Ivan Juric
Ivan Juric

Miracolo

"Empoli, alzati e cammina" .... Così disse il profeta Juric mentre, attorniato dai suoi discepoli, attraversava il Valdarno e si fermò nella piana del Castellani, per portare soccorso e conforto agli azzurri toscani che perdevano da quattro turni senza riuscire ad infilare un pallone nella porta avversaria!
Ed il miracolo si compie alfine, quattro tiri e tre reti, grazie a praterie aperte davanti agli attaccanti avversari, che non credono ai loro occhi e segnano in un sol colpo più del venti per cento delle reti messe a segno nelle trenta partite precedenti!
E che di vero miracolo si tratti lo certifica il fatto che persino "pippone" Niang sia riuscito a fare centro!
In verità si è ben lungi dall' essere al primo miracolo del buon Ivan, che insieme ai suoi "mansueti" discepoli ha già resuscitato diverse realtà e dove non c' è riuscito completamente, vedi la povera Salernitana, almeno ha dato un momento di insperato ed inaspettato conforto.
Troppo blasfemo? Bè allora diciamo che venerdì gli scommettitori piu attenti si sono precipitati a controllare le quote e puntato su chi pagava meglio la vittoria dell' Empoli.
Perché? Perché mastro Ivan nel suo ormai periodico autoincensarsi ha affermato per l' ennesima volta che a lui interessa più di ogni altra cosa fare contenti i tifosi e chi poteva essere accontentato più e meglio di Davide Nicola che, oltre ad essere tifoso granata, nel Toro ci ha giocato e ne è stato recente allenatore?
Certo ci si può sbagliare ed ecco che ad essere contenti siano i tifosi avversari, ma nessuno è perfetto e ci si può almeno parzialmente consolare, come scrive un' esimia collega, proprio con il piacere fatto al buon Nicola.
Un piacere ad un amico non si nega mai, tanto dove vogliamo andare, visto che sempre l' esimia collega termina scrivendo che la Società in Europa non vuole andarci?
Tesi possibile, non fosse che cozza con quello che è uno dei mantra dell' esimia, discepola di una ben nota frangia torinista, ovvero l' ego smisurato del presidente, perché il vanto di uscire dai patrii confini non vale pochi spiccioli di spesa? Suvvia ma di cosa stiamo parlando? Vero che al mondo ci sono terrapiattisti e negazionisti, ma a tutto c'è un limite, persino alle min .........

Maurizio Vigliani

 

Empoli-Torino: 3-2, il tabellino. La decide l'ex Niang al 94°

Davide Nicola allenatore dell'Empoli

Empoli-Torino 3-2 

MARCATORI: 6' Cambiaghi (E), 60' e 91' Zapata (T), 74' Cancellieri (E), 94' Niang (E). 

EMPOLI (3-4-2-1): Caprile; Bereszynski, Walukiewicz, Luperto; Gyasi, Marin, Bastoni (65' Maleh), Pezzella (65' Cacace); Zurkowski (88' Fazzini), Cambiaghi (70' Cancellieri); Cerri (70' Niang). All. Nicola. 

TORINO (3-4-1-2): Milinkovic-Savic; Tameze, Buongiorno, Rodriguez (83' Okereke); Bellanova, Ricci (83' Lovato), Linetty (88' Masina), Vojvoda (76' Lazaro); Vlasic; Zapata, Sanabria. All. Juric. 
AMMONITI: Walukiewicz, Cerri, Zapata. 


💬 Commenti (15)

Cuoretoro.it è un portale web creato e gestito da tifosi granata. I nostri contenuti (articoli e foto) sono riproducibili citando la fonte www.cuoretoro.it

Powered by Slyvi