Derby impari , ma Mai dire Mai….

3
285

Sharing is caring!

Inaugurare questa nuova rubrica proprio con gli odiati “cugini” sembra quasi paradossale , ma confessate…..chi di noi non è stato , anche se solo per qualche istante , un po’ bianconero nella gara contro il Benevento ? Eravamo sotto a Genova , ma con i sanniti che sarebbero caduti all’Allianz , si poteva anche accettare , poi con una gara in meno………Invece a circa 20′ dal termine la sorpresa : “Figuriamoci se adesso non salgono in cattedra i vari Ronaldo , Morata , Chiesa , Kulusevski , McKennie ” – abbiamo tutti pensato , e invece giù ad inveire con ancora più rabbia contro questi irriconoscibili gobbi , con la magra soddisfazione che dopo il fallimento in Champions anche lo scudetto era diventato un miraggio.   

La prima stagione di Andrea Pirlo da allenatore rischia adesso di essere ricordata come un terribile fallimento sia economico che sportivo e se non arrivasse la qualificazione alla prossima Coppa Campioni , sarebbe un disastro. Perciò difficilmente la squadra bianconera si presenterà dopo la sosta (che nel frattempo è servita a raffreddare le tensioni dell’ambiente ) con l’atteggiamento dell’ultimo impegno , ritenuto inaccettabile dagli stessi dirigenti , che confidano ora in un deciso cambio di passo , visto anche il calendario non proprio agevole. Dunque aspettiamoci una Juve decisa , già dal primo minuto, a comandare il gioco con la solita idea propositiva (possesso già dal portiere) e l’imput di immediata riaggressione su palla persa , mentre il Toro potrebbe tentare di ripetere la gara di andata , quando soprattutto nella ripresa difese molto “basso” , aggiungendoci quelle ripartenze che mancarono all’undici di Gianpaolo e che potrebbero vedere protagonisti i nostri nuovi gemelli del goal , Belotti-Sanabria , illuminati da qualche bella intuizione di Mandragora. Questo tipo di interpretazione è risultata decisiva per il Porto che pur soffrendo e uscendo sconfitto , si è difeso a lungo con una linea di 6 ( quattro centrali più due esterni di centrocampo che scalavano all’indietro) orchestrata da un Pepe straordinario , ma anche per i giallorossi di Inzaghi che hanno evidenziato (nonostante i 52 goal subiti) una rocciosa retroguardia a 5  e un Montipò in giornata di grazia . Peculiarità queste che , fino ad oggi , il Torino non ha per nulla messo in luce , anzi proprio la fragilità difensiva,con un Sirigu spesso incerto (50 reti subite , quasi quante quelle messe a segno dall’attacco bianconero , 54) è stata praticamente una costante stagionale , aggravata ancora una volta dall’improbabile recupero di N’Koulou , apparso prima della positività al Covid-19 in netta ripresa.

Comunque al di là dei moduli e delle formazioni che i due tecnici decideranno di adottare , c’è da augurarsi che la partita rimanga “viva” e che la superiorità tecnica , abbinata alla voglia di riscatto , dei bianconeri non ci veda travolti da subito e questo sarà possibile se sapremo opporre alle qualità degli avversari , oltre all’orgoglio , alla lucidità e alla compattezza che mister Nicola sta infondendo allo spogliatoio (sarebbe fantastico rinverdire i fasti di quel 26 Aprile 2015),l’abilità e la furbizia di qualche prodezza personale (stile Bruno Peres o,senza andare troppo in là con la memoria, Sasa Lukic). Poi se non andrà bene , schiumando rabbia , stringeremo loro la mano , ma a testa alta , senza i sorrisetti post-match di andata di Izzo e Sirigu o le foto social del ” Segre” di turno , così da preparare con fiducia la volata salvezza …… D’altronde non è il nostro Willie Peyote a ripetere all’infinito MAI DIRE MAI ??

                                                                                                                                                             

3 Commenti

  1. Roby,
    Mi complimento con te per l’inaugurazione di questa nuova rubrica a cui auguro un meritato successo ,come accaduto ad altri cuori granata che ti hanno preceduto.
    Trovo senz’altro encomiabile la tua speranza in vista della partita prossima ,ma che ritengo a lotta impari e che temo fortemente mi indurrà a spegnere il televisore anzi tempo, come purtroppo già accaduto altre, anzi troppe volte.
    Chi ti scrive è un vecchio cuore granata che nel corso degli anni ne ha viste di tutti i colori, ma senza mai
    vacillare sulla nostra immisurata fede e con la speranza di un avvenire migliore, che mi auguro sia prossimo e che sia l’inizio di una nuova alba per la nostra gloriosa maglia che non ha uguali in nessuna altra parte del globo.
    Volesse il Cielo che quanto tu speri si avverasse! Continua così ,che vai bene.
    FVCG ( ora e per sempre).

  2. Mi congratulo con te super max per la chiarezza e competenza dell articolo mi fa davvero piacere seguirti di auguro il meglio e speriamo che sia una buona pasqua granata

  3. Mi piace la tua positività…intendo ottimismo…di questi tempi…speriamo . Ci servono punti come il pane e nel derby varrebbero doppio. Non siamo stati ofrtunati con le defezioni di Singo e Lyanco ma anche i gobbi hanno qualche defezione last minute, il covid poi mica se la prende solo con noi .
    FVCG

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui