TORINO LECCE di Coppa Italia il giorno dopo

0
418
Rubrica Se non lo ami quando perde non amarlo quando vince
Rubrica Se non lo ami quando perde non amarlo quando vince - www.cuoretoro.it

Sharing is caring!

Il giorno dopo, a mente fredda e più sgombra, proviamo a fare qualche ragionamento sensato senza abbandonarsi né a peana né a lugubri canti funebri, non siamo né da Champions  né da B ma semplicemente siamo una squadra in divenire, in costruzione, una squadra su cui c’è scritto “work in progress” ….

Ieri pomeriggio è sceso in campo il Torino-B, una squadra con 7/11cesimi di giocatori “nuovi” di cui addirittura 1 “nuovissimo”, quel Gojak arrivato l’ultimo giorno di mercato ed ancora avvolto nel “cellophane”, oggetto misterioso perché ancora non s’era visto ed anzi la cui presentazione ufficiale era avvenuta solo poche ore prima… Una formazione che era priva dei 2 pilastri fondamentali che tante volte  hanno tolto le castagne dal fuoco, quel Sirigu che oltre che di nome è stato Salvatore anche di fatto della porta talmente tante volte che se n’è perso il conto ed il Gallo, quell’Andra Belotti che da anni è dato in predicato di cambiare casacca perché sarebbe “troppo” per il Torino, un Andrea Belotti che in 4 partite di campionato è già a quota 5 reti, e meno male che Giampaolo doveva essere un difensivista!

Ieri dunque c’era Vania Milinkovic Savic a difendere i pali, esordio stagionale, aiutato da Singo (esordio anche per Lui) a destra e da Murru tornato dal 1’ (dopo le prime 2 partite di campionato a difendere sulla sinistra con, al centro, la coppia Lyanco-N’Koulou…Vertice basso del rombo occupato da Segre, a sinistra Linetty e a destra Ansaldi (esordio stagionale anche per Lui) e Gojak (esordio TOTALE) a fare il 3/4rtista per la coppia d’attacco Bonazzoli/Verdi… Quindi, a conti fatti, appunto ben 7 nuovi innesti rispetto a quanti finora avevano giocato “da titolari”: Sirigu-Milinkovic, Murru-Rodriguez, Lyanco-Bremer, Singo-Vojvoda, Segre-Rincon, Ansaldi-Meitè, Gojak-Lukic…. Considerato che il giocare a porte chiuse ha azzerato il vantaggio del “fattore-campo”, abbiamo dunque assistito ad una partita fra una sorta di “Torino-B” ed un Lecce che l’anno scorso ci ha fatto penare e che pur essendo retrocesso ha comunque mantenuto lo stesso impianto di gioco, ed infatti la differenza di categoria fra Loro ed il Toro-B non s’è praticamente notato.. Poi nel momento in cui si è arrivati alle sostituzioni invece s’è vista l’importanza di avere una rosa adeguata, certo che la controprova non l’avremo mai ma forse forse se il Toro avesse cominciato subito la partita gestendo titolari/riserve al contario non si sarebbe arrivati ai supplementari, ma tant’è, Giampaolo ha deciso diversamente e mi trova d’accordo: il Suo scopo era “testare” alcuni giocatori e far fare minutaggio ad altri, oltre che a far sentire SQUADRA l’insieme di tutti i calciatori….

Ed a questo proposito voglio ricordare ancora una volta a chi si indigna perché “avendo in squadra un giocatore come Singo perché siamo andati a prendere Vojvoda? Poteva benissimo giocare Singo titolare a destra ed investire in un ruolo scoperto ed importante come il regista..” che UNO dei molteplici problemi avuti da Giampaolo in questo inizio sulla panchina del Torino è stato anche il tempo, tempo che non ha avuto, tempo che è mancato per conoscere e soprattutto valutare negli allenamenti e sul campo con partite amichevoli i giocatori che ha a disposizione, come appunto Singo, al di là del fatto poi, per dirla tutta e con sincerità, che non è poi così malaccio avere 2 buoni interpreti per lo stesso ruolo, ANZI, MAGARI fosse così per ognuno! In conclusione abbiamo assistito all’ennesima partita di allenamento, all’ennesima “amichevole” in corso d’opera visto che questi “allenamenti” non si sono potuti fare nei tempi giusti causa STOP per positività, ed in qualche modo Giampaolo dovrà pur trovare il modo di farli, giusto? Quindi, in definitiva, il turno è stato passato ed alcuni fra i giocatori che avevano maggiormente bisogno di riposo lo hanno ottenuto così come alcuni giocatori che avevano bisogno di “trovare” il campo da gioco ed i ritmi-partita altrettanto, prossimo appuntamento con la Coppa Italia sarà per il 25 Novembre sempre a Torino contro l’Entella, vedremo SE e QUANTO saremo migliorati….

FV❤G!! SEMPRE!!!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui