Contro il Sassuolo ultima spiaggia.

5
845

Sharing is caring!

Contro il Sassuolo ultima spiaggia.

Inutile girarci attorno. Lo dice la classifica, lo dice la logica, l’avrà detto Nicola negli spogliatoi. Oggi il Toro ha giocato, ha messo in difficoltà l’Inter, aveva raggiunto il pareggio con Sanabria, due partite due gol, e poi si è fatta la solita frittata difensiva. Bravo Lautaro, bel piede Sanchez, ma che dormita tra Vojvoda e Izzo. Palla davvero imprendibile per Sirigu? Sul palo opposto? Diciamo molto difficile. Ma non impossibile. Nicola ha aspettato l’Inter ma è anche ripartito, poche l’occasioni per Lukaku e Lautaro. Attenti Lyanco e Bremer, che migliora di partita in partita e tornava dopo la sosta da Covid . Ripeto a Nicola è crollato addosso il Covid, dieci uomini fuori, quando vincendo a Cagliari aveva fatto un passo importante. Non è facile per il Mister. Sanabria con Belotti potrebbe essere una chiave. Ma bisogna fare punti. Baselli acciaccato preoccupa per mercoledi. Abbiamo bisogno di qualità. E determinazione, Lyanco sul palo poteva fare di più e meglio. Bravi però i granata a bloccare la fisicità dell’Inter, la squadra di Conte gioca male, soffre ma vince, si sapeva. Stessa determinazione con gli emiliani, che comunque hanno un attacco più che temibile. Ma certo gli stimoli devono fare la differenza, Sassuolo e Sampdoria, partite che si possono e devono giocare. Dopo una settimana quasi completa di lavoro il Toro ha mostrato la differenza con Crotone, considerando che Linetty e Belotti sono appena tornati. Oggi hanno inciso i cambi, Sanchez e Eriksen, qualità per i meneghini. Noi Zaza, che si è visto sempre poco. A proposito uscita della madre di Zaza sui social, le negative prestazioni del figlio sono dovute alla mancanza di stimoli societari. Lei ne mastica di calcio. Zaza fa schifo con chiunque e dovunque, che affronti il Crotone o l’Inter. Forse potrebbe giocare sulla spiaggia, tanto saltella inutilmente. Ma la cosa più triste è non uno della società che abbia risposto. Compatti e feroci e chi non se la sente a casa.

5 Commenti

  1. zaza’ è indegno dei nostri colori come sua madre,e come quel miserabile corvo del suo datore di lavoro che lo paga lautamente. In un mondo equo e giusto sarebbe silurato senza mezzi termini.
    Mi ha dato un minimo di emozione Sanabria in una partita che quel brocco in troppi anni da noi!

  2. Assolutamente d’accordo con tutto quanto scritto.
    La nostra splendida societa’, assente in tutto e per tutto, si nota solo quando si vince 1-0, cosa che peraltro non accade mai.
    Continuo a chiedermi quando il nano si guardera’ allo specchio, riconoscera’ lo schifo immenso che ha prodotto la sua gestione e vendera’ la societa’.
    E continuo a non capire cosa ci facciano ancora al loro posto i Signori Comi e Vagnati, entrambi da cacciare gia’ da mesi.

  3. Davanti alla situazione zazza e mamma la società si è dimostrata per quel che vale !!!! NULLA come sempre…..
    Con il Sassuolo ultima spiaggia ? Forse ….. ma RIPETO , baratterei una serie b con cairo fuori dai coglioni ….. con lui se rimaniamo in A quali sarebbero le aspettative? Dopo 15 anni nei quali avrebbe potuto costruire qualcosa di importante quali sono stati i risultati? Mi sembra che siano sotto gli occhi di tutti …. mi chiedo perché ???? Perché non vende ???? Non ha senso restare in queste condizioni !!!! Solo contestazioni!!! Che pubblicità è per lui????

  4. Mister 7 in pagella e’ “uomo” egocentrico e pieno di se’!
    Non ammette fallimenti e mai si mettera’ in discussione.
    Lui e’ il Migliore!
    Purtroppo noi siamo a tutti gli effetti suoi ostaggi, se ne andra’ solo se arrivera’ uno davvero forte finanziariamente, che gli offrira’ una caterva di milioni per sparire dalla circolazione.

  5. -Compatti e feroci, o.k però a questo punto occorrerebbe iniziare a fare anche qualche risultato utile, a cominciare da mercoledì prossimo con unico obbiettivo: quello di portare a casa(e finalmente in casa) tre punti.
    Se ciò non avvenisse la situazione comincerebbe ad essere insostenibile ,per non dire più che preoccupante.
    Per noi il calvario non è che sia iniziato ma persevera da tempo immemore. Non diciamo neppure più che la prossima sarà la partita della svolta………almeno questa volta SPERUMA BIN!!!
    FVCG ( ora e per sempre).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui