Resurrezione Granata - di Djordy 64
Resurrezione Granata - di Djordy 64

Siamo al 30 Settembre

Cosa è avvenuto sul mercato dal mio ultimo articolo? Nulla anzi solo cessioni. Iago Falque, che poteva essere utile come seconda punta è stato prestato gratis al Benevento. Bell'affare complimenti il Benevento è contento

Berenguer sta andando all' Athletic Bilbao, proprio l'unica società dove non doveva andare secondo una clausola con l'Osasuna, chissà se ancora valida, che potrebbe chiedere il risarcimento pattuito.

Izzo non si riesce a piazzarlo cosi come finora Lyanco. Questo è il risultato dell'ultimo anno fallimentare. Se vuole vendere Cairo non può chiedere la Luna. Rincon continua a essere il regista titolare anche da infortunato, Verdi è un esterno costretto a giocare fuori ruolo e cosi via...

A 5 giorni dalla chiusura del mercato, giorni che in realtà sono diventati ormai 3 perchè oggi è andato e poi c'è il week-end, Giampaolo continua a non avere i giocatori richiesti a parte il solo Linetty. Unica prima scelta reperita ormai un mese fa dopo discussioni e figuracce con Ferrero, quello della Samp. Quello che a suo tempo fece la battuta: " Cairo ha i soldi di cioccolato" . In effetti solo un anno e mezzo fa o due, non ricordo bene, Cairo disse che voleva seguire le orme di Novo nella gestione del mercato... molti fecero battute ma io ho capito.

Lui intendeva Novi, non Novo ?

Novi infatti è la famosa marca di cioccolatini e immagino anche di soldini al cioccolato che poi magari Cairo usa sul mercato sperando che qualcuno li accetti in pagamento anche se nel frattempo si sono sciolti. Prima che Cairo si decida di spendere infatti i Novi probabilmente si sciolgono in tasca. Il bello è che la battuta sui soldi di cioccolato l'ha fatta Ferrero che è solo omonimo del Ferrero della Nutella, il più ricco d'Italia secondo Forbes.

E a proposito di ricchi o meno ricchi. In questi giorni è emersa la volontà di acquisizione del pacchetto Toro & Stadio da pare di un magnate , che significa riccone, tal Nunzio Alfredo D'Angieri in arte "Pupi" D'Angieri.

Questo signore è uscito allo scoperto a sorpresa nel corso di tiki-taka del nostro grande Chiambretti. Poteva essere una battuta televisiva, invece il giorno dopo l'ha ribadita ai giornali, nello specifico Tuttosport, che per quanto alcuni lo schifano, è l'unico giornale sportivo leggibile che ci consideri super-partes, dedicandoci nel bene o nel male sempre almeno 3 pagine o 4 come oggi.

Quest'uomo dall'aspetto eccentrico ma anche simpatico parlava sul serio. E stavolta, rispetto alla grottesca proposta del trio Taurinorum e le dichiarazioni cadute nell'oblio dell'Advisor un mese e oltre fa, qualcuno ci ha messo davvero la faccia. Questo signore, ambasciatore del Belize con una vita vissuta da romanzo, pare avere soldi a sufficienza per gestire una squadra di Serie A e anche per investire sullo Stadio. Che lui sia all'apparenza un personaggio diciamo particolare , molto eccentrico ma dalla faccia simpatica, non mi importa. Che onestamente abbia ammesso di essere simpatizzante juventino pazienza, nessuno è perfetto, si sa che oggi i mecenati tifosi che investono solo per il tifo non esistono più. Del resto Commisso prima di prendere la viola dichiarò di essere juventino, Lotito si è scoperto fosse della Roma come Ferrero della Samp , non mi si venga a dire che Zhang è di fede interista o Elliott milanista o Friedkin ama la Roma che inizio a ridere adesso e smetto fra 30 anni.

Se questo "Pupi" D'Angieri ha le potenzialità per investire nel business del calcio e dell'edilizia, ben venga a Torino. Cairo, con i suoi Novi in tasca, ha quantomeno il DOVERE morale di ascoltare qualsiasi proposta di acquisizione del Toro.

Perchè parliamoci chiaro, ha ancora senso continuare cosi? Mercati nulli o lenti come bradipi, struttura organizzativa ridotta al minimo sindacale, impianti e sede tutti in affitto e incompleti, Museo relegato a Grugliasco, campi di calcio ridotti a campi da pascolo, prima squadra e primavera entrambe reduci da lotta salvezza, giovani gestiti male o regalati, Filadelfia che non verrà mai completato, Robaldo ridotto ad un ammasso di sterpi buono per i tossici, Stadio non da calcio e sempre in affitto, alla mercè di eventi dannosi per il manto erboso e per la squadra, entusiasmo tifoso ormai sotto i tacchi, ambiente ostile...insomma i tempi sono più che maturi per andare al ristorante e ascoltare questo signore . Offre lui immagino ?

Dimenticavo : a me questo come altri mercati, leggendo la sequela di nomi che prima appaiono e poi spariscono e ogni volta diventano di livello piu basso, mi fa pensare ad un ristorante con un avventore che entra con pochi spiccioli e sceglie il menu non in base al piatto o ai gusti ma in base al prezzo. Un po come il famoso sketch di Mr Bean, non so chi lo ha visto

Con il risultato finale, nel caso di Mr Bean, di fare un disastro.

A proposito è uscita oggi persino la notizia, penso una fake new, che il Toro stesse pensando anche a Niang del Rennes. Fake new o no, siamo ai brodini o alle minestre riscaldate e neanche le più buone...

Ecco forse è l'ora di scegliere piatti migliori, mettere soldi veri o il ristorante darà retta solo agli avventori seri e i piatti migliori si esauriscono...del resto tra poco chiude la cucina !!!

Ecco Cairo si sieda al ristorante con D'Angieri. Offre lui forse...


💬 Commenti

Cuoretoro.it è un portale web creato e gestito da tifosi granata. I nostri contenuti (articoli e foto) sono riproducibili citando la fonte www.cuoretoro.it

Powered by Slyvi