“Abbiamo fatto un grandissimo primo tempo, e potevamo fare più male alla Juve”. C’è un pizzico d’orgoglio e tanto rammarico nelle parole di Juric, perché il suo Torino, pur tenendo testa alla Juve, alla fine non è riuscito a portare punti. 

Ai microfoni di DAZN, l’allenatore granata ha spiegato così la sconfitta: “Nel secondo tempo loro hanno accelerato e noi abbiamo tenuto. Abbiamo provato ad adattare gente un po’ di qua e di là, i ragazzi hanno dato il massimo, ma nel calcio si pagano tutte le situazioni”.   

“Oggi avevamo tante assenze – ha continuato Juric -, ma dobbiamo migliorare tecnicamente, alzare il livello del giro palla. Ci manca un po’ di conoscenza del gioco, quando nel secondo tempo bisognava andare più sulla destra non abbiamo avuto la lucidità di capire e cambiare. Sono cose che verranno con il tempo”.

Il Torino, rispetto all’avvio stentato, ha alzato la testa sul piano del gioco. Migliorerà ancora col passare del tempo: “Possiamo fare di più in tante situazioni, non abbiamo ancora avuto molto tempo di lavorare insieme. Poi è la Juve, quindi sono grandissimi giocatori, chi entra alza il ritmo, dobbiamo essere realistici. Mi dispiace perché nel primo tempo dovevamo fare di più. Poi è chiaro che mancavano giocatori di talento che abbiamo in rosa”, conclude Juric. (gianlucadimarzio.com)

 


💬 Commenti

Cuoretoro.it è un portale web creato e gestito da tifosi granata. I nostri contenuti (articoli e foto) sono riproducibili citando la fonte www.cuoretoro.it

Powered by Slyvi