Siamo alla frutta…..O no?

7
2085
Rubrica Se non lo ami quando perde non amarlo quando vince
Rubrica Se non lo ami quando perde non amarlo quando vince - www.cuoretoro.it

Sharing is caring!

Veramente sia già arrivati al capolinea ???

Certo che sia la gratitudine che la coerenza sono merci rare in generale nel mondo, in quello del calcio poi… Leggere un po’ ovunque di Giampaolo già con le valige in mano, di fantomatici incontri segreti con ex-allenatori e di stagione già segnata mi lascia quantomeno perplesso….

Sapevamo tutti che sarebbe stata una stagione interlocutoria (per non dire proprio difficile) sia perché oltre che l’allenatore si è cambiato soprattutto il modo di giocare (o il modulo se preferite) oltre al fatto che si sarebbe dovuti intervenire sul mercato pesantemente sia in entrata che in uscita….Tutti concordi, tutti speranzosi che sarebbe filato liscio anche se consapevoli delle difficoltà, ed ecco che si è passati dal #VagnatiAccelera a…questo.

Giampaolo ha detto cose molto giuste nelle diverse conferenze-stampa che ci sono state finora, non so in quanti le abbiano recepite, quando ha parlato di “discontinuità degli allenamenti” e di dell’emergenza Covid-19 che sta penalizzando tutti, chi più chi meno, e c’è un dato che meglio di qualsiasi altra cosa mette in evidenza questi aspetti, e sorprendentemente (per alcuni) non riguarda i mancati arrivi dal mercato ma un altro reparto, addirittura proprio il reparto più completo se vogliamo di tutta la squadra, la difesa: in 3 gare finora disputate abbiamo sempre preso  gol ( sono 8, quasi una media di 3 a partita), e li abbiamo subiti in tutti i modi possibili meno che su rigore, sia a difesa schierata (come su palla inattiva) sia su azioni sia per disattenzioni o errori fatali, e paradossalmente, anche con la mancanza conclamata di un trequartista di ruolo che mettesse le punte nella condizione migliore per segnare, sull’altra faccia della medaglia abbiamo Belotti che ha segnato ben 4 reti, che tra l’altro finora sono le uniche del Toro…

Non è vero che non cambia nulla dal difendere a 3 o a 4, non è vero che se sei bravo a difensore allora devi giocare ugualmente bene sia a 3 che a 4, proprio come non è vero che se sei bravo ad attaccare allora segnerai sempre e comunque: proprio come si dice per Belotti che dev’essere messo nelle condizioni migliori per rendere al 100% anche per tutti gli altri giocatori è la stessa cosa, ed è evidente che per quanto riguarda la difesa del Toro ci sia più di qualcosa che non va’….

Tornando a Giampaolo ed alle Sue parole ritengo quindi che i contrattempi avuti nel ritiro sia per le positività al Covid-19 che per le convocazioni delle Nazionali abbiano contribuito negativamente nell’apprendimento del modo in cui il Mister intende giocare, cosa alquanto evidente appunto vedendo in quanti modi la nostra difesa s’è fatta cogliere impreparata ma anche nel resto dei reparti non c’è ancora intesa ed intensità  di gioco, anche se forse meno evidente grazie alle realizzazioni del Gallo… Siamo quindi in una sorta di “Work-In-Progress/training-on-job”, non avendo potuto allenarci e disputare amichevoli prima lo si fa a campionato iniziato, con le conseguenze che vediamo, non essendo stai aiutati fra l’altro neppure dal calendario né dal regolamento della Federazione, ma questo già si sapeva….

Ragionando poi tipicamente da Italiano allora si può anche pensare di “cacciare” Giampaolo ma a cosa servirebbe? Mazzarri arrivò a Gennaio dopo l’esonero di SInisa e non combinò molto di più anzi, secondo gli “esperti” fece anche peggio perché il Toro si ritrovò alla fine del campionato ben più lontano dalle zone “nobili” della classifica di quanto non lo fosse quando Mihajlovic sedeva in panchina, ed anche l’anno successivo fece tutto un girone d’andata diciamo “sottotono” fino al girone di ritorno in cui la squadrà “svoltò” arrivando a fare quei 63punti che sono il massimo finora raggiunto in campionato dal Toro… Quindi se il passato dovesse mai insegnare qualcosa è che “tutto presto e bene MAI assieme..”, nel calcio  normalmente le cose per funzionare hanno bisogno di tempo, soprattutto quando si cambia tanto, e sia a Vagnati che a Giampaolo sono stati chiesti parecchi “cambiamenti” alcuni dei quali sono riusciti a farli ed altri ancora no, come ad esempio alcune cessioni ed alcuni acquisti o come la messa a punto di alcuni meccanismi di gioco….

Infine se si da un’occhiata anche agli altri, sia ai risultati di queste prime 3, 4 giornate di campionato che alla classifica derivante ci si accorge di come le cose siano “particolari”:

Il Milan del “fantastico” Pioli che è dipendente da un 40enne, Ibrahimovic, un po’ come lo è la Viola da Ribery (se “girano” Loro tutto OK sennò…..) con Iachini che se non fosse stato per la vittoria quasi all’ultimo minuto contro di noi adesso sarebbe ancora più nelle pesti (voci di esonero anche per Lui con, udite udite, anche Mazzarri fra i possibili sostituti…),il Bologna di Sinisa (che dopo che fu esonerato dal Toro venne molto apprezzato da tanti tifosi del Toro oltre che dalla piazza Bolognese) che ha solo 1 vittoria su 4 partite, la Lazio che “ieri” contendeva lo scudetto alla Juve adesso ha 1 vittoria 1 pareggio e 2 sconfitte, esattamente come Cagliari e Spezia, e la Juve stessa che non è riuscita ad andare oltre il pareggio contro una neopromossa come il Crotone…. Insomma, che questo campionato sia tutto fuorché “normale” è evidente, così com’è evidente che anche questa volta la FIGC e la LEGA CALCIO si siano fatte trovare assolutamente impreparate a gestire la pandemia che inevitabilmente ha toccato anche il mondo del calcio, e con tutta probabilità lo investirà ancora di più pensando ai prossimi impegni Europei di Coppe, quasi come se ci fosse la volontà di chiudere gli occhi di fronte all’evidenza, infischiandosene della salute in nome del business ma camuffando il tutto sotto il travestimento del “buonismo popolare”, del “non possiamo mettere in crisi un settore trainante per tutto il movimento-calcio” quando se vai vedere bene del resto del calcio, dalla Serie C in giù, c’è completo disinteresse anzi abbandono TOTALE….

Il campionato sarà ancora lungo e con tutta probabilità disseminato di interruzioni, se non addirittura sospensioni vere e proprie, e ci saranno ancora risultati sorprendenti che coinvolgeranno parecchie squadre con relativi risvolti di classifica generale: continuare a lavorare mettendoci impegno e costanza permetterà al Toro di trovare gli equilibri e le dinamiche necessarie per giocare finalmente il calcio di Giampaolo, pressando gli avversari giocando il pallone nella Loro ¾ campo, certo COVID-19 permettendo, rinnegare adesso le scelte fatte alla fine del campionato scorso con Vagnati come DS e Giampaolo come allenatore non porterebbe a nulla di nuovo, siamo portati a credere ANCORA che questo campionato sia come i precedenti MA NON E’ COSI’, dalla comparsa della pandemia NIENTE è più come prima, calcio compreso: ci saranno partite disputate fra squadre decimate per la presenza di positivi, partite fra squadre con tutti titolari da una parte e metà Primavera dall’altra, in ogni caso saranno partite FALSATE all’interno di un campionato FARSA, cambiare uno o più protagonisti non cambierà di certo questa sostanza…

FV❤G!! SEMPRE!!!

7 Commenti

  1. Ma dai Bertu. La scelta di cambiare Miha con Mazzarri è stata assurda poiché come dici tu stesso con il serbo in panchina non andavamo cosi male,invece adesso stiamo facendo letteralmente caxxre!
    Con questo non voglio dire che già domani GP deve essere esonerato ma capisci che sono dei casi differenti….

  2. È e sarà una stagione difficile per noi. Il tutto reso più difficile dell’errore iniziale a monte (l’ennesimo di Cairo) di virare su Giampaolo. Cairo sapeva chi era Giampaolo, se non lo sapeva lui, Vagnati, che è navigato nel mondo calcistico, lo sapeva benissimo. Si sapeva qual era il suo credo calcistico, il suo modulo, il suo modo di giocare. Di contro Giampaolo penso proprio sapesse chi era Cairo. Uno che parla oggi dice una cosa domani fa esattamente il contrario. E qui abbiamo l’errore di entrambi. Non si dovevano incontrare, non erano le due persone giuste al posto giusto nel momento giusto. Ricordo che il Toro viene da una stagione fallimentare, che la difesa faceva acqua da tutte le parti già giocando a tre. Figuriamoci cambiando modulo, ancora più confusione!! Mettiamoci anche il momento particolare, con un mercato povero e senza soldi da spendere un po’ per tutti. Come avresti pensato di poter vendere i giocatori non funzionali se dall’altra parte non c’era offerta congrua? Ma tutte queste cose perché non so sono valutate prima? Ecco, il problema secondo me nasce da qui e ce lo tireremo dietro per tutta la stagione a meno che Giampaolo non se ne vada prima o Cairo lo licenzi prima. Vedi Bertu i perni di Giampaolo nel suo rombo di centrocampo sono il regista e il trequartista. Del regista nemmeno l’ombra e oggi, per bocca dello stesso Giampaolo scopriamo che Gojak è stato preso per fare la mezzala e non il trequartista. Quindi nemmeno del trequartista vedremo l’ombra. È vero che covid nazionali non hanno permesso di allenarsi con continuità, ma questo vale anche per tutte le squadre, Cagliari in primis. A proposito di Cagliari, Di Francesco ha ammesso di aver cambiato modulo in base ai calciatori a disposizione rispetto a quello che lui ha in testa. Giampaolo ha invece dichiarato che non cambia. Bene, continuiamo con Rincon regista e Lukic trequartista allora? Gli errori si pagano e si pagano cari cari miei. In questo calcio, che non è più il calcio che pensiamo noi o che abbiamo in testa noi, tempo non c’è n’è. O ingrani o sei fuori. Lo abbiamo già visto in nero si casi. L’errore a monte è pesante. Lo stiamo pagando caro e lo pagheremo caro. È vero Giampaolo ha bisogno di tempo ma qui tempo non ce n’è. Persino Spezia e Benevento corrono più di noi. Noi come al solito camminiamo. A proposito di tempo: quello di Cairo è scaduto. Se non può fare di più e non capisce nulla di calcio, metta in vendita il Toro il più in fretta possibile, perché così si fa solo danni.

  3. Bertu _ la Pandemia ha colpito tutti non solo il Toro. Qualcuno anche in modo più pesante vedi Genoa o Inter. La verità è che non siamo alla frutta ma all’ammazzacaffè.
    Venerdi c’è il Sassuolo. Se giochiamo come ieri e con gli uomini nelle rispettive posizioni sbagliate e senza il coraggio di gettare in mischia giocatori più giovani e freschi ( Segre, Gojak) ne prenderemo quattro se va bene forse cinque
    Se GP invece tira fuori dal cilindro giocatori piazzati dove sono capaci, e soprattutto i più in forma e aggiungendo da subito un po di tecnica ( Gojak e Verdi soprattutto) allora forse possiamo limitare il passivo.
    Questo WE saremo ancora a 0 punti e come al solito pagherà il tecnico di turno
    In tutto questo più che di Covid -19 parlerei di Cairo-20…..

  4. Alla frutta c’eravamo già un anno fa.
    Oggi siamo al digestivo Antonetto.
    E per il futuro con Cairo… tutti di corsa al gabinetto.
    Ma che vuoi farci.
    Bisogna prendere coscienza
    “Cosi va il mondo”
    “Meglio un uovo oggi che una gallina domani”
    “O mangi la minestra o salti dalla finestra”
    “Finché c’è vita c’è speranza”
    “Chi troppo vuole nulla stringe”
    “Chi va piano va sano e va lontano”
    “Così fan tutte”
    “Chi si accontenta gode”
    “Chi sempre si lamenta spesso si sgomenta”
    “Non tutti i mali vengono per nuocere”.
    Ma soprattutto
    Quello che è veramente importante
    Il fulcro del problema
    La chiave di volta
    La formula alchemica
    La grazia divina
    È
    “Non avere debiti con le banche”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui