Differenziato per Ansaldi, Mandragora e Rodriguez

20
1494

Sharing is caring!

Ripresa della preparazione al Filadelfia in vista della partita Roma-Torino in calendario domenica 28 alle ore 18.00. Allenamento di scarico tra lavoro defaticante nella piscina terapeutica e in palestra per chi ha giocato ieri contro l’Udinese. Tutti gli altri elementi a disposizione hanno invece svolto una sessione tecnica. Terapie per Verdi e programma differenziato per AnsaldiMandragora Rodriguez.Domani in calendario una seduta di allenamento. (torinofc.it)

20 Commenti

  1. Unicredit uscì dalla Roma dopo che Goldman & Sachs ha rilevato i suoi crediti (allora 185 milioni) con l’ As Roma. Non è che le banche si sono ritirate, sono arrivate quelle pure più rognose.

  2. -Speriamo solo che questa interminabile serie di lavori differenziati per i giocatori su citati abbia finalmente una prossima fine e che possano rientrare quanto prima in campo nelle migliori condizioni.
    FVCG (ora e per sempre).

  3. Un topolino mio padre comprò 🙂
    Grande Kamillo/ Toro Seduto…

    PS il più grande capo pellerossa della storia, quello che a Little big horn con Cavallo pazzo rompeva il culo a Custer e a tutto il 7° cavalleria.

  4. Tutti i gusti sono gusti, io ho sempre simpatizzato per Toro Seduto. Quella è stata la vittoria pellerossa più eclatante di sempre, Custer era pure in corsa per la Casa bianca, una potenza vivente che con tutto il suo esercito finì i suoi giorni nella trappola di Sioux e Cheyenne. Qualcosa che rimane immortale nella storia.
    Non lo squallore di chi lo fece maldestramente uccidere al suo arresto, ormai vecchio.
    Tutti i gusti son gusti.

  5. Beh, anch’io parlavo di storia, e la figura nell’avatar di Kamillo non è un “indiano metropolitano” bensì Toro Seduto, e già solo dal nome è fin troppo chiaro dove devono andare le simpatie di un tifoso granata.

  6. Toro Seduto è l’antesignano (sotto tutti i punti di vista) del Toro inteso come squadra di calcio…mariano …vedremo…certo non tifo per cairo…ma non vorrei che questa storia schiacciasse il Toro. FVCG (in saecula saeculorum)

  7. Valutare il Toro 300 milioni è come dire non ho nessuna intenzione di vendere, d’ altro canto il Toro per Cairo rappresenta la garanzia di contare in tutte le trattative per i diritti di trasmissione degli eventi calcistici, vedi recentemente quelli della serie A femminile: quello delle reti televisive è l’assett meno valorizzato del suo regno e la presenza nella stanza dei bottoni è fondamentale per lui.
    Non venderà mai a meno che BS vincendo bene non lo obblighi ad una corposa ricapitalizzazione di RCS.
    Mettiamoci l’elmetto e prepariamoci ad una guerra di trincea e logoramento; il settore giovanile invece lo lascerei stare, Ludergnani nei limiti delle risorse che gli sono state messe a disposizione sta lavorando bene e oltretutto di elementi che abbiano un valore tangibile ce ne sono proprio pochi e al massimo si parla di poche decine di migliaia di €.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui