Juric: «Voglio chiarezza da Belotti, non lo aspetterò…»

40
1532

Sharing is caring!

Ivan Juric, neo allenatore del Torino, in una intervista a La Gazzetta dello Sport ha parlato dei suoi primi mesi in granata e soprattutto della questione legata al rinnovo di Andrea Belotti.

BELOTTI – «Vorrei che mi dicesse: “mister, voglio stare qua. Sono il tuo capitano, andiamo in battaglia”. Spero che dopo aver visto l’amichevole di Rennes si sarà convinto che in questa squadra potrà fare 20 gol. È la mia idea. Percepisco una situazione di poca chiarezza che non mi piace. Da parte della società Belotti ha ricevuto una proposta per rinnovare il contratto che la reputo enorme da un punto di vista economico, visto pure il momento storico (3,2 milioni netti fino al 2025, ndr): le cifre a lui offerte non le prendono i calciatori dell’Atalanta da 25 gol all’anno. E nemmeno Immobile». 

SENSAZIONI – «Capisco che in Andrea possano esserci ancora un po’ di scorie dopo gli ultimi due anni deludenti. Ma io parto da zero e dico: due anni fa Belotti era un top player assoluto, negli ultimi due anni non lo è stato. Anzi, nell’ultimo campionato non credo abbia giocato una buona stagione. Però se Belotti si mette a lavorare come si deve, sono convinto che riavremo un grande centravanti. Ma deve riacquistare la scintilla vera, che forse in questi anni ha perso. Gli chiederò chiarezza subito: voglio gente che abbia una sola idea in testa. Noi siamo il Toro, dobbiamo cambiare la storia degli ultimi anni e per farlo voglio uomini disposti a dare tutto. Piuttosto che aspettare, preferisco cambiare». 

NESSUNA ATTESA – «Lui, purtroppo, sta pensando a mille cose, anche agli ultimi anni in cui non riusciva ad esprimersi. Lo capisco, ma spero che mi dica: “ti faccio vedere chi sono, non sono più quello dell’ultimo anno”. Se sarà così, sarò felicissimo. Ma se lui non sarà convinto, non lo aspetto: non aspetto né lui né nessun altro. Chi ha dubbi può andare via. Non c’è più tempo, non posso aspettare il 25 agosto: ci sono da cambiare mentalità, lavoro, percezioni. Ora serve chiarezza». 

GRUPPO – «Prima di arrivare, mi avevano raccontato tante cose sul gruppo… soprattutto su come non lavorava. Ma queste problematiche non le ho ritrovate: ho conosciuto dei ragazzi che ce l’hanno messa tutta e si sono impegnati al massimo. La base è buona». 

DOVE MIGLIORARE – «Tutti hanno delle lacune. Quando esci da due campionati così, le colpe non sono solo degli allenatori o dell’ambiente, conta anche la qualità dei giocatori. Questa rosa è migliorabile: abbiamo bisogno di aumentare la qualità. Qualcuno comincia ad avere una certa età, qualcun altro è andato via. Bisogna ricostruire, piazzando le mosse giuste e non sbagliarle. La sensazione sul gruppo è positiva, ma ad esempio davanti paghiamo un po’ di brillantezza e di qualità». 

TREQUARTISTA – «Sicuro, perché sappiamo che in alcune posizioni ci mancano i calciatori: da trequartista sto schierando Linetty, che mi sta pure piacendo per dinamismo, però in quel ruolo vogliamo altro. Ci sono tre o quattro situazioni da migliorare: l’obiettivo è avere una rosa di 18 elementi di quasi pari valore. Specialmente in attacco, dove si cambia molto, ci servono alternative e maggiore qualità. Sono sicuro che faremo tutto, perché vedo in società la voglia di cambiare il passato». 

PJACA – «Mi aspetto tanto, tanto, tanto. Marko lo conosco bene, volevo portarlo già all’Hellas: nella sua vita ha avuto tanta sfortuna, però lo scorso anno ha ritrovato continuità al Genoa. Sta tornando un giocatore vero: quando la Juve spende più di 20 milioni su un giovane vuol dire che sei forte, Trequartista? Penso che per lui sia un bel ruolo: mi piace lì perché crea superiorità, non gioca spalle alla porta, può allargarsi e deve correre meno. All’occorrenza può fare anche la seconda punta». 

(fonte calcionews24.com)

40 Commenti

  1. Non si può negare che Juric non parli chiaro !!!! Con Belotti in primis, ma anche con la società …. vedremo quali saranno gli sviluppi ….

  2. Ma vattene tu, genoano retrocesso in c!
    Non ti vogliamo, sei nessuno, sei ai livelli del tuo padrone, pessimo allenatore pessimo uomo!
    Belotti capitano non si tocca, se ilGallo se ne andrà bruceremo la città!

  3. Invece io credo che Juric, che non è un genio, abbia già capito qualcosa della melma che avvolge il club ed ha imprigionato anche il Gallo. Che riesca a portarlo fuori dalle secche non lo so, ma è uno che parla chiaro.

  4. Trovo assurdo e ridicolo criticare la schiettezza del Mister, a patto che mantenga lo stesso polso anche nei confronti della Proprieta’……….. le sue parole, almeno sulla carta, sono propedeutiche a scoraggiare i tanti, troppi, calciatori che credono di poter “soggiornare” alla Pensione Toro in vacanza da ogni obbligo e responsabilita’. Al nostro Gallo direi che, si, ti voglio un bene dell’anima, ma e’ l’ora che tu ti svegli da quel torpore che, non per colpe tue, ma ormai da due lunghi anni ti avvolge !!!
    SVEGLIA, e tirati su la maniche, come faceva un tempo chi e’ stato molto più di te !!!

  5. Comunque leggendo tutta l’intervista mi pare chiaro che nel gruppo dei 18 titolari di cui parla Juric ci siano anche Rodgriguez Linetty e Djdj mentre Rincon Baselli e i vari giovani da Millico in giù possono cercarsi altra squadra…Se resta Belotti anche Zaza può salutare e mi sembra che anche Izzo vacilla un po’. Quindi servono 1 0 2 difensori se Izzo va via. Un centrocampista titolare e almeno altri due trequartisti più una punta giovane alle spalle di Belotti e Sanabria. Vedremo se.anche quest’anno Cairo non si smentira’

  6. Allora, l’arte della retorica è antica, Juric (nonostante qualcuno con sufficienza lo possa giudicare diversamente) è un uomo colto, intelligente, consapevole di quanto sia importante comunicare e comunicare bene.
    Ora, sono tante le interviste in cui insinua o dice apertamente che Belotti negli ultimi due anni (prima erano sei mesi, poi un anno, ora due) non sia più lui, che non è stato degno dei suoi livelli, che era un top player ma non lo è più. Naturalmente, secondo Juric, la responsabilità è del giocatore stesso, e, come spesso avviene nella comunicazione, a furia di dirlo, in tanti si convincono che sia proprio così.
    Ma, analizziamo le ultime due stagioni
    2019/2020
    Belotti 16 gol in campionato e 3 assist (secondi marcatori Zaza e Berenguer 6 gol a testa), gol complessivi in stagione: 22. Torino fc disastroso, rischia retrocessione, gioca male, arriva sedicesimo in campionato. In tutto questo sfacelo il Gallo (pur in un modulo che non lo favorisce e lo porta a fare l’ala, a difendere, ecc ecc) contribuisce in modo decisivo alla salvezza.

    2020/2021
    Belotti 13 gol in campionato e 7 assist (secondo marcatore Zaza, 6 gol), la squadra fa ancora peggio dell’anno precedente, arriva diciassettesimo e non va in B per un miracolo. Pure in questo disastro ancora maggiore Belotti (con varie altre situazioni sfavorevoli, covid incluso) dà un contributo decisivo e sostanziale.
    yer
    Ora, appare chiaro a tutti che il dato evidenziato da Juric (ultime due stagioni non da top player quale è) non sia imputabile al giocatore, bensì alla gestione societaria, ad allenatori che lo hanno mal impiegato, ad una squadra intorno a lui non all’altezza, a problemi di spogliatoio.
    Quindi, la sublime arte della retorica di Juric trasforma un giocatore che dovremmo solo ringraziare per essersi letteralmente immolato alla nostra causa, in un giocatore involuto che non si sa se abbia ancora voglia…
    Non ho niente contro Juric, ma questo non mi piace
    no no no

    • La metà dei goal li ha fattibsu rigore, diciamo lr cose come stanno. Per carità i rigori bisogna segnarli ma…
      Io questa continua giustificazione a Belotti inizio a non sopportarla più. Si può dire che negli ultimi 2 anni ha giocato male? Si che si può dire perché è un dato di fatto sopratutto l’ultimo anno dove europeo compreso ha fatto ridere infatti nessun top club è disposto a pagare per averlo. Arsenal e West Ham sono una nobile decatuda (pari se non peggio) al Milan di 4 anni fa e una fiorentina inglese.
      Poi che insieme a lui tutta la squadra abbia fatto schifo aiutandolo poco d’accordo. ma ANCHE la squadra, non solo la squadra e lui no. Quest’anno ci ha salvato il suicidio del Benevento, non Belotti.
      E questo continuo giustificarlo dimostra per L’ennesima volta la nostra provincialita, spero rimanga? Si perché è un buon giocatore, e un bravo ragazzo, anche se non pagherei mai tutti quei soldi un solo giocatore. Deciderà il Gallo in base a cosa gli farà più comodo… Come ha sempre fatto.
      O davvero credete che sia rimasto tutti questi anni perché il granata gli è entrato dentro??

      • questo tuo commento dimostra che il lavoro ai fianchi di Juric sta avendo successo…
        sui rigori, nell’ultima stagione su rigore ne ha fatti 4, di cui 2 da lui procurati…
        e dei giocatori visti in campo nell’ultima stagione l’unico che, forse, ha fatto meglio del Gallo è stato Mandragora (ma mezza stagione) e Ansaldi ha giocato bene
        o mi vorrai mica dire che Rincon, Zaza, Sirigu, Linetty, Rodriguez, Verdi, Vojvoda, Izzo, Segre, Lyanco, Gojak, Murru, Bonazzoli han fatto meglio del Gallo?
        certo non sarà stata l’ultima la sua miglior stagione, ma pur nello sfacelo generale è stato uno di quelli che ha tenuto in piedi la baracca, e non ammetterlo è cecità o malafede. Poi i motivi perché sia rimasto con noi non li so io ma tantomeno tu…

      • Difendere l’unico giocatore con un po’ di valore (oltre a Sirigu ovvio), di questa Squadra di Dopolavoristi sarebbe da Provinciali? Veramente? Pensa che per me è esattamente il contrario…

      • Semmai non si sopporta più il continuo e gratuito dare addosso a Belotti, lo sminuire quel che ha fatto e attribuirgli responsabilità che non sono sue.
        Chi è stato ha proporre il rinnovo del contratto solo dieci giorni fa (sempre che sia vero) dopo un anno di promesse?
        Adesso sono diventati due anni che Belotti non rende: balle belle grosse!
        Il Gallo è calato, assai, dopo il Covid ma fino ad allora ha sempre fatto reparto (anche due) da solo reggendo la baracca e aiutando al squadra in ogni modo.

  7. Può essere che Cairo manda avanti lui a metterci la faccia e il Gallo a spalle al muro può essere tutto ma io ricordo juric già a Verona che è uno schietto, il Gallo come gli ultimi 2 anni è meglio non averlo, vediamo chi si compra e a Natale vediamo dove siamo, il problema Cairo purtroppo c’è ma non venderà mai per qualche protesta lo farà soltanto quando lui decide di andarsene anche io spero al più presto.

  8. Belotti deve decidere. Ormai ci manca di rispetto chiunque e proprio da lui non me lo aspetto un atteggiamento tale.
    Se vuole andare via lo capisco,io pure lo farei con una dirigenza di questa ma che prenda una decisione subito.

  9. I dati postati da Biziog sono estremamente chiari e non ammettono discussioni di sorta. Un giocatore che segna una media di 15 gol a stagione nelle 2 ultime stagioni, stagioni dove si sono toccati livelli di tale orrore da non poter neanche essere descritti, sia a livello sia societario che in Campo, non si discute (e non rompete con il fatto che molti erano rigori, questi vanno infatti innanzitutto trasformati…) e chi lo fa… voglio essere buono e non scrivo quello che dovrei scrivere.
    Qui non c’entra nulla la chiarezza di Juric, qui pare ormai palese mettere come dice giustamente Biziog il Gallo con le spalle al muro o perché è d’accordo con il nostro meraviglioso presiniente ( con 2 milioni si fa presto ad andare d’accordo) o perché (ma questo scagionerebbe Juric solo in minima parte) Juric sa perfettamente che senza la vendita del Gallo non potrà vedere soddisfatta nessuna richiesta ed arrangiarsi con il poco o nulla portato da Cairo, portato solo perché a costo zero.
    Questo è quanto.

    • O magari perché semplicemente Belotti gli ha già detto che vuole andare via. Voi cosa direste al posto di Juric fatemi capire? Ti prego resta? Ha detto semplicemente se resta deve farlo con voglia e per me è un top player. Diciamo che forse Belotti ora ha il coltello dalla parte del manico ma forse le offerte arrivate non lo soddisfano e magari torna e rimane aspettando che di qui a fine agosto spunti qualche occasione. Ma noi possiamo permetterci questa attesa?

    • bravo Peter, ma si predica nel deserto, ormai sti qua sono entrati nella mentalita della squadra che si deve salvare e disquisiscono su chi dovrebbe andare e su chi venire, mica hanno ancora realizzato che questa società senza programmi offre il nulla. cairo ha finalmente trovato l annenatore fatto già a sua immagine. cairo già si fa le pippe, quest anno forse ce la fa a farci retrocedere. Poi i soliti idioti, se restano disquisiranno ancora su chi deve andare e chi venire. Beata gnuransia ca fa i borgnu, diceva il nonno.

  10. Il Gallo non si discute si AMA.
    Detto questo noi vogliamo chierezza dal nano malefico che ti ha fatto un contratto da due milioni a stagione senza darti una rosa adeguata.
    F.V.C.G. & CAIRO VATTENE

  11. -A questo punto non ci resta che attendere gli eventi, chiedendo solo chiarezza e tempestività.
    Un volta saputo l’esito potremo sbizzarrirci nei più disparati commenti.
    FVCG (ora e per sempre).

  12. Al di là del discutere o meno il gallo(non ha giocato bene quest’anno ma senza di lui a quest’ora saremmo il serie B)l’impressione che mi da questa situazione è che lui abbia già comunicato la sua intenzione di andare via ma le offerte giunte non soddisfano la società(ennesima colpa di Cairo che ha fatto arrivare a scadenza il miglior giocatore in rosa),quindi il disperato tentativo di offrirgli un rinnovo clamoroso(e secondo me pericoloso) sbandierato ai quattro venti per convincerlo a rimanere e cmq per addossare al capitano le colpe(come suo solito)in caso di rifiuto…in ogni caso se vogliamo avere due spiccioli per fare mercato l’unica possibilità è vendere Belotti

  13. Ventura, Mihajlovic, Mazzarri, Longo, Giampaolo, Nicola, Juric.
    In 5 anni.
    Tra un anno vedremo chi ci sarà ancora tra Belotti e jurcic o come si chiama sto montato genoano.

  14. Digli al tuo amico di prendersela con Cairo che ha mandato in scadenza fior di giocatoroni dimostrando di non capire nulla di calcio e cercando di rinnovare all’ultimo x rinnovare al ribasso: tante volte coi bricchi gli è andata bene, coi campioni gli è andata male.
    È ora di finirla di fare i commercialisti, siamo tifosi del toro, non dei volgari spulcia bollette come qualcuno che si è preso una tranvata in faccia e x spulciare 10 mln su 1 miliardo ora perde tutto.

  15. Tutti azzeccati, modestamente parlando.
    Chi pensa che Cairo alla fine della nota vicenda uscirà vincitore, ha seri problemi e di vario tipo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui