Torna a parlare Cairo: “la squadra è stata potenziata con una campagna acquisti buona e onerosa”

22
3758
Urbano Cairo
Urbano Cairo

Sharing is caring!

Era risultato positivo al Covid oltre un mese fa. Ora, dopo tante settimane, Urbano Cairo torna a far sentire la sua voce. Parla della malattia e, naturalmente, di calcio: dimostrandosi fiducioso che il suo Torino possa uscire possa uscire presto dalla crisi di risultati che sta attraversando. “Il Covid? Ho avuto le prime avvisaglie verso il 28 di ottobre: un po’ di febbre” racconta a Rai GR Parlamento. “Poi è diventata via via. più alta, e con il tampone rapido ho scoperto di essere positivo. Quindi, con la febbre sempre più alta, abbiamo deciso di sottoporci a esami. Avevo un piccolo focolaio di polmonite, e ho deciso di rimanere in ospedale. È una malattia molto subdola: ti sembra sia passata, poi ti torna la febbre e non sai mai come possa evolvere“.

Urbano Cairo
Urbano Cairo

Bisogna essere sempre molto prudenti e attenti: può peggiorare tantissimo. Per mia fortuna, non l’ho vista brutta, ma ero attento che le cose non peggiorassero: oggi per fortuna sto bene, non sono troppo stanco e ho ripreso a pieno ritmo. Tutti noi sappiamo che dopo momenti difficili, ne arrivano di migliori: non dobbiamo abbatterci, ce la faremo sicuramente. Dovremo avere un approccio straordinario su tutto, è un momento particolare“.

Marco Giampaolo
Marco Giampaolo

L’argomento è sicuramente meno impegnativo, ma anche il suo Torino sta vivendo un momento molto difficile. “Va curato decisamente il passaggio dal primo al secondo tempo” spiega il presidente granata. “La mano del nostro allenatore si vede, ma ora ci vuole un passo successivo: servono cuore e grinta che Giampaolo ha e che i giocatori devono recepire. Si è visto un miglioramento del gioco, ci sono idee, serve l’ultimo passo: serve quella cattiveria positiva per cui se arrivi all’ottantesimo e sei in vantaggio di due gol, non puoi farti rimontare. Abbiamo una squadra con dei valori in campo importanti, è stata anche potenziata con una campagna acquisti buona e onerosa. Sto vedendo anche delle cose molto buone, per esempio da alcuni giovani: dobbiamo insistere, la fiducia in Giampaolo è molta, lo stimo tanto. Esonero? Mai pensato nemmeno una volta: credo nel suo lavoro, penso possa fare molto bene con noi e ho fiducia in lui. Non è un atto di generosità ma di stima”.

(fonte: gianlucadimarzio.com)

22 Commenti

  1. E niente….si vede che hai interesse ad andare in B….il paracadute,Belotti, Singo, Sirigu, Izzo e Nkulo……Urby prendi i soldi e scappa.

  2. Dovresti esonerarti tu , nano incapace , sei in mala fede, il giorno che te ne andrai sara’ festa grande .
    F.V.C.G. & CAIRO VATTENE

  3. Dire che Odio Cairo non rende l’idea, il mio sentimento verso il nano malefico va oltre all¡odio , e’ indefinibile !
    F.V.C.G. & CAIRO VATTENE

  4. la foto sotto di Giampaolo, è di un valore simbolico esemplare: ha appena ascoltato le dichiarazioni del sue presidente …
    il peggiore della Storia del TORO
    comunque comincio a pensare che ci sia qualcosa sotto

    • analizziamo i primi e i secondi tempi, o addirittura, quasi sempre, l’ultimo quarto d’ora, certo le spiegazioni sono state date, fragilità psicologica, tenuta fisica, ma appunto i motivi potrebbero essere altri…

      • Biziog credo di aver capito. Forse vuoi dire che i primi tempi fino ai 60 minuti giocano come sanno per far vedere quello che posso fare ed i risultati che possono ottenere mentre i secondi tempi o gli ultimi 30 minuti (o giù di lì) calano di proposito a mo di protesta….
        Sbaglio?

  5. “Che fine abbia fatto il Torino se lo chiedono ormai solo i tifosi. La dirigenza è assente e non è una novità. Il covid ha messo fuori causa il presidente; il direttore generale è ininfluente; il direttore sportivo dovrebbe giustificare un mercato ridicolo che ha confermato in blocco una squadra sgonfia salvatasi per misericordia, ma si è fatto di nebbia. Stanno tutti con l’allenatore. A distanza, però”. Peraltro nemmeno il tecnico è esente da colpe, abiurare al suo credo non ci ha convinto. Licenziarlo se non batte l’Udinese? Anche no, tanto non è questo il problema del Torino”.
    Il problema – ha chiosato Brusorio – è che questa lunga, eterna agonia non disturba Urbano Cairo e il perché sarebbe bello saperlo da lui. Invece di sentirgli dire che Rincon può fare il regista”.
    P. Brusorio – La Stampa

  6. Certo il Toro è sparito dalla circolazione. E la foto di Segre con la maglia di Dybala è l’ emblema. Il Toro come lo intendiamo noi non esiste più. Se non siamo in grado di darcene una ragione dobbiamo farcela comunque
    Ci rimangono solo il passato e i ricordi
    Tutto questo grazie a Cairo.
    Ci fosse la Maratona di una volta questo non sarebbe durato 15 anni, purtroppo scomparsa pure quella. Sono amareggiato. Preferisco comunque vivere di ricordi
    Per me il Toro e o suoi valori rappresenta no ancora qualcosa, caro Urbano Cairo. Non riuscirai mai a cancellarli con le tue ripetute menzogne. Mai

  7. Ma non e’ che sti fenomeni che avete comprato….lo facciano apposta giusto per farvi girare i coglioni visto che tanto se ne andranno da svincolati e le plusvalenze cosi ve le potete mettere nel c…?

  8. Io non so se sei quello che dici di essere,l’unica domanda seria sincera e importante è:. Riuscite a capire quello che tutto il popolo del Toro(compresi Pulici, Graziani Annoni..Bruno,Agroppi etc, ),vi chiede da anni? Capite il nostro smarrimento?,capite che siamo esausti? Ricordate la finale con il Mantova ogni tanto e quanti e come eravamo? Riuscite a visualizzare la enorme quantità e qualità di passione che state spegnendo?perché non ci ascoltate????????

  9. Aggiungo che, in particolare, la metamorfosi di Sirigu fa pensare molto.
    Sino a quando cairo sara’ purtroppo proprietario del Torino, non guardero’ mai piu’ un derby e non solo.
    Detto questo, ho visto solo ieri i goal fotocopia presi dai gobbi; sono imbarazzanti e mi chiedo….all’interno di una difesa pessima e colabrodo, cosa aspettava il ns. Ex portiere Salvatore Sirigu ad uscire dalla sua cazzo di porta??? Allora e’ giusto o sbagliato pensare che questo, come almeno altri 2 o 3 in squadra, giochino contro, per andarsene in altri lidi, nei quali, da pessimi uomini quali sono, falliranno comunque???
    Ma mille volte meglio mettere giovani in campo, senz’altro vogliosi e motivati, con i quali continueremo a prendere goal, ma magari non 3 a partita!

  10. -Proprio non sentivamo bisogno che tornasse a parlare ;semplicemente ridicolo nelle sue esternazioni da circo equestre e da autentiche prese in giro .Gli mancano solo un pomo rosso al naso ed una divisa consona al personaggio. Come espressione già ci siamo.

  11. La cosa grave semmai è queste domande dovrebbero fargliele regolarmente i vari “giornalisti”…….invece omertà assoluta.l unico potrebbe essere Pistocchi ma sappiamo tutti che fine ha fatto

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui