Parma-Torino: 0-3

59
1052
Armando Izzo
Armando Izzo

Sharing is caring!

PARMA-TORINO 0-3

8′ Singo (T), 88′ Izzo (T), 95′ Gojak (T)
 

PARMA (4-3-1-2): Sepe; Iacoponi, Osorio, B. Alves, Gagliolo; Brunetta, Hernani, Kurtic; Kucka; Karamoh, Cornelius. All. Liverani

TORINO (3-5-2): Sirigu; Izzo, Lyanco, Bremer; Singo, Lukic, Rincon, Linetty, Rodriguez; Verdi, Belotti. All. Giampaolo

Ammoniti: Gagliolo (P), Verdi (T)

59 Commenti

  1. pajasssu…. invece di andare in tv vai in tribunale (li conosci bene) e fatti dare i 3punti di toro lazio….
    sei bruttisimo cairooooooooooooooooooooooooo

  2. La cosa che mi è piaciuta di più è stato il bacio di Izzo a Singo dopo il primo gol.
    Forse che si sta ritrovando la giusta compattezza?

  3. vittoria fondamentale, da tutti i punti di vista
    l’esperimento Gojak seconda punta non è niente male, al di là di gol e assist (che comunque…) è parso molto + in palla del collega Verdi, ancora una volta inconcludente. Credo però che il problema sia il solito: non è una punta, non ha né tempi, né fisicità per farla. E’ un’ala e lì potrebbe fare il suo, ma con Giampaolo è un ruolo che non ricoprirà mai, altro errore di mercato tenerlo in questa squadra (oltre l’averlo pagato una cifra non compatibile con il suo reale valore, spesa, tra l’altro, che lo penalizza oltremodo perché tutti si aspettano giocate pari a 22 milioni)
    Bene Izzo, speriamo non lo cedano, per lo meno a gennaio. Su Sirigu concordo con Marcoc, oggi ha ripreso a parare, ma perché solo oggi?

  4. Singo a volte ha delle giocate da fuoriclasse, si in primavera era importante ma chi casso pensava che fosse di questo livello……visto che in difesa ancora deve migliorare ….usalo come ala pura alla Gervinho? eresia?

  5. Questo risultato che conferma i progressi di Napoli ci dimostra che con i rientri di Izzo e poi di Baselli la squadra è molto competitiva; abbiamo pagato un lungo periodo di scarsa autostima che deriva dalla crisi dello scorso campionato nel girone di ritorno, ma con fiducia possiamo arrivare in un’ altra classifica, il mercato non ha importanza in questo momento; sappiamo che i valori tecnici sono elevati ma vanno espressi, se giochiamo con paura e timidezza non facciamo punti. Ora abbiamo molte prove decisive, partendo dal Verona, partita in cui dobbiamo fare buone cose.

    • Il mercato ha importanza nella misura in cui mancano pedine fondamentali, finitela di nascondere la testa sotto la sabbia e fate le cose decentemente, almeno per una volta.

    • Ero sicuro che avresti scritto un commento del genere..ormai sei stato scoperto,puoi smetterla di provocare..cmq per la cronaca questa partita conferma solo che questa squadra ha bisogno come il pane di qualcuno con piedi e cervello in mezzo al campo che velocizzi un po’ l’azione perché siamo di una lentezza esasperante e di qualcuno veloce e concreto sotto porta per aiutare il gallo che predica nel deserto…e poi vendere velocemente Meite,N’koulou,Zaza ,Verdi ed Edera

    • il ghost oggi, come per altro sovente, ci fa sorridere
      ma infatti, con questo squadrone non servono innesti…
      ogni volta che scrivi rafforzi una certezza: l’effeci non è il TORO

    • Può essere, si vede che un briciolo (ma proprio un briciolo eh…) di digniyà ce l’ha anche lui….
      IO comunque resto della mia idea: ora o a Giugno se ne vada pure in una squadra “degna” del suo livello, non lo rimpiangerò di certo

  6. Pensiamo a quanti punti ora avrebbe questa squadra, senza lo scippo laziale a Torino dove ci hanno tolto 3 punti, se non avessimo perso la testa nel finale in Sassuolo Torino, e se con l’ Inter con 2 gol di vantaggio fosse stato gestito con intelligenza quel risultato; ma sottolineo che per recriminare su queste partite vuol dire che prima hai ben costruito, è indice di qualità che il Toro ha nei propri giocatori.
    Il mercato è importante per riparare a Gennaio, ma noi dobbiamo trovare prima gli equilibri di squadra che ancora mancano.

    • Se Cairo se ne fosse andato saremmo più felici
      ma tu ci insegni, come si evince dai punti dell’effeci, che i punti non si fanno con i se
      si fanno con programmazione, con una società ben organizzata, con scelte oculate
      a Bergamo, per esempio, non contano i se, contano i punti, che sono sempre più dei nostri

  7. Stupiello il Parme è una squadra imbarazzante.il 3 -0 non deve diventare un alibi. Anche oggi contro una squadra scarsissima si sono visti i soliti limiti. Non fateci passare per visionari per piacere. La squadra va aggiustata e mi raccomando Izzo lasciatelo stare dove è. Quelli da vendere sono altri e lo sapete anche voi.cercate di darvi una mossa invece di stare qui a scrivere ….

  8. Col 4-4-2 classico Nicola farebbe 50 punti.
    Il limite di sta squadra è la allenatore ma si sapeva che era una pippa .
    O meglio. Lo sapeva qualcuno, non tutti.
    Animo. Il 17 posto sarà nostro forse anche 16°

  9. La “pippa” ci fa giocare a calcio…..la colpa non e’ sua se non ha gli interpreti adatti…di positivo bisogna ammettere che a differenza degli epiteti vari sulla sua presunta “telebanita’” sul modulo….ha di fatto modificato il suo credo con il 3-5-2 .speriamo che questo risultato dia la carica cjd ci mancava.

        • il milan non mi sembra di M…..via lui ha iniziato a volare ….anche senza Ibra….e senza lui Rodriguez non ha piu’ visto il campo….ha avuto ben 5 giocatori che lui conosceva gia’….. sono stati tutti degli scempi…perfino Linetty non mi ha entusiasmato….lui ha voluto fortemente tenereZaza e ha insistito a farlo giocare …poi ricordiamoci che oggi si gioisce ma per tre miracoli di Sirigu se non mancava Gervihno chissa’ tutto sto entusiamo verso questo allenatore dovera…solo noi ci passiamo la palla nella propria area piccola, vada avanti ok ma dire che ci fa’ giocare al calcio….

          • Tanto non cambia l’allenatore ….costa troppo.
            Il calcio che si vede e’ comunque meno noioso di quello di Mazzarri…sono i risultati che lo fregano …o alcuji giocatori magari?

  10. Nonostante la buona vittoria, che ci voleva eccome, ricordo che oggi il Parma, oltretutto senza Gervigno, era poca cosa.
    Ricordo anche che quella di oggi e’ la seconda vittoria su 15 partite e che in classifica siamo ancora molto ma molto in basso.
    Quindi a chi parla di ottima qualita’ e che il mercato non e’ importante, rispondo che sta scrivendo cazzate.
    La squadra, se non ci fosse cairo, andrebbe rinforzata eccome, soprattutto a centrocampo, con regista e non solo.

  11. Sulla mia tv si e’ vista la solita squadra incapace di giocare a pallone….a centrocampo sempre in affanno, nessuno che sappia impostare un’azione, retropassaggi infiniti…..per fortuna abbiamo ritrovato Sirigu e Izzo. Si giocava col Parma che vanta il peggior attacco del campionato e senza Gervinho e’ veramente poca cosa. Teniamoci i 3 punti ma non ho visto grandi progressi sul piano del gioco.

  12. La seconda vittoria in 15 giornate, contro una squadra horror , nemmeno la statistica ha avuto più il coraggio di negarla.
    Il Parma altro bel capolavoro. 70 mln ” investiti” dalla nuova proprietà, non si capisce bene in cosa. Vedremo é ancora lunga …

  13. e si sapeva….ora si parla di europa,. un forum di marchigiampaoli c’è poco da fare.
    SVEGLIAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!
    l’obiettivo resta il 17°posto e con sto somaro di tecnico sarà dura.
    vediamo quanto ci mette a capire che gojak deve essere titolare: lecce genoa bologna titolare 7 punti…crotone-udinese-parma di riserva 4 punti….la roma non si conteggia x scandalo arbitrale.

  14. questo parma di oggi lo vedo malissimo per la permanenza, meglio l’fc di gran lunga. Quindi meglio del crotone e del parma sicuro, ce la giochiamo ha ragione corti, a condizione che si impegnino sempre così.

  15. Mah…. nessuno che punta il dito sulla condizione atletica? Ma non vedete che sono giù di fisico? SIAMO LENTI !!!!!!!
    Manca come il pane il fondo, quelle belle corse in mezzo ai boschi di Bormio….. sono ormai 2 anni che hanno esaurito le forze incamerate con Mazzarri nel ritiro estivo del 2018. Infatti al 60 esimo sono scoppiati…. ma non se ne accorge il Maestro?

  16. Oggi era molto importante, ma non esaltiamoci per una partita vinta, contro una squadra in grande difficoltà e con un organico tutt’altro che irresistibile. Tra l’altro anche loro hanno un allenatore che cerca di giocare a calcio senza avere gli interpreti adeguati.
    Col Verona, una squadra ben organizzata, vedremo se i progressi sono veri.
    In ogni caso Giampaolo ha tentato di costruire una squadra propositiva (tipica della sua filosofia), non c’è riuscito perché NON gli hanno comprato i tre ruoli fondamentali (regista, 3quartista, seconda punta) e ha optato per modulo e atteggiamento con cui hanno giocato Longo e soprattutto Mazzarri. Quindi lode alla sua elasticità, ma gravi, gravi colpe di chi ha fatto il mercato.

  17. Se Insigne non avesse fatto un gran gol a 3 min dalla fine, si era vinto pure a Napoli.
    Pure il Napoli è una squadretta?
    La realtà è che con grande fatica forse stiamo finalmente uscendo da una crisi infinita dovuta a mille fattori, alcuni sottolineati, altri no, totalmente trascurati.
    Giampaolo ha dei limiti, ma non mi sembra che tutti i suoi predecessori fossero perfetti. Se vogliamo vedere alcune delle cose positive emerse in questi ultimi match, c’è il recupero mentale di Izzo e Sirigu, una coesione di squadra finalmente ritrovata in cui, guarda un po’, fanno la loro parte anche gli ex primavera.
    Ma Singo che ci faceva in panchina tutto l’anno scorso con 3 partite a settimana?

  18. Bravo giampaolo e bravi ragazzi. Le feste di Natale hanno portato consiglio e si vede che il pari di Napoli ha dato sicurezze. Nessuno avrebbe mai creduto che il toro sarebbe tornato da due trasferte STORICAMENTE OSTICHE DOVE IL TORO HA SPESSO BECCATO LEGNATE, CON O SENZA GERVINHO …quini sminuire un rotondo 3-0 su un campo difficile come quello di Parma, mi pare operazione prevenuta.
    L’odio per Cairo non deve essere ribaltato sulla squadra caro puppone
    Da un paio di settimane mi pare si siano ritrovati Sirigu e Izzo. Non due qualsiasi ma due colonne del miglior Toro di Mazzarri che ci portò al settimo posto
    Se queste due colonne resteranno tali fino a fine stagione, e non sono fuochi di paglia in ottica mercato, allora abbiamo speranze di salvezza molto concrete.
    Se a queste due colonne e al solito Gallo , ci sarà la continuità di un Lyanco sempre più sicuro e immerso nella parte, e mi pare pure più granata di molti altri, la sicurezza di un Bremer ritorvato dopo alcuni errori , la continua crescita dirompente di Singo, la continuità di Lukic, la lenta e progressiva crescita di Linetty e rodriguez , la forma fisica e la leadership in campo di Rincon, in aggiunta all esplosione di Gojak che da adesso vorrei vedere titiolare, siamo davvero a cavallo.
    Ma non basta. Servono uno o due rinforzi.
    Temo che questi due risultati consecutivi buoni , che dimostrano che la squadra è unita e con GP, diano a Cairo ancora una volta l’alibi per non fare un kazzo sul mercato
    Occhio che anche nel 2020 il Toro aveva iniziato alla grande, vincendo con Roma e Bologna, per poi sfaldarsi come neve al Sole …ma in ogni caso mi pare diverso l’approccio alle gare, mi sembra questa una squadra ritorvata in crescita e non una tremebonda in calo.
    Se Cairo per una volta farà la cosa giusta sul mercato , il Toro può anche ambire a qualcosa di più di una slavezza tranquillla e magari mettere le basi per il futuro che GP merita di vedere ancora in granata
    Ma conoscendo Cairo vedremo la solita musica stonata ….dei mercatini delle pulci di gennaio dove noi guardiamo e gli atlri si rinforzano.
    Lo Spezia prende Saponara, il Genoa forse Piatek la Fiorentina Torreira il Cagliari Nainggolan il Benevento vuole Cutrone eccecc……..
    Chissà se per una volta il portafogli di Cairo si scongelerà….

    • -Temo proprio che ,alla luce di questi due ultimi risultati positivi, il solito personaggio avrà l’alibi per condurre il solito programma del prox mercato con la solita consuetudine a noi tristemente nota. Tanto più che ,stando alle parole di GP, pare che il regista lo abbiamo già in casa, pronto quanto prima ad entrare in campo ,dopo un anno di assenza a seguito di un grave infortunio. A tal proposito sarebbe opportuno che qualcuno rammentasse al mister che il giocatore in questione era noto per avere un’autonomia di circa 70 minuti ,per cui veniva quasi sempre sostituito. Figuriamoci adesso, dopo la lunghissima assenza e con un ruolo ,a mio avviso, a lui non congeniale.
      Però si mormora che a volte i miracoli possono accadere ,però altrettanto temo che ben difficilmente siano realizzabili da parte del nostro sempre più illustre “Conducator”.
      FVCG(ora e per sempre ).

  19. DJ
    Che il Parma sia in un momento di bassa e che a parte qualche vecchio arnese tipo Kurtic (da me sempre rimpianto) ieri non ci fossero giocatori da serie A in campo, mi pare oggettivo.
    Dopo di che è chiaro che se dei 4 giocatori di categoria di cui disponi, 3 li mandi in campo, magari dopo averci parlato, va già meglio. Se poi non metti Zaza con il Gallo e giochi a 3 dietro sei ancora più avanti. Se toglierai definitivamente anche Verdi e se potrai contare su Ansaldi per 60 minuti a partita, sarai quasi arrivato al top che può esprimere questa rosa. Il tutto corrisponde però a quanti punti in classifica secondo te?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui