Bremer
    Infine Bonifazi che non ha voluto rinnovare il contratto
    Se dei 6 devi vedere qualcuno e fare cassa vedi uno tra Bonifazi e Lyanco
    Dato che Lyanco ha qualcosa in più sia di Bonifazi che di Djidji lo tieni e se la gioca con Bremer
    Quindi vedi Bonifazi che ha mercato e appunto non ha rinnovato .
    Lo cedi x non perderlo a zero
    Lasciate fare conti e trattative a chi ne sa più di noi
    Anche Parigini andrà a scadenza . Se non vuole rinnovare xche vuole giocare di più devi vederlo
    Edera e Millico invece o li presti a Gennaio dove possano giocare o li tieni e vedi chi sta davanti a loro
    Se tieni Edera cedi Iago ..così Edera diventa L unico attaccante esterno di dx e nel 343 o nel 4321 puo giocare o essere il vice Verdi
    Millico x giocare di più se non lo presti allora cedi uno tra Zaza O Berenguer
    Berenguer non lo cederei
    Zaza lo cederei solo se fosse lui a non voler fare panca e se arrivassero offerte buone
    Allora Millico lo tieni come vice Belotti o persino vice Verdi nel ruolo di seconda punta
    Se Zaza resta allora Millico va prestato

  5. Caro Claudio Sala
    Sai che in questioni di campo ti ritengo più preparato di me, quindi non posso che prender nota di ciò che scrivi.
    Il tema vero su cui mi volevo focalizzare è che gli scarti, le pippe ,assai presenti in questo organico, per ben che ti vada vanno via a zero mentre lui ha bisogno di grani veri. Ti ricordo che nel 2020 scadranno tante rate per acquisti pregressi mentre se ne incassarenno molto poche per le cessioni effettuate ( lo dice il bilancio non io , sia chiaro). Servono ciccioli non pugnette.
    Quindi dimmi tu quali sono i giocatori per i quali può arrivare il flusso benefico di grani veri, bonifici in entrata sul conto bancario che tanto sono utili per pagare i debitucci accumulati qua e là. Belotti a parte chi ha mercato?
    Cucù a giugno andrà via per un pugno di soldi pena perderlo a zero l’anno dopo, Sirigu si trova più o meno nella stessa situazione contrattuale quindi rimangono Izzo, Bonifazi, Lyanco, magari Rincon se decide di far soldi in Cina o Medio Oriente.
    Gli altri boh? Forse Zaza a Sassuolo o dai ciclisti un armadietto glielo danno, Iago Baselli forse trovano un posto ma a che prezzo considerati gli ingaggi che percepiscono. Se vuoi il mio parere mai venderei Bonifazi, mai avrei comprato Gigi e Bremer e sempre darei precedenza ai canterani. Tanto se non devi andar da nessuna parte cosa cambia? Almeno vedremmo i nostri ragazzi giocare.
    Ma qui si fa altro. A cairetto del nostri frega zero, lui pensa solo alle relazioni e pensa al suo buen retiro, uolli bava e Comi fanno si con la testa. Quindi aspettiamo che decida di levare le tende e nel frattempo cerchiamo di mantenerci in salute.

  6. Caro Pietro d’accordo su tutto, ma tanto noi di bilancio e di calcio cosa vuoi che capiamo? Di calcio pure Patrignani (semplicemente perfetto e di lui come tifoso tutti gli altri possono solo dire e fare pippa) capisce poco, come Pecci, Zac e così andare, perché gli occhi li abbiamo tutti e dopo oltre 60 partite, balle non se ne possono più raccontare. Di bilancio poi, a parte un’esperienza ultraventennale nel campo, fatta in prima persona, con una visuale da un angolo privilegiato dal quale si percepisce con evidenza che la regola principe, salvo pochissime eccezioni, sia in questo paese quella di fare sempre e solo con i soldi degli altri, mai con i propri, cosa dobbiamo dirci ancora? Che fino a quando porti a casa (in circa 12 anni il Pres tra tutte le sue aziende ha portato a casa a titolo di compensi e dividendi oltre 120 milioni) va tutto bene e quando dovresti restituire, in tempi di magra, quello che la notorietà ti ha portato in dote ( non era un ca..o quando ha preso a gratis il Toro e oggi controlla il maggior gruppo editoriale italiano) ricapitalizzando le perdite, vendi i “migliori asset”, invece di investire a partire da un DS e un Dg capaci, da uno scouting nazionale e internazionale (sorvolo per carità cristiana sul mister), strutture (quando parte il Robaldo e quando completiamo ilFila dove il pres ha messo un milione a dispetto delle promesse e lo stadio è stato fatto con soldi pubblici – come accennavo sopra?), dalla valorizzazione del marchio? Possibile che passi in silenzio il fatto di avere pagato per anni il doppio del costo reale dell’affitto del container e campo di Orbassano ai gobbi, grazie all’interposizione della società MPS, riconducibile al pres., e che aveva quale unico cespite una villa al Forte? Non è possibile solo tagliare, bisogna pure investire se vuoi far crescere un’azienda e per investire hai bisogno di un progetto. Se, invece, vuoi tirare a campare, oppure hai fatto un affare approfittando delle situazioni di mercato (Toro a zero, La7 e RCS idem) e una volta sistemati i debiti vuoi capitalizzare vendendo, allora va bene anche così. A noi serve questo? Il primo anno di questo pres. c’erano 17.000 abbonati, oggi sono circa 12.000, qualcuno avrà capito e quel qualcuno in percentuale vale circa il 30%, mica poco.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui