Nicola: “i due positivi? Gli ho fatto una battuta”

18
1638
Davide Nicola
Davide Nicola

Sharing is caring!

DUE POSITIVI – «Ho fatto una battuta con loro, mi avete tolto due problemi. Regisco in maniera pratica: ne abbiamo altri, sono fiducioso in linea con quello che dice alla squadra. Non cerco alibi e non spreco energia. Auguro loro di rimettersi quanto prima».

TATTICA O FORZA DEI NERVI – «Ho fatto una battuta con loro, mi avete tolto due problemi. Regiasco in maniera pratica: ne abbiamo altri, sono fiducioso in linea con quello che dice alla squadra. Non cerco alibi e non spreco energia. Auguro loro di rimettersi quanto prima».

CONTRO IL CAGLIARI – «Ci è chiaro che dobbiamo fare uno step in più. Lottano per la nostra posizione, salvarsi è una cosa seria che ritiene grande equilibrio. C’è differenza tra ciò che dici di voler fare e ciò che fai in campo, bisogna avere rispetto ed equilibrio. Ci è chiaro che a Cagliari, per ciò che è l’opportunità, dovremo fare uno step migliorativo. L’insidia può essere rappresentata dai retro-pensieri, ma stiamo dimostrando di voler andare oltre alle difficoltà. I sacrifici e l’impegno ti portano consapevolezza e valori per migliorare. Le insidie sono prima da noi, poi c’è il valore e l’abilità dell’avversario. Partiamo da ciò che siamo noi, e ci facciamo la domanda: ‘Chi siamo e chi vogliamo essere?’».

BASELLI – «Nel nostro gruppo tutti possono essere determinanti. E tutti potranno dimostrare il proprio valore. Con Baselli c’è un dialogo continuo, lo riteniamo molto importante e gli diamo le possibilità di tornare ai suoi livelli. Non abbiamo ancora deciso, non so se già domani o la prossima potrebbe partire dall’inizio. Baselli si sta allenando al massimo, è ciò che mi interessa».

QUOTA SALVEZZA – «Non perdo tempo in questi calcoli, non li ho mai fatti e non saprei dirlo. Non lo posso controllare, quindi non ci dedico energie. La corsa per salvarsi è aperta, indipendentemente dai risultati dell’immediato. Dobbiamo esprimerci al massimo senza essere schiavi di ciò che ci sta intorno. L’unica cosa che puoi controllare è ciò che puoi decidere tu». (calcionews24.com)

18 Commenti

  1. Arruffoni, apprendisti e precari …..stai parlando della società!
    Io aggiungerei anche incapaci , vergognosi e ridicoli
    F.V.C.G & CAIRO VATTENE

  2. Praticamente lo stai criticando da quando è arrivato…dopo 5 gg già iniziavi con i tuoi patetici mugugni… ma ti rendi conto in che situazione è arrivato??? Te ne rendi conto???? Hai idea (e dovresti averla) dello stato in cui era questa accozzaglia di giocatori??? Lascialo in pace, fallo lavorare sto ragazzo. Finiscila di dire solo idiozie e fare queste velate “minacciuole” da gobbo arrogante. Basta
    FVCG

    • È arrivato nelle stesse condizioni di Longo e di Giampaolo, stessa situazione, stessa precarietà d’ambiente e risultati. Tutto sto pudore devozionale nei confronti di Nicola è incomprensibile. Gli vogliamo tutti bene, ma non è una cima e finora ha fatto vedere poco o niente. Urge fare meno chiacchiere, meno cerchi e più risultati.

      • Ma io non ho mai detto che è un fenomeno… stavo solo suggerendo a stuppi di smetterla con queste critiche, iniziate subito dopo il suo arrivo e che continuano ogni volta che ci si presenta ad un match.
        Nicola non è il salvatore della patria, vero, chiedo solo di lasciarlo lavorare in pace, sperando poi che si conquisti una meritata conferma. Sono ben conscio che non ha ancora fatto vedere chissà che, ma sfido io con sta squadraccia.
        Per cui, FVCG e Forza Davide Nicola. Stop

      • …pensandoci su, non credo sia proprio la stessa situazione di giampaolo e moreno. Il primo ha iniziato una stagione (e quindi “vergine” dal punto di vista dei risultati…poi ci ha portato ad essere ultimi a Natale e a 13 punti a -1 dal giro di boa); il secondo sono d’accordo sulla precarietà d’ambiente e risultati, ma con 27 punti di dote… un po’ diverso.
        FVCG

  3. Allora tanto per cominciare, con Nicola si è andati sotto ma si è sempre reagito e recuperato lottando fino al 97° (senza perdere), Con Longo, Giampaolo o pure quelli prima, tre gol all’Atalanta non li recuperavi di certo, e su questo ci metto la mano sul fuoco.
    Io vedo in Nicola una determinazione e una combattività che i suoi predecessori non avevano. Poi è evidente che anche io ho un occhio di riguardo per lui che mi è sempre stato simpatico e che ancora ricordo con affetto il suo gol promozione, (Pure Muzzi sul Toro…bei momenti!).
    in ogni caso iniziare a criticare pure lui, per me non ha alcun senso, se questo ci salva c’è solo da tenerselo stretto.

  4. Mariano …ma non doveva essere gia’ febbraio il mese della dipartita per Cairo?
    Avevi detto che dei tuoi amici legati all’alta finanza ti avrebbero dato questa scadenza.

  5. Davide Nicola in questo momento è oro che cola, non sarebbe venuto nessuno e non è voluto tornare neanche Longo.
    Come sempre e da 16 anni a questa parte la nostra disgrazie è una sola, e fin tanto che rimarrà il ciarlatano questa sarà la situazione , poi se davvero come dice Mariano faranno a pezzi il nano malefico allora vedremo cosa succederà al nostro Toro
    F.V.C.G & CAIRO VATTENE

  6. Il nano malefico mandrogno con Nicola si è giocato l ultimo yolli a disposizione se fallisce vince il banco ma tanto secondo me non molla l osso quando si tornerà alla normalità allo stadio bisognerà andare non a tifare sti quattro perdaballe che ormai sono anni che sporcano la nostra maglia ma per insultare lui e la dirigenza per tutte le due ore che si sta li

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui