Mazzarri: “Ci siamo fatti male da soli, meritavamo il pareggio”

42
1397
Mazzarri intervista DAZN
Mazzarri intervista DAZN

Sharing is caring!

Il tecnico del Torino Walter Mazzarri ha commentato ai microfoni di Sky Sport la sconfitta di Reggio Emilia contro il Sassuolo: “Il cambio di Verdi? Perchè stavamo soffrendo. Fino a quel momento non riuscivamo ad uscire in palleggio come fatto nel primo tempo. Abbiamo perso dei palloni al limite dell’area, loro spingevano e vedevo che soffrivamo lì. Ho cercato di mettere un giocatore più freso che ci avrebbe permesso di ripartire. La cosa che non mi è piaciuta è che non ripartivamo mai. Stavamo lì e non gestivamo mai il pallone. Noi dovevamo chiudere la partita con un’occasione clamorosa di Belotti e loro hanno trovato un eurogol. Non ci permettevano di ripartire e giocare come piace a me. Sull’euforia del Sassuolo siamo stati ingenui noi. Dovevamo far passare il momento e invece ci siamo fatti male da soli”.
La traversa di Millico?
“Se si va a vedere le occasioni clamorose le abbiamo avute di più noi. Il calcio è così. Oggi era minimo da pareggio”.
Più delusione che rabbia?
“Sì. Io vorrei di più. Loro sono micidiali nelle ripartenze. Negli elementi il Sassuolo è una signora squadra. E’ una squadra forte. Venivamo da un momento positivo e perdere brucia”.
Ingenuità sui gol.
“Loro si sono gasati dopo l’1-1. E’ anche vero che gli avevamo concesso un tiro che se non prendi l’incrocio dei pali non fai gol”.
Punterà su Millico nel ritorno?
“Vediamo. E’ un ragazzo promettente. Deve imparare alcune cose però è forte. Tornando agli episodi, avrebbe fatto un eurogol come Boga. Poi abbiamo avuto altre occasioni e se non fai gol perdi le partite”.
La squadra fa fatica a tenere il vantaggio?
“Col Bologna eravamo stanchi, oggi in teoria dovevamo essere alla pari col Sassuolo. Non si poteva calare nel secondo tempo. Ne parlerò con i ragazzi, bisogna essere più veementi sapendo che il Sassuolo, se non raddoppi, tenta il tutto per tutto. Dovevamo essere più lucidi e più brillanti, far passare il momento e rigiocare come nel primo tempo. Non ci siamo riusciti, colpa nostra”. (tuttomercatoweb.com)

42 Commenti

  1. Che il pareggio fosse il risultato più giusto non ci sono dubbi.
    Il problema è sempre il solito :gestione gara sbagliata e cambi errati.
    Un problema che però ha un’origine ben precisa:rosa tecnicamente scarsa.
    Gente come Djidji,Aina,Bremer,Meite’,Lukic nn sono giocatori da serie A.
    Aggiungiamo altri mezzi giocatori come Baselli,Zaza,Verdi,Desi,Laxalt e il risultato è sotto gli occhi di tutti.
    Speriamo in buone nuove societarie

  2. Stavolta non concordo con Walter. Mi spiace dirlo ma la partita l’ha persa lui
    Verdi non era da togliere, resta un giocatore offensivo con un minimo di fantasia, bravo nei traversoni. Era da lasciare in campo e al limite da togliere gli ultimi 15 minuti per Iago o Millico
    Laxalt mezzala puo essere un idea in emergenza ma non puo essere definitiva o rislutiva. Non gioca in quel ruolo da anni
    Aina era da sostituire nella ripresa con Laxalt da metter in un ruolo più congeniale .
    Oggi mi sono inkazzato moltissimo per come ci siamo fatti rimontare, partita troppo simile a quella di Verona seppure si sia segnato un solo goal.
    Questa schizofrenia di squadra non ci porta da nessuna parte e se Cagliari e Parma vincono, tutto il buono fatto nelle prime partite del 2020 andrà sprecato

  3. Il bello è che ha anche detto che non è colpa sua, che Verdi andava tolto perché a QEveva perso un paio di palloni ed era demoralizzato per l’occasione sbagliata nel primo tempo, che Laxalt era più fresco ( a centrocampo??) che Millico è forte ma ha giocato poco (e chi lo ha fatto ammuffire in panchina fino a adesso?)

  4. Tu devi ancora imparare tante cose, non Millico, lui sa giocare a calcio, tu come allenatore un disastro. Laxalt non ha toccato palla in una zona di campo non sua… incredibile incredibile
    E c’era qualcuno qui che lo considerava un grande tecnico
    Fossi onesti rassegneresti le
    Dimissioni
    Ma sei troppo presuntuoso per farlo

  5. -Non è che ci sia molto da aggiungere dopo quest’ultima delusione,frutto a mio avviso dalla incapacità perseverante di un allenatore di dare un minino di gioco alla squadra,di insistere su giocatori per niente idonei a calcare i campi di serie A,di eseguire cambi assurdi.
    Non sempre si puo’ contare sulla fortuna come accaduto nelle due ultime partite.
    Prossima avversaria sarà l’Atalanta che certamente non vedrà l’ora di renderci ,con gli interessi,quanto subito nel girone di andata.
    Consideriamo la pienezza dei mezzi tecnici in loro possesso o e,soprattutto,un altro genere di allenatore.
    Malgrado tutto,cercando di deglutire il sapore amaro dell’ennesimo sali-scendi,vediamo di continuare a sostenere la nostra la nostra gloriosa maglia.
    Ricordiamo sempre che il TORO siamo noi,e non quelli che indegnamente ne sono alla guida.
    FVCG (ora e per sempre).

  6. Oggi nei primi 20 minuti abbiamo dominato con pressing alto e azioni, e fino alla fine del primo tempo il Sassuolo ha avuto una sola occasione con Berardi. Nella ripresa il crollo. Non riusciamo piu´a giocare e siamo schiacciati nella nostra meta´campo dal Sassuolo. Mazzarri corre ai ripari e mette Laxalt al posto di Verdi, ma questa volta non funziona. Col senno di poi avrebbe dovuto mettere Meite al posto di Verdi e magari Laxalt al posto di Aina. Sul 2-1 poi mette Millico ma il risultato non cambia. Squadra incredibilmente morta nella ripresa. Non si capisce come sia possibile ancora una volta, contro un Sassuolo appena normale. Ennesima squadra avversaria resuscitata. Mazzarri ha le sue responsabilita´nel non riuscire ad avere una squadra mentalmente pronta per 90 minuti. Oggi male tutti a parte i soliti Belotti e Sirigu. Aina dormiente sul gol di Berardi, Verdi nullo cosi come Aina. Sono troppo deluso. Ennesima occasione perduta.

  7. Solo un paio di cose: Vero è che tante volte gli episodi condizionano i risultati, un Eurogol Loro contro un gol mangiato nostro (Verdi) ed un altro negato (Belott) oltre ad un colpo di testa fuori di poco (Belotti), poi una traversa (Millico) ed un-tiro-un-gol di Berardi, però le occasioni alle volte SI DEVONO anche cercare, effettuando cambi giusti nel momento giusto: giusto far entrare Millico e Laxalt, meno giusto il tempismo… Infine magra consolazione vedere come il Napoli sta naufragando miseramente anche con il cambio allenatore (Gattuso), a giustificazione del fatto che probabilmente neppure per Loro sta pagando la scelta di aver trattenuto alcuni giocatori: una volta (forse..) mantenere uno “zoccolo duro” poteva rappresentare un valore, oggi probabilmente non più, più giusto forse innescare una sorta di “rotazione” fra giocatori che hanno “dimostrato” e giocatori che invece “devono/vogliono dimostrare”, e Millico probabilmente oggi lo ha DIMOSTRATO…
    FV♥G!! SEMPRE!!!

    • Con la partita di ieri si chiude il campionato del Toro… puntualmente come ogni anno a gennaio (con rare eccezioni… diciamo un paio di volte in 10 anni)… Sabato prossimo… mattanza all’Olimpico e partita chiusa a 20/30 minuti dall’inizio. La coppa è un miraggio, un’allucinazione psicotica.
      Il mercato di gennaio è improntato ad un unico reale obiettivo: “cambiare” i tifosi attraverso esperimenti sociali… in modo tale da mettere in sicurezza il progetto (quello celebrato dall’apologeta cairota Bertu… che penso voglia chiudere la carriera in bellezza come autore della biografia incensata di Urbano a futura memoria ed insegnamento in favore dei prossimi piccoli imprenditori italioti che vogliano fare business con il calcio)
      Il progetto?
      Mantenere li Toro stabilmente nella terra di mezzo, nel limbo acquitrinoso, nella zona d’ombra… non dare fastidio a nessuno… non irritare i “padrini” e i “padroni”… e per questa via assicurarsi la possibilità di attingere per sé e per le proprie future generazioni di famiglia i lauti compensi previsti per la carica presidenziale… Eliminando alla radice ogni verbo contrario e fastidioso all’udito ogni immagine dissonante con la propria visione del mondo in modo assolutamente idoneo dal punto di vista finanziario in quanto a costo zero
      Ovvero il supremo bene dell’ordine pubblico

  8. Allenatore perfetto x questa società, perfettissimo. Mediocre aulico inconsistente.ha ragione chi dice che nella cairese non esiste percorso sportivo, ma solo business. A sto punto ,meglio se si parla di figa, mto meglio

  9. Adesso hai scocciato! Se non sai leggere (Laurea comprata a Pecorino e Soppressata evidentemente…) non è colpa mia: dove avrei scritto che Sirigu non ha parato? Ho solo descritto dei fatti. Verdi non ha forse sbagliato un gol come quello di Palacio Sabato scorso? Millico non ha forse preso la traversa a portiere battuto? Boga non ha forse fatto un Eurogol? Berardi quante volte ha tirato? E Belotti? Sorridere mi fai Tu, così chiuso nella Tua supponenza, tracotante e presuntuoso tanto da dare lezioni di tatticismo (certo, a posteriori, capaci tutti…). Almeno Sarri ha lasciato il lavoro di Bancario per allenare, Tu quando seguirai il Suo esempio?

    • E con questo dimostri quello che sei: parli di episodi a nostro favore (il gol con “3” deviazioni che hai visto solo Tu dato che è stato SOLO Locatelli a toccarla mandandola in rete, Obiang – se è a Lui che Ti riferisci..- non la tocca anche se ci prova) e invece che dici sui Loro tiri, dei 4 parati da Sirigu 3 sono avvenuti su RIMPALLI A LORO FAVOREVOLI, mentre invece il tiro a giro di Belotti è pulito, la traversa di Millico pure, la alla solo da spingere in porta “ciccata” da Verdi anche? Loro non hanno DOMINATO ma sono stati premiati, esattamente com’è successo a noi col Bologna Sabato scorso… Alla fiera dell’ovvietà poi ci partecipi Tu e tutti quelli che non sanno o non vogliono neanche provare ad essere obiettivi, e me lo confermi proseguendo sulla scia del “siamo tutti allenatori migliori degli attuali”…Consigli da dare anche a Gattuso no?

  10. La delusione x la sconfitta c’è sempre ma mitigata dalla consapevolezza che anche in caso di vittoria nn sarebbe cambiato niente.
    Cairo ha dimostrato la scorsa estate,spero x l’ultima volta,le sue intenzioni quindi l’unica cosa che dobbiamo augurarci e che succeda qualcosa x cui Cairo sia costretto ad andarsene.
    L’effetto domino parte dalla prima pedina …

  11. Mi sono inkazzato più ieri che in precedenti sconfitte
    Il motivo è semplice
    Con il Sassuolo non si era mai perso a Reggio
    Venivano da 3 risultati negativi ma i primi 2 casuali
    In realtà al completo hanno messo in crisi pure i gobbi a casa loro e il Milan si sapeva che erano da prendere con le molle
    Con i gobbi mancava pure Berardi
    Ma ieri al Sassuolo mancava mezza difesa titolare c era da approfittarne
    Poi in vantaggio non ti fai rimontare di nuovo come con Spal Parma Verona le lezioni del passato non sono servite
    Io Verdi non lo avrei tolto e comunque non x indietreggiare
    Laxalt non è mezzala
    Millico messo prima e magari Iago nel finale
    No Mazzarri non mi ha convinto ieri come con la Spal
    Eppure siamo ancora lì anche se il Cagliari vincendo tornerà a 5 punti di vantaggio mentre il Milan è il Verona potrebbero superarci
    Si sono inkazzato
    Servono rinforzi ma Cairo non ci sente

  12. Dario : non è questione di meritare o meno di sicuro meritavamo più ieri che con Spal o Bologna
    Il punto è che ancora una volta c era il sangue di animale ferito …sull 1-0 dovevamo finirlo invece lo abbiamo curato e ci ha ammazzato lui
    C’è l avevamo in pugno sta partita
    Se al 50esimo fossimo stati 2-0 o 3-0 x noi non c era nulla da dire
    Poi cambiato Verdi è cambiata la partita xche il Sassuolo ha preso coraggio noi lo abbiam perso
    Millico merita di giocare di più non dico dall inizio ma di più di sicuro
    Adesso siamo al punto cruciale
    Atalanta poi Milan in coppa
    Si decide tutto

  13. Sicuramente è bello vedere come alcuni di noi(invero pochi e sempre meno)coltivino ancora speranze (di piazzamento o di futuri miglioramenti o altro)in questa società.
    Questa è l’essenza del tifoso.
    Però cerchiamo di essere obiettivi e un po’ meno tifosi/emotivi.
    Non esistono speranze con Cairo.
    L’unica è che se ne vada

  14. Non ho potuto vedere la partita per impegni di lavoro, quindi non mi esprimo in merito.
    Certo fa incazzare l’ennesima rimonta subita ad opera di una squadra di secondo piano, il fatto che Verdi non ne ha ancora azzeccata una e la latitanza in sede di mercato.
    I giorni scorsi però ho letto su Tuttomercatoweb una suggestione interessante, non so quanto concreta, ovvero la possibilità che il nanetto possa concentrare gli sforzi economici sull’acquisizione del Filadelfia, anche in prospettiva di un’eventuale rivendita della società, che con il Fila di proprietà aumenterebbe il valore del pacchetto. Qui non ho letto niente a proposito. Al di là dei soliti pregiudizi catastrofisti, qualcuno ne ha sentito parlare?

  15. Marco corti,verdi non lo ha ancora pagato, nel cacio attuale,maneggi e mastruzzi son costanti. No,non compra il fila,anzi, robaldo sempre fermo ,al fila,il terreno destinato al museo, forse verrà utilizzato x fare un campetto. Credimi,un disgusto totale

  16. Ieri la partita l’ha persa Mazzarri, ha dichiarato di aver tolto Verdi perché stavamo subendo, ma:
    1) Laxalt lo fa scaldare al rientro in campo, quindi la sostituzione era premeditata
    2) se subiamo non metti un laterale a fare la mezz’ala fuori ruolo togliendo un’ala/trequartista, se hai coraggio e vuoi vincerla togli subito un difensore e metti Millico passando al 433
    3) Non è affatto vero che Verdi avesse fatto male, si è mangiato un gol è vero, ma era lì, ha fatto l’assist per il gol e si era inventato un ottimo filtrante per Belotti, poi Verdi giudichiamolo per quanto fa in campo, non per quanto (troppo) è stato pagato, ma lì forse ci sono questioni che nemmeno ci immaginiamo…
    4) Millico è fortissimo anche in serie A, gioca con coraggio, salta l’uomo, tira, crossa, ha un bel tocco, incredibile il fatto che non giochi, ma il nostro allenatore afferma che deve ancora capire delle cose, certo, deve capire che è meglio fare un retropassaggio o un passaggio laterale che crossare o saltare l’uomo…
    p.s. Giampaolo, per fortuna, non possiamo prenderlo

  17. Sottoscrivo in pieno @biziog! La sostituzione di Verdi davvero non aveva nessun senso, l’avrebbe avuto se avesse messo Millico, e se avesse tolto Aina per Laxalt, in questo modo potevamo puntare a vincerla
    Il problema è come ho già detto che anche questo è un testone tignoso che mai riuscirà ad andare contro le sue convinzioni o ad ammettere che su qualcuno o qualcosa si è sbagliato: questo è quello che io detesto di certi allenatori, lui (come ventura) pensa più (MOLTO più) a sè stesso che al bene della squadra

  18. ma certo che non è chiuso, però visto gli altri risultati, stasera potevamo essere sesti al pari del Cagliari
    e invece, come sempre, quando dobbiamo fare, disfiamo… non abbiamo neanche mai il gusto

  19. Il campionato non è chiuso. Se domenica battiamo l’Atalanta, cosa possibile perché da questa squadra ormai ci si può aspettare tutto e il contrario di tutto, poi andiamo a giocarci la qualificazione in Coppa Italia con il Milan. A patto però che si cambi subito registro, per l’ennesima volta. Speriamo sia la volta buona. Entro un mese conosceremo sicuramente il senso di questa stagione

  20. per chi fosse interessato, con la Dea si sta progettando un nuovo esperimento sociale in Primavera, stavolta però state tranquilli, ci saranno sono ultras atalantini e famiglie, donne, bambini, che tifano Toro

  21. Come al solito risuscitiamo sempre i morti. I piastrellisti alla fine del primo tempo erano tramortiti…. siamo riusciti a farli riprendere abbassandoci troppo, il resto è noto a tutti a cominciare dai cambi sbagliati.

  22. @Corti: no Beccaria parlava di speranze per fare il terzo lotto grazie ai soldi che potrebbero arrivare da Comune e Regione a copertura parziale dei costi. Sul TorinoFC nulla di certo a parte la richiesta di una fetta di campo da usare per il recupero degli infortunati e il riscaldamento, fetta di campo che va bonificato in quanto invaso dalle sterpaglle sul lato del Fila opposto a Via Filadelfia

  23. Djordi ma tanto Corti lo sa benissimo, l’ ha scritto solo per sviare il discorso, fosse solo Aina da mettere fuori fino a Maggio, la lista e’ lunga….in primis il Mister….pagato per pagato lasciamolo andare in Osteria tranquillo senza impegni…almeno non fa’ danni e il Filadelfia rimane sempre aperto

  24. Dalla mutta ma datti pace!
    L’articolo a cui ho fatto riferimento è firmato Marina Beccuti del 17/1/2020 per Torinigranata.it intitolato: ” E se Cairo facesse l’acquisto del secolo?”
    Chiaramente l’argomento rientra nell’ambito delle ipotesi, ed ho chiesto qui se qualcuno avesse ricevuto qualche notizia in merito.

  25. Tutta la vita Guidolin o Giampaolo!!!
    Longo e’ ancora troppo giovane, tra qualche anno sicuramente.
    Chiunque al posto del sapientone catenacciaro! Almeno lo sapesse fare il catenaccio quello vero, con tanto di contropiedi veri e redditizi……

  26. Aina sabato non ha giocato peggio di altri, dare la colpa ad un giocatore singolo è surreale
    Giampaolo (e lo ripeto, per fortuna, dio ne scampi, sarebbe peggio di questo qui) NON PUO’ VENIRE, almeno in questa stagione
    Longo sarebbe perfetto, ma anche Guidolin non mi dispiacerebbe affatto, ma vista la rosa Longo è + adatto perché gioca col 3 5 2
    aspettiamo e vediamo, ma non ci credo, Mazzarri ce lo teniamo almeno fino alla fine della stagione

  27. Bè sull’argomento allenatore la mia opinione è scontata…..MORENO LONGO!!
    Avrebbe una bella gatta da pelare avendo questo presidente, ma è anche vero che l’ha già avuto e lo conosce, e in ogni caso per me sarebbe un’ENORME passo avanti, così potremmo finalmente veder giocare chi se lo merita
    Ho letto su un altro sito che venerdì si terrà un incontro per discutere e analizzare quanto successo in Curva Primavera, con partecipazione dei legali che stanno assistendo i tifosi, se fossi ancora a Torino ci andrei, sarebbe interessante sentire com’è la situazione

  28. Anche se random lo criticavo perche’ era troppo spregiudicato piu’ passa il tempo e piu’ rimpiango Sinisa…per gli schemi bisognerebbe frullare lui e il mediocre attuale, come persona per il suo spessore, perla sua grinta e l’attaccamento tipico Serbo alla MAGLIA CHE INDOSSA………… SINISA A VITA….quanto mi mancano anche le sue conferenze stampa…altro che il piangina di adesso

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui