Giampaolo: “Coppa Italia va rispettata. Probabile riposo per Belotti”

39
1071
Marco Giampaolo
Marco Giampaolo

Sharing is caring!

Il mio primo pensiero è quello di essere competitivi, poi faremo la conta su chi sta bene e su chi ha bisogno di recuperare. Per noi si tratta della quarta partita in pochi giorni quindi qualcosa cambierà per forza” ha dichiarato Marco Giampaolo ai microfoni di Torino Channel, alla vigilia della sfida sul campo del Milan per gli ottavi di Coppa Italia. Il tecnico granata ha spiegato: “Belotti stanco? Vediamo come sta, deciderò domani se dargli un turno di riposo“. 

Purtroppo su Baselli non ho nessun riferimento perché non ha giocato amichevoli o partite però è possibile che domani gli conceda un determinato minutaggio, poi ci sarà da capire chi far giocare la successiva contro lo Spezia come play, visto che Rincon non ci sarà” ha aggiunto l’allenatore del Torino. Sul Milan: “Abbiamo fatto ieri un’analisi della partita, i riferimenti li abbiamo, quindi domani in campo torneremo sulla falsariga di quella che è stata la gara di sabato. Dobbiamo stare concentrati sulla gara di Milano perché è una competizione importante che va rispettata. E sono sicuro che la squadra, anche al netto di qualche cambiamento, sia in grado di essere competitiva“.

(fonte tuttosport.com)

39 Commenti

  1. Domani il mister sa che teniamo molto alla coppa, e se rivediamo quel primo tempo di Sabato prendiamo decisioni la mattina seguente.
    Le attenuanti sono quasi finite per dare giustificazioni, conta domani la qualificazione ai quarti.

  2. Stuppiello , le attenuanti sono migliai per Giampaolo. E’ Cairo che non le ha più da molt molto tempo da anni ormai.
    Diglielo a Cairo che cambiare tecnico non serve a una mazza se hai dei buchi o delle lacune qualitative o numeriche in rosa.
    Se Giampaolo è obbligato a mettere sempre rincon in regia che regista non è, a mettere Verdi di punta che punta non è, Lukic trequartista che trequartista non eè….se prima doveva mettere Meite mezzala che mezzala non è o Izzo terzino che terzino non è …le colpe dove stanno Stuppiello????

  3. Djordy la squadra è scarsa, ma un allenatore che vince 2 partite messe in croce a metà stagione è solo un incompetente. Con l’aggravante di aver promosso a pieni voti lo pseudo mercato estivo.

  4. Giampaolo ha avuto il merito di cambiare modulo e passare alla difesa a tre. Di fatto giochiamo come con Mazzarri. Perche´i giocatori sono quelli e hanno certe caratteristiche. Questo la dice lunga sul fallimento del mercato di Cairo. Giampaolo ha dovuto per forza a voce promuovere il mercato fatto altrimenti avrebbe creato gia´in partenza alibi alla squadra. Comunque vada sara´durissima. Pensavo all inizio ad una salvezza tranquilla. Qui invece ci sara´da soffrire tantissimo. Sulla questione Benedetto. E´un fake, cosi come i famigerati nomi dietro alla sua offerta. Un amico mi confermava che e´tutta fuffa. Pubblicita´gratis. Ciuccariello docet.

    • E figurati se non saltava fuori il solito genio a citare Ciuccariello……ormai è un tormentone per i carioti: appena uno si avvicina al Toro subito si sguinzagliano i lacchè al grido di “Non vogliamo un altro Ciuccariello”….si si dai continuate così, bravi

      • MarcoC : non mi pare proprio che Hamlet sia un lacchè o un cairota anzi tutt’altro. Forse ti stai confondendo con qualcun altro, qui di lacchè ce ne sono ben altri. La battuta di Hamlet credo sia rivolta alla poca conoscenza che si ha del progetto e dei personaggi di Taurinorum, non al timore del dopocairo: in ogni caso posso aggiungere che fino a qualche anno fa ero uno di quelli che temeva il peggio in caso di cessione del Toro da parte di Cairo, diciamo fino a due anni fa circa.
        Adesso ammetto che avevo il prosciutto sugli occhi , ora me lo sono tolto anche perchè onestamente era impossibile non vedere lo scempio, e dico avanti il prossimo, peggio di così è difficile, e credo che persino Ciuccariello in 15 anni avrebbe potuto fare qualcosa di più….

  5. Ma direi che il Sig. Mauro 81 ha con poco detto tutto; la squadra evidentemente non è un granché, ma chi ha guidato il club nel mercato è stato il mister; non ha ricevuto tutte le prime scelte, ma Rodriguez, Linetty e Murru lo sono, ma quello che non comprendiamo è la sua approvazione di Rincon regista e Verdi trequartista, infatti avevamo alcuni registi in pugno, non Torreira inarrivabile, ma lui non li volle vedendo in Rincon un perno del suo gioco.
    Tutto quello che abbiamo fatto è frutto di colloqui chiari con Giampaolo per il quale abbiamo investito oltre 30 ml ascoltando le sue richieste.

  6. Signor Fabio Stuppiello quello che lei scrive è privo di ogni fondamento ed è veramente inqualificabile. Giampaolo si aspettava andersen, andato al fondamento gratis e non mi sembra che sia arrivato perché non si è riusciti a vendere nessun difensore per richieste fuori mercato. Si aspettava defrel ed è arrivato bonazzoli ultimo giorno mercato. Si aspettava torreira o altro regista, non pervenuto. Con la.promessa che i soldi risparmiati per il mancato acquisto del regista (ed è per questo che ha adattato rincon regista)venivano spesi per defrel ed il trequartista e non è arrivato nessuno. Si aspettava una mezzala e si è trovato gojak ultimo giorno di mercato senza parlare la.lingua e non abituato agli allenamenti italiani. Si vergogni per le affermazioni fuorvianti e prive di fondamento.

  7. Guardi che lei non può giudicare sul merito in quanto non sa in che modo ha operato Giampaolo da allenatore durante il mercato, quanto si dice sui giornali spesso non inquadra la realtà, anzi non la vede nemmeno.
    Il Sig. Giampaolo ha iniziato ad allenatore a metà Agosto e ha iniziato valutazioni tecniche sui singoli, promuovendo giocatori in un primo momento scartati come Lyanco tenuto grazie a lui, o Rincon anche lui in partenza mantenuto perchè lo riteneva un leader e le interviste da lui rilasciate lo comprovano, nessuno ha imposto a lui di dire nulla e se lo ha fatto per ingraziarsi le simpatie societarie ha sbagliato perchè per noi contano la classifica e gli obiettivi acciuffati.
    Anche su Izzo non ci ha detto di vederlo con chiarezza, avremmo si puntato Andersen, ma con vaghezza si esprimeva senza perentorietà; un tecnico con idee chiare fa come Sinisa Mihailovic a cui abbiamo dato tutto quanto richiesto, Ljiaic e Falque in coppia sono un esempio calzante; Giampaolo ha visto arrivare gente nuova pagata bene, concordando tutto ogni giorno, se ha mascherato il suo malcontento non è stato un professionista serio, ha pensato solo al suo biennale da 4 milioni netti.

  8. Si si signor Stuppiello..è come dice lei. Mi dica della punta promessa e dell’arrivo di bonazzoli e non defrel. Altro che perentoneita’. E soprattutto sta mettendo in dubbio la sua professionalità, cosa gravissima specialmente se lei parla a nome della società Torino Fc. 30 milioni spesi….mi dica nel dettaglio. È informatissimo

    • E come fa a dettagliare? Cairo è un generoso, lo sappiamo tutti. Piuttosto che star lì a elemosinare, arrotonda.
      Et voilà les trente millions. Rien ne va plus, les jeux sont faits.

  9. Tu sei un essere spregevole che ti diverti a prendere in giro tutti noi. Ti assicuro che la misura è colma. Chiedo per un’ultima volta a tutti di evitare di considerare questo personaggio squallido ma soprattutto chiedo a chi gestisce questo sito di bloccare una volta per tutte questo tizio. Oltre allo strazio del Torino targato Cairo credo che non meritiamo pure questo

  10. Giampaolo non saprei professionalmente, ma umanamente vale zero.
    Dopo il mercato l’ennesimo vergognoso mercato cairota, che ha rappresentato l’ennesimo scempio
    ( l’ultimo si spera verrà commesso la prossima estate) avrebbe dovuto dimettersi.
    Non lo ha fatto ed ha mancato di rispetto a se stesso più di quanto potrebbe fare chiunque altro.
    Questa squadra potrebbe essere salvata dalla B solamente da un immediato cambio di proprietà, che come sappiamo non avverrà.
    Quindi aspettiamo il prossimo succedersi degli eventi: B, Blackstone, mercato estivo e poi forse cessione, vedremo poi a chi.

  11. Tra cairo e giampaolo non salvo nessuno.
    Sono entrambi da cacciare a gambe levate.
    Senza dubbi.
    Piuttosto Stuppiello riferisca al suo protetto che Lo Spezia ha appena battuto la Sampdoria, distanziando la cairese di ben 5 punti!
    Loro le partite le vincono, la cairese ne’ le gioca ne’ le vince!
    O preferisce solo farsi vedere allo stadio, il peggiore, presenza peraltro inutile in quanto e’ risaputo che di calcio ne capisce un emerito kazzo???
    Retrocessione targata.urbano cairo sempre piu’ vicina.
    Vergogna!

  12. Non vado oltre, o dato stasera una fugace occhiata a determinati forum, ma quando leggo eresie non possono restare non smentite; si continua sui personalismi che non mi scalfiscono affatto in quanto riporto la realtà, non congetture e supposizioni costruite su astrazioni; Giampaolo oggi più che sul gioco ha deluso nella scarsa conoscenza dei giocatori che ha iniziato ad allenare a metà Agosto, come se il Torino fosse a lui del tutto sconosciuto; Lyanco, Rincon, Bremer, Zaza e altri sono rimasti non perchè non abbiamo ricevuto offerte per loro, piuttosto per rispetto di Giampaolo preso a fare le sue valutazioni su loro, con la sua volontà di tenerli.

  13. Concordo con il Sig. Pietro soltanto nelle prime due righe, dispiace dirlo ma sembra essere così.
    Buonanotte a tutti i veri tifosi granata.

  14. Vi rendete conto che se sabato perdiamo con lo Spezia è finita si ?… alla fine del girone di andata.. e qui c’è ancora qualcuno che difende lo spaventapasseri in panchina, al netto delle lacune della rosa, questa squadra ha le potenzialità per fare qualcosa di meglio o no ? 2 vittorie contro 2 squadre ridotte ai minimi termini, se dovessimo affrontarlo adesso il genoa ce ne darebbe un paio tranquillamente, abbiamo una accozzaglia di giocatori e vero, ma sono messi in campo tirando i dadi

    • Guarda che si vada in B per me è chiaro dal 7 a zero. L’anno scorso partivamo con troppo vantaggio, ma quest’anno si rischiava parecchio e dopo quel mercato tenuto conto di questa società è diventato praticamente certo.
      Poi la palla è rotonda, ma i miracoli raramente si ripetono.
      Te lo dissi in tempi non sospetti, ma a me che questo qua fosse andato fuori fu chiaro sin dall’arrivo della fata nera che giocava a Torino e dormiva a Milano.
      Quindi nessuna sorpresa, per ora. Dopo maggio ne riparliamo

  15. Ma volete capire che a stupidello non dovete piu’ rispondere che vi fate solo il sangue marcio?isolarlo e basta, piano piano si esiliera’ da solo.

  16. La verità è che siamo ancora senza rinforzi e senza prospettive reali..Non ci sono soldi,non ci sono idee..la società non esiste…la squadra è scarsa..la serie B è maledettamente vicina e meritata…stiamo affondando e l’unico salvagente che scorgiamo risponde al nome di Luciano Moggi…ma vi rendete conto????…..Luciano Moggi!!!!!!!…Ma perché…mi chiedo perché al Torino da 30 anni non è più possibile fare calcio dignitosamente e siamo sempre,costantemente ostaggi di schifosi personaggi che giocano con la nostra storia e la nostra fede…siamo talmente alla canna del gas anche noi tifosi che lasciamo che un coglione,che avrei voglia di avere tra le mani per un quarto d’ora,ci prenda per il culo spacciandosi per il Marotta de noialtri…sono stanco e scoraggiato ma so già che domani sera sarò nuovamente davanti alla tv a vedere questa manica di scappati di casa che mi farà contorcere le budella dal nervoso

  17. Cairo deve farsi da parte; per vendere ci vuole un compratore ma per nominare un AD competente no; può farlo in ogni momento! Questo deve fare Cairo, le sue scelte sono sempre avvelenate da un clima oramai tossico. Detto questo Giampaolo è quanto meno nel posto sbagliato al momento sbagliato. Andava preso Ballardini, ma a questo punto si deve puntare su un allenatore simile a Ballardini, diretto senza fronzoli, pratico e che bada al sodo.

  18. MarcoC : non mi pare proprio che Hamlet sia un lacchè o un cairota anzi tutt’altro. Forse ti stai confondendo con qualcun altro, qui di lacchè ce ne sono ben altri. La battuta di Hamlet credo sia rivolta alla poca conoscenza che si ha del progetto e dei personaggi di Taurinorum, non al timore del dopocairo: in ogni caso posso aggiungere che fino a qualche anno fa ero uno di quelli che temeva il peggio in caso di cessione del Toro da parte di Cairo, diciamo fino a due anni fa circa.
    Adesso ammetto che avevo il prosciutto sugli occhi , ora me lo sono tolto anche perchè onestamente era impossibile non vedere lo scempio, e dico avanti il prossimo, peggio di così è difficile, e credo che persino Ciuccariello in 15 anni avrebbe potuto fare qualcosa di più….

    • Personalmente non mi fa paura il dopo Cairo; alla fine Cairo venderà solo a chi gli offre soldi veri… questo elimina di fatto i ciarlatani.
      Detto questo; fino a quando qualcuno non si palesa in modo credibile (ad oggi questo Benedetto non è credibile finché almeno non dice chiaramente chi sono i soci) è soltanto controproducente in termini di ambiente parlare del dopo Cairo. Non è foderarsi gli occhi ma attenersi alla realtà.
      Quello che sarebbe opportuno è che Cairo capisca il momento e capisca i suoi limiti; non è in grado di gestire una squadra di calcio in modo proficuo; quindi deve avvalersi di collaboratori professionalmente all’altezza, come fanno a Sassuolo per esempio. Questo nell’immediato deve fare. Una società di calcio (come qualunque società) deve produrre utili e deve creare valore. O sei in grado di farlo da solo o ti affidi a chi lo sa fare meglio di te. Questa è la regola in tutte le società sul mercato e dovrebbe essere lo stesso qui

  19. MarcoC : mi è scappato un commento doppio pazienza. In ogni caso concordo con te Cairo ha avuto tempo in abbondanza per dimostrare cosa è in grado di fare o cosa vuole fare per cui il tempo è scaduto da….tempo.
    Metta il Toro in vendita, e questo non significa cederlo al primo venuto. Metterlo in vendita vuol dire far sapere al mondo economico pallonaro e finanziario che c’è una gloriosa società di SerieA in una città disposta a cedere lo Stadio e le concessioni realtive ( il Comune deve però farsi carico dell’ipoteca quantomeno in gran parte e garantire costi bassi per acquisizione del terreno e garanzie di poter lavorare nell’area , altrimenti non se ne esce) sul mercato e significa che possono essere anche più di uno a presentarsi per acquisizione fare offerte e significa che puo passare anche del tempo prima che venda.
    Ma lo metta ufficialmente in vendita fissando un prezzo di partenza

  20. Ma infatti il concetto rimane lo stesso, francamente se Hamlet sia o no pro Cairo mi interessa poco, il punto è che appena si avvicina qualcuno con l’intenzione di comprare il Toro si evoca immediatamente quel personaggio da avanspettacolo messo lì per fare la recita probabilmente proprio da Cairo…
    Cosa c’entra quello dico io, io questo Benedetto non so chi sia, non so se è vero che dietro all’operazione ci sia Moggi (il fatto che abbia smentito conta relativamente, e tra l’altro su Tuttosport non sono riportate sue dichiarazioni ma solo una generica smentita scritta però dal giornalista, che non dice nè se ha parlato con Moggi stesso nè cosa ha detto), però dicevo, il fatto che io non li conosca e che non si sappia chi sono i veri finanziatori non è che significa automaticamente che sono tutti pagliacci
    Io Cairo non lo voglio più vedere, e, anche se so che è concettualmente sbagliato dire “chiunque meglio al posto suo” non mi metto a fare analisi di bilanci o a chiedere carte d’identità se arriva qualcuno che vuole subentrare: hanno fatto un’offerta ufficiale? SI, almeno questo è sicuro, il resto lo vedremo

  21. Riguardo ipoteca sul Comunale guardiamoci questa intervista di L.Boccardo a E.Benedetto di ieri
    su YouTube.
    Molto interessante x molti aspetti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui