Marzullo insegna:” Facciamoci delle domande e diamoci le risposte..”

0
465
Rubrica Se non lo ami quando perde non amarlo quando vince
Rubrica Se non lo ami quando perde non amarlo quando vince - www.cuoretoro.it

Sharing is caring!

Avrei sicuramente voluto scrivere di altro, di una vittoria esterna magari, di una prestazione anche non eccelsa ma sufficiente di tutta la squadra magari, di un 2020 iniziato bene e portato avanti bene magari….Ed invece sono qui a pormi domande e darmi risposte, alla Marzullo appunto…..E affinché le risposte non siano le solite, scontate, di pancia o degli allenatori da poltrona (l’Italia è piena di Mister, tutti bravissimi, preparatissimi, attentissimi e soprattutto vincenti: peccato però che nella realtà siano impiegati postini operai commercialisti idraulici pensionati commessi baristi ecc…ecc…) ecco che si deve fare un esercizio mentale di distacco soggettivo per arrivare all’analisi obiettiva, senza quella passione da tifoso che porterebbe nuovamente la pancia a prevalere sulla ragione….

Inutile star lì a girarci attorno, dobbiamo essere tutti consapevoli della realtà anche se magari ci piacerebbe che fosse diversa: il Torino ha una rosa che mediamente è in linea con altre 9 mentre delle restanti 10 ce ne sono 2 che sono decisamente una spanna sopra, poiché dispongono quasi di 2 squadre complete e di pari qualità, 5 hanno una rosa decisamente più scarsa e 3 hanno una rosa non tanto inferiore rispetto alla nostra ma comunque inferiore…Non si tratta di confrontare il monte-ingaggi né di fare paragoni uno-a-uno fra giocatori (Belotti vale come “X” e Sirigu come “Y” ecc…ecc….) ma semplicemente dobbiamo prendere atto che non siamo fra i TOP e neanche fra i FLOP… Tradotto in concreto significa che teoricamente avremmo le stesse potenzialità di arrivare fra il 3° ed il 13° posto a seconda di alcuni fattori, ed è proprio su questi fattori che dobbiamo ragionare obiettivamente…

Partendo quindi dal presupposto che la rosa del Toro sia grossomodo equivalente a quella delle altre 9 squadre cosa fa “la differenza”? Senza dubbio il Mister, cioè l’uomo che dalla panchina governa la barca, gestendo sia la preparazione atletica che guidando gli allenamenti e chiamando i cambi durante gli incontri, dopodiché ci sono gli infortuni, che possono anche togliere dalla scena calcistica i più sfortunati per settimane o mesi, poi le infrastrutture che vanno dai campi di allenamento alle palestre passando per tutto quello che sta in mezzo, infine il clima che circonda la squadra, l’aria che tira oppure gli umori dei tifosi come lo si vuole chiamare, e credo di aver elencato quanto meno i principali .. Infine il Presidente, o meglio il Proprietario (non sempre coincidono) che regge in mano il borsellino e che aprendolo ha la possibilità di variare quella componente della rosa che va sotto il nome di qualità

Partiamo dunque dal Mister, da Walter Mazzarri: senza dubbio uomo d’esperienza (alcuni sostengono troppo datata, tanto da essere obsoleta…) oltre che di carattere mite (soprattutto confrontato al carattere del nostro Mister precedente, Mihajlovic…)… Mazzarri dunque è “il 1° fattore di diversità” che ci rende diversi dal resto del gruppo: la passata stagione ha voluto dire 63 punti, 5° migliore difesa del Campionato, ma anche una serie di prestazioni deludenti dal punto di vista “mentale”, di “approccio alla partita” in diverse occasioni, soprattutto in quelle che contano… Quest’anno doveva essere l’anno del rinnovo del Suo contratto innanzitutto (scadrà infatti a Giugno pv ed al momento non è stato rinnovato né tantomeno se ne sta parlando…), l’anno della “consacrazione” dopo un campionato (e mezzo, quello cominciato a Gennaio 2018…) trascorso a “indottrinare” i Suoi giocatori, suoi perché c’è poco da dire questa volta (caso forse più unico che raro al Toro “dell’Era Cairo”): giocatori SUOI voluti e confermati (o ceduti) DA LUI, Simone Verdi compreso… Simone Verdi, acquisto più caro nella storia Granata, più di Niang, più di Zaza, caro anzi quanto questi 2 messi assieme e, proprio come Zaza, purtroppo, ancora non all’altezza del costo… Piuttosto misterioso poi il fatto che giocatori che arrivano da altre squadre impieghino mesi prima di poter giocare con la nostra maglia addosso mentre invece i nostri, appena ne indossano un’altra, siano “abili ed arruolati” fin dalla 1°…

Arriviamo alla rosa dunque, l’insieme dei giocatore che erano chiamati quest’anno al tanto atteso ed auspicato “salto di qualità” dopo il campionato scorso, e invece c’è stata una involuzione da parte di molti giocatori, tecnica ma anche caratteriale, chi doveva confermarsi s’è forse specchiato troppo, chi invece doveva riscattarsi lo deve per molti versi ancora fare, ed in mezzo a tutto questo i soliti, che però è sbagliato dare “per scontato”: Sirigu & Belotti, sempre presenti e mai “banali”, sempre più che accettabili le Loro prove ed anzi in molti casi ECCELLENTI…Certo, sono il primo se non uno dei pochi a credere che l’aver giocato i preliminari di EL ha costretto tutti (giocatori e Staff Tecnico) ad una preparazione Atletica “particolare” ed affrettata (complice anche l’aver avuto comunicazione da parte dell’UEFA con un preavviso ridicolo, ma tant’è…) che inoltre non ha portato all’obiettivo sperato, l’approdo ai gironi, e probabilmente si è ricominciato da zero la preparazione preferendo approcciare il campionato con l’obiettivo stavolta di arrivare alla seconda parte (girone di ritorno…) se non al Top della forma certamente non in fase calante, però….Però se questo può giustificare in parte la poca brillantezza e/o velocità, dall’altra certi errori sui fondamentali fanno pensare ad una concentrazione scarsa per non dire completamente assente: meno “social” più “squadra” magari? Ad ogni modo “la gestione” della rosa rientra nei compiti del Mister e del Suo Staff, mica in quello nostro e/o del Presidente, e se da una parte la preparazione estiva di cui sopra ci ha fatto “pagare pegno” con l’infortunio di Falque, ad esempio, praticamente risultato assente (giustificato) per tutto questo girone d’andata, le partite delle varie Nazionali ci ha lasciato giocatori stanchi e con poco tempo per riposare/ricaricare le batterie o, peggio, azzoppati come Lyanco, dall’altra ci sono state “gestioni” che probabilmente sono costate troppo care, come quella di Nicolas N’Koulou, vero e proprio “faro/leader” della difesa l’anno scorso, trasformatosi in “giocatore normale” quest’anno ed anche in colpevole ritardo se vogliamo dirla tutta….

Per ultimo ma non per importanza parliamo del “fattore-proprietà”, altra variabile che distingue tutte le squadre: proprietà che nel nostro caso significa Cairo, lo sappiamo bene, che riguarda da vicino sia l’aspetto “infrastrutture” (stadio anzi “centro Sportivo Filadelfia” su tutti ((chiamarlo stadio proprio non ce la faccio, il Fila era un’altra cosa ed ERA uno stadio, questo no, e non solo per colpa di Cairo, ben inteso…), che ha il potere economico e che, nel bene e nel male, contribuisce all’umore dei tifosi se non in qualche caso (come nel nostro..) proprio ne è al centro. Non voglio certo qui, ora, scrivere la “storia di Cairo”, tutti noi la conosciamo (dovremmo…) e ciascuno di noi s’è fatto la propria idea su Cairo, mi preme invece vedere SE e COME al momento la proprietà può essere responsabile dell’attuale situazione e SE e COME potrebbe eventualmente rimediare….

Partiamo da un presupposto: denaro in questa “sessione di mercato” non credo che ne spenda, così come non credo che il denaro possa, da solo, far sì che si arrivi lassù, in alto….Così fosse squadre come il Milan di Mirabelli-Fassone, che hanno speso circa 200Milioni nel mercato estivo di 2 anni fa, avrebbe dovuto vincere a mani basse in Italia TUTTO sicuramente ed in Europa quasi, ed invece sappiamo bene come finì…Diciamo quindi che spendere “aiuta” , solo se “fatto bene” ed all’interno di un “progetto”…Al momento si direbbe che al Toro queste semplici cose non si riesca a conciliarle: ci sono stati momenti e squadre che avrebbero necessitato solamente di una parte dei soldi spesi negli ultimi 2 anni e che invece sono stati lasciati passare così, senza neppure provarci, mentre ora sembrerebbe che si stia spendendo come mai s’è fatto prima ma “un po’ a casaccio” diciamo, stoltamente…Lasciando da parte teorie complottistiche e/o che vedono una regia “bianconera” dietro tutto questo, desta per lo meno più di una perplessità che un uomo d’affari così abile com’è Urbano Cairo fallisca in un’impresa come, di fatto, è ormai l’avere una squadra di calcio: fatturato sì a posto ma ancora per poco, dopo aver fatto registrare utili notevoli grazie alle plusvalenze (reali, non fittizie come nel caso di altri Club, alcuni poi sanzionati..) ha scelto di intraprendere una strada doppiamente pericolosa, quella della conferma di tutti gli uomini di mercato, cosa senza precedenti, ed in più l’acquisto più costoso della storia Granata, giocando quindi sull’azzardo “Mazzarriano”….Al momento non tutto è perduto, è vero: numeri alla mano il 6° posto (quello utile all’Europa, per intenderci..) resta lì a portata di una vittoria, 3 miseri punticini, e con ancora 18 partite da giocare per un totale di 54 punti c’è tutto il tempo e lo spazio per recuperare ed anche far meglio della passata stagione ma ci sarà anche il modo? Quello che è certo è che finora il contratto in scadenza di Mazzarri, allenatore da anni inseguito e fortemente voluto da Cairo, non è stato rinnovato, e neppure se ne sta parlando.. Altrettanto certo è che SE si arrivasse fino in fondo alla Coppa Italia e SE si terminasse il campionato in maniera soddisfacente un accordo lo troverebbero di certo, anche in 5minuti…

Alla fine della giornata trascorsa a farmi domande e darmi delle risposte, le partite di ieri e di oggi insegnano qualcosa: che non sempre i più forti vincono (Inter..), che ci sono squadre che stanno vedendo l’inferno dopo essere state in paradiso per diverso tempo (Napoli), che si può vincere meritatamente (Lazio) e perdere immeritatamente (Udinese) e, in definitiva, questo calcio SE preso per quello che è SENZA farne la ragione di vita allora può ancora divertire proprio perché non è scientificamente esatto…..

FV❤G!! SEMPRE!!!