Meno 10…

0
109
Rubrica Se non lo ami quando perde non amarlo quando vince
Rubrica Se non lo ami quando perde non amarlo quando vince - www.cuoretoro.it

Sharing is caring!

Dieci partite alla fine di questo mini-torneo (chiamarlo Campionato proprio non ce la faccio..), dieci finali come si usa dire: iniziando da quella di stasera contro la Lazio, seconda in classifica, poi continueremo con la Juve, prima, poi dopo il Brescia avremo l’Inter, terza in classifica, poi ancora altre 6 partite contro squadre più o meno al nostro livello….

Già, il nostro livello…..Ma, esattamente, qual è il nostro livello? E’ quello dato dalla classifica? E’ quello rappresentato dall’insieme dei valori dei giocatori (rosa)? E’ quello che noi tifosi crediamo che sia?

Normalmente, in un mondo perfetto, il livello, il valore di una squadra di calcio è rappresentato dalla Sua posizione in classifica…..Normalmente…In un mondo perfetto….Sappiamo bene però di non vivere in questo mondo perfetto, sappiamo bene che nel calcio (questo calcio poi…) così come nella vita non sempre i veri valori hanno il giusto riscontro nel calcio così come nel lavoro, ad esempio, che spesso (quasi sempre per la verità..) a far carriera sono i raccomandati, i figli di papà, i “maneggioni”, proprio come nel calcio ad essere davanti in classifica sono quelli che traggono vantaggi dal doping farmaceutico, dal doping finanziario, che si sono “fatti amici” AIA e FIGC ed ECA, oppure sono “quelli che vorrebbero farlo ma non possono così si alleano con costoro”….

Un mese fa eravamo più o meno tutti convinti che fosse sbagliato riprendere a giocare, soprattutto considerato che questo calcio, oramai da tempo, non ha più nulla a che vedere con lo sport, con il calcio che eravamo abituati a vedere, per cui si faceva il tifo: è solo Business, è solamente un cumulo di interessi economici, è quanto più lontano dalla gente comune si possa pensare/credere anche e soprattutto in questi momenti, momenti in cui la gente comune ha difficoltà economiche, lavorative, sociali, in questi momenti QUESTO calcio-business cosa fa? Stadi chiusi (tanto i tifosi non servono, basta che paghino gli abbonamenti alle TV, anzi MEGLIO che non ci siano, così non “infettano” i calciatori, vero patrimonio dei club, altro che i tifosi!..), orari ASSURDI in un periodo stagionale come l’estate, con punte di 38° e partite “programmate” alle 17:15 (vedere il derby di Sabato prossimo…), con situazioni GROTTESCHE dove lo stesso CTS (Comitato Tecnico Scientifico) che ha dato l’OK alla ripartenza del calcio-giocato (??) ha detto NO alla ripresa del calcetto-calcio a 5 perché “E’ SPORT DI CONTATTO”, e volutamente tralascio la questione “tamponi ai calciatori ogni 3×2” perché addirittura troppo svilente ed umiliante per quanti hanno contratto il Virus lavorando senza neanche aver avuto la possibilità di fare i test….

Dopo il moto di indignazione ci siamo ridotti a misere comparse, collaborazionisti di un regime che mette il denaro ed il profitto al di sopra di tutto e tutti, siamo diventati complici silenti del sistema che ci abbaglia con spettacoli di luci e lustrini, come quelli usati per la finale della Coppa Italia, troppo imbarazzanti perfino per Loro stessi tanto da non riproporlo più nei match clou di quello che chiamano “Campionato”…. Perfino gli Ultras, tutti gli Ultras, che si erano dichiarati contrari e contrariati per la ripresa del campionato e che avevano promesso manifestazioni ed azioni di protesta sono scomparsi, anche Loro presi dalla “febbre del gioco” che tanto gioco più non è: il calciomercato, le cessioni, gli arrivi, un miliardario che parte ed un’altro che arriva, le squadre forti che diventano sempre più forti e le altre che non lo sono ma che lo vorrebbero essere, la battuta di Giulio Andreotti che tanto fece “epoca”, quel “Il potere logora chi non c’è l’ha”, che mai come in questo calcio è attuale tanto da diventare motore di tutto….

Francamente, un po’ me l’aspettavo: dopo le tante dimostrazioni iniziali di sdegno, di solidarietà verso la popolazione, verso le persone “normali” che “normalmente” vivono una vita “normale” e che tanto hanno sofferto, che tanto hanno “dato” anche in termini di sacrificio, dopo i “siete i nostri angeli”, i “non vi dimenticheremo” rivolti ai medici agli infermieri ai volontari della Croce Rossa ed a tutto il personale sanitario, siamo presi dal calciomercato, siamo presi dal contare quanti punti separano la salvezza dalla retrocessione, siamo presi da chi potrebbe/dovrebbe partire e chi potrebbe/dovrebbe arrivare per giocare nella nostra squadra, nel Toro, ed anche nelle altre…

Per qualcuno forse sarà anche giusto così, per qualcuno forse sarà che in fondo, tanto, in qualche modo si deve andare avanti, per qualcuno forse è stato anche sbagliato essersi fermati 3 mesi, sono opinioni personali che, come tali, non ho né il potere né la volontà o la presunzione di “cambiare”: io resto dell’opinione che abbiamo perso TUTTI, abbiamo perso un’occasione d’oro per dare un calcio NON al pallone ma A QUESTO MONDO DEL PALLONE, abbiamo perso l’occasione per fermarci e mettere mano DA ZERO a tutto “il sistema calcio” che, in quanto “sistema”, non va proprio bene…. Abbiamo perso l’occasione per far sentire la nostra voce, la voce dei tifosi, l’occasione per tornare ad essere LA BASE, IL PILASTRO su cui poggia(vano) le fondamenta del calcio, quello VERO, quello inteso come SPORT…

Adesso invece siamo ancora più legati, più prigionieri di un sistema che ci costringe ad essere vittime e carnefici allo stesso tempo, ed allora sotto con il conto alla rovescia, facciamo i conti dei punti che mancano alla salvezza, d’altra parte siamo un popolo di Allenatori di calcio, di Direttori Sportivi, di Presidenti di squadre di calcio, tutti più bravi e più preparati degli altri, siamo un popolo di esperti di calcio, solo noi sappiamo le cose, solo noi abbiamo le risposte giuste e le informazioni correte….

Questa farsa finirà, in un modo o nell’altro, e nessuno si preoccupa di quando, di come e di SE ricomincerà il prossimo campionato, perché l’importante era finire questo…..

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui