Mazzarri: “Contento, ma preparare il Bologna sarà difficilissimo”

12
647
Mazzarri intervista DAZN
Mazzarri intervista DAZN

Sharing is caring!

Netti passi indietro rispetto al successo di Roma, ma il Torino conquista il pass per i quarti di finale di coppa Italia: contro il Genoa, dopo l’1-1 maturato durante i tempi regolamentari con i gol di Favilli e De Silvestri, sono serviti i calci di rigore e un “cucchiaio” di Berenguer per avanzare nella competizione. Ora si attende di conoscere l’avversaria della sfida del 29 gennaio che uscirà da Milan-Spal. A breve, dalla sala conferenze dello stadio Olimpico Grande Torino, il tecnico Walter Mazzarri.


Ore 00.40 – Comincia la conferenza stampa di Mazzarri.
Quanto è deluso per la prestazione?
“Per niente, anche se dispiace il rosso a Meité anche se forse non c’era. L’importante era passare il turno”.


A tratti si è visto un Torino in difficoltà.
“Avevamo nove infortunati e tre acciaccati, e si gioca ogni tre giorni. Oggi contava soltanto passare il turno, se volete vi dico i numeri: ma su questo campo era difficile far girare bene il pallone. Meritavamo di segnare prima di loro, abbiamo tirato più di loro, erano tutti freschi e noi dovevamo giocare con gli stessi. La coppa Italia è difficile, tutto il resto è aria fritta”.

Come si prepara adesso il Bologna?
“E’ difficilissimo, giochiamo alle 15 dopo due notturne. Sarà una partita molto complicata, ma proprio tanto. Anche perché abbiamo fatto pure i supplementari. Che ore sono adesso? Abbiamo pochissimo tempo”.

Ha rivoluzionato la difesa.
“Sono stato obbligato. Avevo paura a mettere Nkoulou e Izzo. E Bonifazi è stato bravo, ho un bel gruppo e sono contento degli uomini che ho. Domani faremo la conta e vedremo chi sarà disponibile e chi no”. (tuttomercatoweb.com)

12 Commenti

  1. Intanto mister, visto che dici che è difficilissima, e lo scorso anno qualche assaggio ne abbiamo avuto, apri il Fila, così che noi tifosi possiamo stare con la squadra e sostenerla. Poi mi pare che in difesa sono tutti abili, salvo Izzo (?), ma se anche lui avesse recuperato, puoi utilizzarlo (adattarlo) alla bisogna come quarto a dx di centrocampo (Desi mi pareva molto affaticato e Laxalt non giocando mai ha fatto 125 minuti), se non puoi o non vuoi utilizzare Parigini, con Aina a sx. Nel mezzo si sa da sempre che siamo insufficienti, ma io Bonifazi che, come abbiamo visto ieri, ha un piede molto educato, lo avrei provato come interno a dx (sombrero, uno due, stop e tiro nei supplementari da incursore). Non credo che il Gallo possa giocare 90 minuti, rischia di farsi male, ma Millico ha dimostrato di non essere una comparsa, Zaza un tempo lo può fare, Iago si diceva avesse recuperato e pure lui 20 minuti li può fare, Berenguer è al momento imprescindibile e con la sua struttura fisica è tra quelli maggiormente in grado di recuperare, Verdi, oltre che se ho capito bene acciaccato, è il più indietro di tutti come forma fisica e questo dopo 4 mesi che è qui è un mistero di Fatima e una di quelle gestioni discutibili assai, perché non c’entra con la preparazione affrettata per i preliminari. Ieri mi pare che il campo abbia detto che davanti facciamo molta fatica se dobbiamo costruire e non basta metterne 3, se due sono Zaza e Belotti, perché giocano in linea (guardare i movimenti quando la palla è tra i piedi dei centrocampisti sulla 3/4 avversaria) e fanno gli stessi movimenti, va meglio, ma non troppo se trovano campo; per intenderci sarebbe necessario che il trequartista che non abbiamo facesse con Gudelo andando tra le linee e i 2 attaccanti si muovessero uno venendo incontro e l’altro attaccando la profondità, oppure con qualche taglio alle spalle della difesa. La formula finora migliore è quella con 2 esterni e una prima punta, più indietro o più larghi poco importa, perché non mi pare che abbiano le idee chiare su cosa fare: sul fondo, per intenderci fino alla famosa linea bianca, vanno poco, anche se quando lo fanno risultiamo sempre pericolosi (v. ieri pareggio e incornata del Gallo), preferiscono il cross dalla 3/4 di solito poco incisivo con una difesa schierata. Ecco perché nonostante la statistica dica che siamo 4’ per cross fatti, quella dei goal realizzati dice che siamo stitici eppure siamo 3 per goal di testa realizzati, sicché c’è un chiaro indice di pericolosità per quella specialità, ma bisogna appunto arrivare sul fondo e lì ci vuole qualità e velocità. Senza la 1 punta, con un falso nueve devono essere 3 più vicini per triangoli e tagli continui ovviamente palla a terra e ripeto Millico lo proverei in quel ruolo, oltre a più inserimenti dei centrocampisti. Ieri la pecca maggiore in tanta densità nel mezzo era data dalla mancanza di cambi di gioco per trovare la squadra avversaria sguarnita su un lato dopo aver ammassato tanti giocatori sull’altro, e per farli ci vuole piede, e dall’atteggiamento dei centrali: con una sola punta avversaria e Gudelo tra le linee sarebbe stato necessario che uno dei 3 centrali e il più indicato per passo era Bonifazi si staccasse più avanti per prenderlo subito prima di farlo partire e si aggiungesse di fatto al nostro centrocampo che era in inferiorità ( nel 2 tempo meglio su questo aspetto), e che gli altri 2 si alzassero senza consentire mai a Favilli di ricevere palla spalle alla porta e far ripartire la sua squadra: anticipo o fallo a turno, ma senza pietà, invece Favilli di palle ne ha giocate eccome, mentre i nostri 2 centrali si sono dimostrati un po’ troppo morbidi. Poi Nicola ha messo Destro e tolto Gudelo e ci ha risolto il problema, fino al mancato cambio ed espulsione di Meité è davvero qui mister non puoi dire nulla perché eravamo a 3 gialli, semmai puoi lamentarti dei mancati gialli a loro nel 1 tempo. Tu però apri quel Fila, altrimenti sarà tutto inutile.

  2. Con tutto il rispetto possibile, ma stiamo parlando di Genoa e Bologna!!!!
    Non giochiamo contro Liverpool e Manchester!!!!!!!! Poi, aggiungiamo che la partita di ieri e’ stata giocata 4 mesi dopo l’eliminazione dall’ Europa League!
    E poi quelli che si lamentano sarebbero i tifosi????? Che, peraltro, ne hanno tutto il diritto, visti gli spettacoli offerti anche di recente???

  3. Almeno avessimo la possibilita’ di esonerarlo dalle conferenze stampa, in attesa che venga esonerato, sarebbe gia’ un grande passo in avanti…..irritante

  4. Secondo me l’aspetto più grave è che ci crede a quello che dice
    Il Fila è nostro, ricordalo, non tuo
    Ci vorrebbe Ferrini a spiegarti due o tre cose, ma basterebbero anche Agroppi o Pecci

  5. Rigiocare dopo 2 giorni e mezzo con un’ecatombe di infortunati e/o acciaccati sarà dura. Questo ha detto, ma poteva dire pure: – Oggi fa freddo – e certi commenti sarebbero stati gli stessi.

  6. io vedo che i Bergamaschi dopo la champions infrasettimanale vincono in goleada nei week end correndo come dei purosangue, noi camminiamo anche giocando una volta a settimana…e comunque ci infortuniamo sempre a raffica….

  7. Bah? La cosa più interessante da ieri sera è stato leggere ili commento di Claudio Sala.
    Se domenica va di sederino (spero si posa dire) avremo gli stessi punti dell’anno scorso.
    E poi via di caroselli a festeggiare.

    • Caro Pietro dopo i fatti della Primavera sappiamo tutti e due che nessuno potrà festeggiare quest’anno, anche se vincessimo la Coppa e ci aspetta un mercato che sulla base della tua analisi dei dati societari si annuncia proprio pesante.

  8. Ciao Claudio Sala
    Non saprei, sono disorientato dalla schizofrenia di questa pseudo società.
    Qua ovviamente mi limito, ma in effetti il quadro è davvero preoccupante.
    Serve come il pane una cessione da 10m , poi questa estate arriveranno i primi soldi di Belotti. Nel worst case di permanenza del presiniente alla guida della società , l’anno prossimo sarà durissima.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui