Nicola: “ fiducioso sulla tenuta psicofisica della squadra”

9
596

Sharing is caring!

Davide Nicola, tecnico del Torino, ha parlato dopo la vittoria importantissima sul Parma in chiave salvezza. Le sue dichiarazioni a Sky Sport.

LA GARA – «Avevamo preparato la partita contro una squadra che fa della fisicità e del gioco in verticale il loro punto di forza, è una squadra che ha carattere ed intensità, bisogna adeguarsi altrimenti diventa difficile. Abbiamo preparato la partita nella gestione delle energie soprattutto mentali, bisogna trarre il massimo senza strafare. Sapevamo che con il passare del tempo si doveva rischiare qualcosa in più, anche se alla fine la vittoria è stata meritata».

VOJVODA – «A me piacciono tutti i ragazzi, io faccio delle valutazioni in settimana. Singo diventerà sicuramente uno dei migliori giocatori in quel ruolo li. Sono contento per Mergim per il gol e perché è riuscito a segnare un gol in una situazione che avevamo preparato».

LA SQUADRA – «Tutti i calcitori sono cresciuti da quando siamo arrivati. Si può fare sempre meglio, hanno margini di miglioramento importanti. La squadra da quando siamo arrivati noi avrebbe una classifica diversa, ma il merito va a loro. Ora archiviamo velocemente questa vittoria, perché non abbiamo ancora raggiunto nulla. Sono comunque fiducioso sulla tenuta psicofisica della squadra».

BELOTTI – «Per me va bene, vuol dire che è ambizioso e si arrabbia quando non ottiene quello che vuole. Stasera meritava il gol, ha segnato in fuorigioco e ha preso un palo. È in ottime condizioni, dopo il COVID-19 non ha mai rifiatato e in più era diffidato. Devo gestire tutte le forze». (calcionews24.com)

9 Commenti

  1. Persona quadrata, non parla mai di se stesso, con eleganza e determinazione rifocalizza tutte le energie sulla squadra. Non fa favoritismi di nessun tipo, mette in discussione anche Belotti. Una persona quadrata ed un mister attento. Che bella sorpresa è stato Nicola.

  2. La partita, probabilmente, la si credeva più facile per il Toro. Invece, ci siamo trovati davanti una squadra condannata alla cadetteria ma che non ha voluto fare da vittima sacrificale. Il Mister ha i suoi meriti dinanzi a questa rinascita Granata. Classifica alla mano, dal suo ingresso, il Torino, sarebbe 9° in classifica. Ben al di sopra dell’attuale e sconfortante, viste le premesse estive, 15° posizione.
    Vojvoda mi ricorda molto Darmian. E’ arrivato trovandosi una squadra senza identità faticando più del previsto nel suo inserimento. Ma io gli darei un’altra occasione, confermandolo per la prossima stagione. Come un’altra possibilità la darei anche a Rodriguez.
    Con il Verona farei riposare Ansaldi, magari schierandolo a partita in corso e darei fiducia allo svizzero. Il Gallo, a mio avviso, è assai frenato dal futuro. Non ha ancora le idee chiare e questo lo condiziona.

  3. Da Verona in poi giocheremo ogni tre giorni sino alla fine. La tenuta della squadra sara fondamentale. Ce la giocheremo col Benevento sino alla fine temo. A Verona partita da vincere, ma assolutamente da non perdere. In seguito col Milan si dovra´fare riposare molti titolari, per averli pronti contro lo Spezia. Poi Lazio e Benevento. 5 partite in 14 giorni. Sta peggio di tutti il Benevento, che deve affrontare Cagliari e Atalanta nelle prossime due gare. Poi hanno Crotone e Toro. Sono fiducioso ma tutto puo´succedere.

  4. -La speranza è quella di non dover soffrire fino all’ultima giornata. Dai Davide che ce la facciamo, stai imboccando la strada giusta ; ti rivogliamo nostro timoniere per il prossimo campionato, fiduciosi di non dover più patire come negli ultimi due.
    FVCG (ora e per sempre).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui