Torino-Spal: 1-2

23
466

Sharing is caring!

TORINO (3-4-2-1): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Bremer; Ola Aina, Lukic (dal 77′ Zaza), Rincon, Ansaldi (dal 44′ Laxalt); Berenguer (dal 62′ Meité), Verdi; Belotti. A disposizione: Ujkani, Rosati, Bonifazi, Djidji, De Silvestri, Laxalt, Meité Zaza, Millico. Allenatore: Mazzarri

SPAL (3-5-2): Berisha; Cionek, Vicari, Tomovic; Igor, Strefezza, Missiroli, Kurtic (dal 74′ Valdifiori), Valoti (dal 68′ Valoti); Paloschi (dal 84 Di Francesco), Petagna. A disposizione: Letica, Thiam, Salamon, Felipe, Valdifiori, Jankovic, Di Francesco, Tunjov, Murgia, Moncini, Floccati. Allenatore: Semplici.

Reti: 4′ Rincon (Torino); 42′ Strefezza, 81′ Petagna (Spal).

Ammoniti: 24′ Ansaldi, 41′ e 56′ Bremer, 44′ Sirigu (Torino). 63′ Valoti, 68′ Igor, 71′ Missiroli, 82′ Petagna (Spal)

Espulsi: 56′ Bremer (doppio giallo)(Torino).

Recupero: 2 minuti (1°T); 4 minuti (2°T).

23 Commenti

  1. Alcuni giocatori sono per me imbarazzanti…io vorrei capire ad esempio com’è possibile che continui a giocare come titolare uno che ha sulla coscienza le nostre ultime oscene prestazioni e oggi si è pure fatto espellere da idiota, o se quello che secondo alcuni dovrebbe essere il nostro titolare a centrocampo, cioè Lukic stasera abbia fatto qualcosa di minimamente utile e decente….
    Ma dare la colpa ai giocatori sminuirebbe le colpe di chi guida questa società, siamo arrivati al punto più basso, se non cambia qualcosa adesso finisce davvero male

  2. Per quello che possa contare il mio giudizio, Mazzarri esonerato già stasera, chiunque al suo posto, persino uno sconosciuto. Il livornese e’ il peggio assoluto. Cairo, per quanto io continui ad essere assolutamente contro la violenza, dovrebbe avere il Daspo o divieto assoluto di mettere piede a Torino, sino a quando non vende. Per i giocatori, molti di loro sono vergognosi. Tra questi, quell-imbecille incapace interdetto mentale di Bremer.dovrebbe proprio smettere di giocare a calcio.

  3. È tutto assolutamente normale. Il disastro societario si riflette a cascata su tutto l’ambiente e ovviamente sulla squadra. . Chi non lo capisce è complice di questo presidente arrivato con il solo compito di azzerarci.
    Splendido lavoro Cairo, missione compiuta.

    • Pietro,
      Ancora una volta ti devo dare ragione.
      Questa società di merda, questo pessimo allenatore e anche quasi tutti i giocatori non meritano più nulla, nessuna pietà o giustificazione. Quella di questa sera e’ l’ultima grande delusione che mi danno.
      Non ha più alcun senso perdere tempo e seguirli.

  4. Non so che dire. Arbitro pesante e indecente, anche questa volta, ma noi ancora di più. Lasciamo stare la protesta sul primo gol quando c’era Ansaldi a terra, ma sul piano del palleggio ci siamo fatti sovrastare dalla Spal.

  5. -Si credeva che ci fosse un limite al peggio.Da questa sera so che non è più così.
    Grazie sig. Presidente per il magnifico Natale che ci farete trascorrere.
    La prego di estendere i nostri ringraziamenti al Suo super allenatore ed a quegli splenditi giocatori che ci ha propinato e confermato.
    Con i mie rinnovati” ringraziamenti” accompagnati da…. appropriati coniati di vomito.

  6. La prima ammonizione a Bremer non ci stava. Una cintura in area nel secondo tempo non vista. Questo non nasconde la nostra scarsa volontà, squadra che gioca senza nerbo e senza cattiveria. Centrocampo inesistente. Fuori Ansaldi il buio. Belotti che si D’Anna l’anima a fare l’ala. Male Verdi ma anche Izzo non mi piace da un po’. Se qualcuno non ha più voglia di giocare nel Toro per favore a gennaio se ne vada. Sempre intesi che il primo che dovrebbe andarsene è sempre il nostro caro presidente seguito da quell’incapace di allenatore non in grado di dare uno straccio di gioco a questa squadra

  7. Grazie mister per lo splendido regalo natalizio, grazie presiniente per avvallare tutto questo scempio e grazie anche ai professionisti in campo per l’impegno profuso….mi auguro soltanto che questa tragicomica societaria abbia Vita breve.
    Buon Natale a tutti

  8. questo non è più il Toro che ho amato da bambino , ma una associazione di farabutti mercenari incapaci mazzettari a cui auguro una morte lenta e dolorosa

  9. Stando a quanto sentito da chi commentava la partita, ad un certo punto rivolgendosi alla propria panchina, Mazzarri avrebbe detto:- Qui bisogna fare qualcosa.- Se cio’ e’ vero conferma quanto abbiamo sempre affermato e cioe’ che quando va in affanno non sa piu’ che pesci pigliare, se non quelli che trova per caso.
    Questo, egregio mister, e’ il calcio e cioe’: quando la luna ha le corna rivolte verso l’alto, va bene a chi il calcio lo conosce e lo sa gestire.. Quando la luna ha le corna rivolte verso il basso, va male a quelli come lei.

  10. Nulla da dire sull’impegno invece che c’è stato. Il problema è un altro. La squadra è schizofrenica , alterna buone giocate a ceppelle incredibili. Anche oggi le occasioni ci sono state viste e sprazzi di belle giocate. Ma è troppo poco
    E’ un prpobelma di testa non di tecnica nè di tenuta fisica e nemmeno di impegno. Del restoi hanno continuato ad attaccare anche in inferiorità numerica
    Ci sono alcuni giocatori giovani ma anche meno giovani che spesso spengono il cervello.
    Aina a Verona si è addormentato e non ha seguito il fuorigioco.
    Bremer a Verona incolpevole per me ma stasera il secondo fallo ormai già ammonito doveva evitarlo. L’arbitro era un coglione che ormai aveva deciso di indirizzare la partita sui canali dei più deboli e ci è riuscito estraendo i cartellini solo contro le maglie granata nonostante falli subiti . Lo si sapeva lo si era visto Bremer doveva essere più freddo
    Izzo è uirriconoscibile. Non ha aiutyato Aina nel gol del pareggio e si è perso Petagna sul secondo.
    Lasciare Petagna da solo in area equivale al suicidio. Eravamo un uomo in meno ma la partita è stata persa in undici nel primo tempo , quando ci siamo tirati indietro e negli ultimi 20 minuti abbiamo dato campo alla Spal che non ha rubato nulla
    Se la squadra è e resta cosi incostante e schizofrenica un responsabile c’è anzi sono due . Mazzarri e Cairo
    Vado contro me stesso . Mazzarri avrei voluto restasse a vita ma i risultati parlano chiaro. A malincuore temo sia necessario cambiare ..non è troppo tardi. Tre gol presi in 15 minuti a Verona e sconfitta casalinga con gli ultimi in classifica proprio quando c’erano segnali di rimonta non ci siamo.
    Due occasioni enormi di entrare decisamente nella corsa europea
    Non è tardi per cambiare . Ma bisogna avere il coraggio di farlo
    Un altro allenatore potrebbe portare nuove idee e forse tranquillità che evidentemente Walter non riesce più a trasmettere.

  11. Ecco bravi Dj finalmente ci sei arrivato anche tu. E se assieme si porta via Cairo ci fa due bei regaloni in uno. Guarda in faccia alla realtà: questa squadra ha fatto quello che di meglio poteva fare nel girone di ritorno dello scorso campionato fino alla partita di Empoli. Di più non può fare

  12. Ecco bravo Dj finalmente ci sei arrivato anche tu. E se assieme si porta via Cairo ci fa due bei regaloni in uno. Guarda in faccia alla realtà: questa squadra ha fatto quello che di meglio poteva fare nel girone di ritorno dello scorso campionato fino alla partita di Empoli. Di più non può fare. Per questo sarebbe stato giusto cambiare prima. Proprio per dare idee nuove e nuovo entusiasmo. Ma sai che per i soldi…qualcuno non ha voluto cambiare. Qualcuno che è ora che se ne vada perchet così ci distrugge

  13. E già finché c’erano i risultati, visto che il gioco non c’è mai stato, andava bene; finiti i risultati tutti giù dal carro. Per primo deve andarsene però cairo insieme a tutti i suoi accoliti. Oggi hanno vinto i tifosi e ha perso cairo. Non è di Torino e non è del Toro, deve tornare a casa sua, perché quando uno arriva al punto di denunciare gli stessi tifosi, per, come si legge in quel meraviglioso passaggio da minus habens, 3+3 vaff. e 3 “cairo vattene”, e poi non fa niente per impedire il pericolo di incidenti che possono coinvolgere tifosi inermi, parlo di famiglie, parlo di vecchi e parlo di bambini, quell’uno perde ogni e qualsiasi credibilità. Non mancherà a nessuno, forse a chi gli vendeva i panini , ma magari se li portava da casa per risparmiare.

  14. fiche c’è braccino, le sue scelte saranno sempre accomodanti per lui, se un altro allenatore lo sceglie lui, siamo punto e a capo. Cairo Vatteneeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  15. Tanto non cambierà nulla in società, andranno avanti come se niente fosse. Ma l’ambiente sembra cambiato, e se non si tornerà indietro allora per lui sarà maledettamente difficile ogni giorno che viene e a quel punto speriamo ci pensi blackstone.

  16. -A margine di quanto scritto a fine incontro,non nascondo che a tutt’ora “ho lo schifo che mi attanaglia le viscere”.
    Questa mattina,dopo una nottata in cui pullulavano fantasmi da” serie b”,ho letto su più parti che “Il Toro non esiste più”. E NO! proprio non ci siamo. Innanzi tutto questo non è il nostro TORO,ma una sbiadita quanto misera Cairese.Il vero TORO siamo NOI-!!!!!!
    Fratelli granata,vediamo di restare uniti e compatti ,dimostrando al resto del mondo la forza della nostra incrollabile fede,in special modo nelle avversità,che il Toro esiste ed esisterà sempre fin che ESISTEREMO NOI!!!
    Nonostante tutto vediamo di trascorrere un Natale sereno nel calore delle nostre famiglie,unitamente al calore profuso dalla nostra incommisurabile famiglia granata.
    FVCG (ora e per sempre).

  17. tranquillo che siamo uniti. Chi prima chi dopo si sveglierà dal torpore, anche i cairo boys ci arriveranno quando finirà l’effetto del suono del pifferaio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui