Raoul Bellanova
Raoul Bellanova

Udinese-Torino: le dichiarazioni di Bellanova

Raoul Bellanova, ancora protagonista con la maglia del Torino, ha parlato a Sky dopo il successo in casa dell'Udinese, nella settimana che lo ha visto conquistare la convocazione con la Nazionale di Luciano Spalletti: "All'inizio stavo faticando un po' a ingranare, penso che il minimo da fare oggi fosse non pensare alla Nazionale, ma a questa partita. Da domani posso iniziare a pensare all'azzurro".

Stai raccogliendo i frutti della tua crescita, anche grazie alle esperienze internazionali fra club e giovanili azzurre.
"Ho avuto la fortuna di crescere tanto, a livello europeo ti confronti con giocatori giovani che giocano già nei campionati big. I ritmi sono altissimi, non c'è tempo per pensare e questa cosa mi ha aiutato tanto"

Ti sei messo alle spalle una stagione complicata con l'Inter.
"Diciamo che San Siro non è uno stadio facile, per me come per chiunque. Penso che dopo la partita con l'Empoli in casa ho avuto uno switch mentale: ho passato un brutto periodo, grazie ai miei compagni e a me stesso sono cresciuto. Poi penso di aver dimostrato il mio valore, ho giocato anche una finale di Champions… Da un certo punto in poi è stato tutto più facile: avrei preferito avere più minutaggio, ma ognuno fa le sue scelte e alla fine credo che la separazione abbia fatto bene a entrambi".

In cosa il gioco e il lavoro fatto con Juric possono aiutarti in azzurro?
"Penso che il mister sia stato fondamentale, ha lavorato nei minimi dettagli: la corsa non mi è mai mancata, ma avevo un po' di disattenzioni difensive e ha cercato di migliorarmi, nonostante i miei blackout ce li abbia ancora ogni tanto. Abbiamo lavorato, insieme ai compagni, per trovare la sintonia giusta: a me piace tagliare alle spalle del terzino e prima non ci riuscivamo bene. Penso di essere migliorato veramente tanto quest'anno, anche sui cross. Ci sono state tante cose, ma la principale è stata quella mentale". (tuttomercatoweb.com)

I convocati per la tounée USA.Ci sono Buongiorno e Bellanova

28 convocati di Luciano Spalletti

La nazionale di Luciano Spalletti torna in campo per due incontri amichevoli in programma durante la sosta di marzo. L'Italia è già qualificata ai prossimi Europei di Germania, e pertanto non disputerà partite ufficiali. Spazio dunque a una tournée negli USA, che servirà al CT come prova generale in vista del torneo di giugno. 

L'Italia sfiderà prima il Venezuela al DRV PNK Stadium di Fort Lauderdale, casa dell’Inter Miami, alle ore 22:00 italiane di giovedì 21 marzo; successivamente giocherà contro l'Ecuador alla Red Bull Arena, nell’area di New York, a Harrison in New Jersey, alle 21:00 italiane di domenica 24 marzo. 

Diramata da poco la lista dei convocati. Di seguito tutti i nomi:

Alessandro Buongiorno in Nazionale

PORTIERI: Marco Carnesecchi (Atalanta), Gianluigi Donnarumma (Paris Saint Germain), Alex Meret (Napoli), Guglielmo Vicario (Tottenham);

DIFENSORI: Francesco Acerbi (Inter), Alessandro Bastoni (Inter), Raoul Bellanova (Torino), Alessandro Buongiorno (Torino), Andrea Cambiaso (Juventus), Matteo Darmian (Inter), Giovanni Di Lorenzo (Napoli), Federico Dimarco (Inter), Giorgio Scalvini (Atalanta), Destiny Udogie (Tottenham); 

CENTROCAMPISTI: Nicolò Barella (Inter), Giacomo Bonaventura (Fiorentina), Michael Folorunsho (Verona) Davide Frattesi (Inter), Jorginho (Arsenal), Manuel Locatelli (Juventus), Lorenzo Pellegrini (Roma); 

ATTACCANTI: Federico Chiesa (Juventus), Lorenzo Lucca (Udinese), Riccardo Orsolini (Bologna), Giacomo Raspadori (Napoli), Mateo Retegui (Genoa), Mattia Zaccagni (Lazio), Nicolò Zaniolo (Aston Villa). (fonte gianlucadimarzio.com)


💬 Commenti (2)

Cuoretoro.it è un portale web creato e gestito da tifosi granata. I nostri contenuti (articoli e foto) sono riproducibili citando la fonte www.cuoretoro.it

Powered by Slyvi