Genoa-Torino: Toro in campo senza punte

13
190

Sharing is caring!

GENOA (4-2-3-1): Radu; Ghiglione, Romero, Biraschi, Pajac; Schone, Cassata; Agudelo, Pandev, Sturaro; Favilli. A disposizione: Jandrei, Marchetti, Barreca, Criscito, Goldaniga, Gumus, Jagiello, Radovanovic, Ankersen, Cleonise, Saponara, Pinamonti. Allenatore: Thiago Motta.  

TORINO (3-4-3): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Bremer; De Silvestri, Rincon, Baselli, Ansaldi; Lukic, Berenguer, Verdi. A disposizione: Rosati, Ujkani, Zaza, Bonifazi, Edera, Millico, Meite, Parigini, Djidji, Aina, Laxalt, Buongiorno. Allenatore: Mazzarri.

13 Commenti

  1. Boh non mi convince . Stavolta avrà ragione Walter e mi cospargerò il capo di cenere …ma in questo modo ottieni subito effetti negativi
    1- Zaza lo demotivi ancora di più e lui sarà sempre più astruso e inutile anche come vicegallo
    2- Millico lo fai indispettire ancora di più e idem il suo procuratore . A lui giocare servirebbe come il pane
    3- stai usando tutti i mediani tranne Meite quindi un solo ricambio
    4- Ansaldi giocherà fuori ruolo oppure Baselli
    5- Se Berenguer fallirà in un ruolo tanto offensivo rischi di bruciarlo
    6- Verdi non avrà nessuno da servire in avanti

    Insomma sbaglierò …spero di sbagliarmi …ma si corre il rischio di non essere efficaci in avanti….

  2. Spero di non sbagliarmi?…anche se si dovesse vincere é l ennesima conferma della mediocrità di questo allenatore…pagarlo per pagarlo meglio cacciarlo prima che faccia danni pesanti….spettacolo indegno

  3. non in linea con la storia del TORO che è fatta di giovani e tecnici che lanciano giovani.
    sono anche io per l’esonero del tecnico.

  4. Si salva solo il risultato e soprattutto la ritrovata buona sorte, necessaria come lo scorso anno se vuoi fare appunto risultato, giocando di m..da anche oggi. Contro il nulla abbiamo tirato con Ansaldi e con Verdi da 30 metri. Mi raccomando Millico in panchina, Edera buttato lì dove capita, loro due pali. Va tutto bene, giusto?

  5. Aggiungo, la migliore partita di Verdi da quando gioca con noi, niente di che sia chiaro, ma due assist e un tiro finalmente nello specchio, piuttosto che stile trasformazione calcio piazzato nel rugby, sono già qualcosa. Per il resto, il duo pres./ mister per me a casa tutta la vita.

  6. Infine segna Bremer, lento però e dopo il goal un’uscita dall’area a passo d’uomo con il rischio di tenere in gioco qualcuno semplicemente da brividi; lì dietro continuo a preferirgli Bonifazi, così come vorrei N’Koulou a dx e quando sarà arruolabile Lyanco al centro.

  7. Dimenticavo, senza Zaza abbiamo finalmente giocato in 11, anche se con il rientro di Meite siamo tornati in 10 ( quali sono i problemi di questo ragazzo? Si rende conto dei mezzi ricevuti da madre natura? Conosce il valore delle parole intensità, determinazione, personalità? Si faccia avanti chi su quel colpo di tacco non lo avrebbe issato sul pennone più alto?).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui