Ci (ri)siamo, la Serie A è (ri)tornata….

0
206
Pallone 2020
pallone 2020

Sharing is caring!

Ebbene sì, Gravina &. C. l’hanno spuntata: il campionato è ripreso.

Almeno, questo è ciò che pensano/credono Loro…..Per me invece è cominciato una specie di Mini-Torneo-Estivo, dove i giocatori affronteranno gli avversari in una serie di partite ravvicinate fra loro, ad orari misti (alcuni dei quali assurdi se davvero si giocherà a Torino il 5 Luglio alle 17:30, il derby poi…), e che dopo c.ca 3 mesi di inattività forzata sta riempiendo nuovamente le infermerie dei club….. Ma tant’è, così hanno deciso “I CAPI” è così si deve fare, e in ogni partita ci sono in palio punti pesanti per la classifica finale, punti che determineranno (forse) la squadra vincitrice dello scudetto, le squadre che andranno a giocare nelle Coppe Europee e le squadre che retrocederanno in Serie B….

In questi mesi, durante tutto questo tempo, magari molti si saranno detti “Beh, almeno “I CAPI” avranno approfittato di questo Stop forzato per fare delle cose, per sistemare delle cose, per legiferare su delle cose, d’altronde non c’è che l’imbarazzo della scelta sul dove cominciare, non certo perché manchino le cose da sistemare, anzi!

Invece nulla è cambiato, perché tutti gli sforzi cerebrali (e che sforzi!) si sono concentrati nella “ripresa del calcio perché l’intera Nazione lo chiedeva, ne aveva bisogno, è uno sport popolare che crea spirito di aggregazione…”, quindi (ri)eccoci qui: fra ieri e oggi si giocheranno i recuperi della 25° giornata del campionato 2019/20 di Serie A…

Il Torino ha giocato ieri contro il Parma, in uno stadio (il Grande Torino) vuoto, così come saranno tutti gli stadi di tutta Italia per tutte le partite di A e di B, almeno fino a quando “I CAPI” non decideranno diversamente (cosa alla quale ci hanno abituati)… Della rosa ristretta del Torino, del “prezzo enorme” che abbiamo dovuto pagare (noi tifosi) per le scelte di Cairo e Mazzarri, per questo (e altro) è già stato scritto, a volte con esattezza, altre volte con la solita “enfasi” tipica di chi ha il dente avvelenato (magari per questioni anche private) e “si scarica” in questo modo, ma ultimamente, mentre si avvicinava la (ri)presa (per il) del calcio si sono lette parole “dure” anche nei confronti di Moreno Longo, ed è su questo che rifletto….

Moreno Longo è l’attuale allenatore del Torino, è stato scelto da Cairo all’indomani della rescissione consensuale del contratto (da allenatore) di Walter Mazzarri, a detta di tutti il principale colpevole della situazione attuale della squadra con la (ovvia) complicità del Presidente… Inizialmente visto come IL MESSIA da tutti i tifosi (o per lo meno dalla maggior parte…) via via che si avvicinava “l’ora X”, quella della partita di ieri contro il Parma di D’Aversa, Longo comincia ad essere messo “in discussione”, comincia a non essere più visto come IL SALVATORE bensì come un allenatore “con scarsa esperienza”, un allenatore “non in grado di gestire e risollevare una squadra come il Torino”, praticamente “un perdente” del duello con il Suo collega del Parma perché “LUI SI’ CHE E’ BRAVO”….

Ieri, per chi ha visto, s’è visto un Torino più TORO di quanto non lo sia mai stato in tante, TANTISSIME partite precedenti…

Ieri, per chi ha visto, s’è vista una squadra, il Toro, giocare al pallone come non faceva da tante, TANTISSIME partite precedenti…

Ieri, per chi ha visto, s’è visto un gruppo di giocatori di calcio tornare DOPO MESI ad essere finalmente UNA SQUADRA…

Ieri, per chi ha visto, s’è visto un Toro che FINALMENTE ha capito di essere ancora capace di giocare a calcio…

Ieri, per chi ha visto, s’è visto un Toro “targato” Moreno Longo, Longo che NON HA PERSO il duello con D’Aversa, HA VINTO una battaglia contro chi lo dava “perdente” ….

Ieri ho visto scampoli di calcio, ho visto costruire azioni, creare superiorità, creare palle gol, giocare meglio dell’avversario di turno, ho visto che NULLA E’ GIÀ SCRITTO, CHE NON SIAMO GIÀ IN B, CHE VINCEREMO DELLE PARTITE….

Voglio chiudere queste righe con un pensiero speciale dedicato ad una persona, un uomo speciale, un uomo che per quanto mi riguarda incarna lo Spirito Toro per eccellenza, un uomo che non si è piegato al destino che l’aveva messo su una sedia a rotelle tanti anni fa ma che ha dimostrato che NIENTE E’ GIA SCRITTO perché il futuro lo si scrive man mano, ALEX ZANARDI: ALEX SEI UN GRANDE!! TI ABBRACCIO FORTE, TI SONO VICINO CON LA MENTE E LO SPIRITO! I❤Y!!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui