Toro piove sul bagnato

2
150

Sharing is caring!

Circa un anno fa, dopo una sconfitta del Toro, intitolai un mio articolo “Toro, se non cambi otterrai sempre gli stessi risultati”, purtroppo a distanza di tempo questo discorso non è cambiato.
In casa granata piove sul bagnato, e non si sta parlando del maltempo che si è abbattuto in questi giorni su Torino e tantomeno del diluvio che ieri sera ha accompagnato tutto il match tra Toro e Inter.
La squadra di Conte vince 3 a 0, senza faticare e lasciando “a tratti giochicchiare” i granata praticamente mai pericolosi, sicuramente anche per il fatto che Belotti, intorno all’undicesimo minuto, prende una forte botta ed è costretto ad uscire dal campo. Per fortuna dagli accertamenti svolti ieri in ospedale è emerso che sono escluse fratture.
I 3 goal dei neroazzurri sono scaturiti da errori difensivi che non si possono concedere, come sottolineato dal presidente Cairo, da mister Mazzarri e anche da Baselli nel post gara.
Questo non è il Toro, non può essere il Toro e, come registrato ieri sera al Grande Torino, la gente comincia ad essere stufa. C’è bisogno che la società batta un colpo, c’è bisogno di cambiare (mi verrebbe da dire diverse cose), c’è bisogno di uno scossone!
Un’altra frase che scrissi in tempi non sospetti fu: non c’è nulla di più brutto che deludere un popolo così follemente innamorato della sua squadra… ahimè anche questa frase torna d’attualità.

Giovanni Goria

2 Commenti

  1. C’è bisogno di esonerare SUBITO Mazzarri, l’anno scorso sapeva almeno difendere, ora neppure più quello; da quando e’ arrivato, giochiamo il peggior calcio del campionato; e ancora ieri ho visto De Silvestri giocare da centravanti!!!
    C’è bisogno urgentissimo che URBANO ROBERTO CAIRO METTA IN VENDITA LA SOCIETÀ! Ha fatto solo enormi danni in 14 anni, nulla, ripeto nulla di buono. Sarà ricordata come la peggior presidenza della storia del Torino!
    C’è bisogno anche di vendere almeno 3/4 giocatori che ormai fanno solo danni: Zaza inutile, ieri non ha preso un pallone che sia uno; N’Koulu subito.a gennaio, tanto si e’ capito benissimo che del Toro non gli frega nulla; Izzo che non e’ più lui, e infatti Sirigu ieri l’ha platealmente mandato affanculo (e ha fatto benissimo);
    Meite e Verdi (voluto da quell’incompetente di Mazzarri): sembrano entrambi Carla Fracci; chiunque subentri al livornese, punti sui giovani e, almeno credo, nell’ennesima stagione buttata via, si dovrebbe arrivare tranquillamente alla salvezza.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui