Da tre anni il problema del mercato granata si chiama trequartista. Praet e Brekalo il primo anno, Vlasic e Miranciuk il secondo e quest'anno è tutto da vedere.
Ma di che tipo di trequartisti ha bisogno il Toro di Juric in relazione alle difficoltà realizzative dello scorso anno?
Una doverosa premessa: il Toro del primo anno di Juric aveva in squadra Pobega e Bremer, non trequartisti ma giocatori in grado di garantire fisicità e buone doti realizzative che nel secondo anno sono venute meno.
Detto questo le difficoltà a fare gol, soprattutto in casa, della passata stagione sono dovute in primis alla scarsa capacità di attaccare la profondità. Ciò si vedeva sugli esterni, su Miranciuk ed in parte Vlasic. il russo è un giocatore assai tecnico ma relativamente poco mobile; il croato corre molto ma talvolta arriva stanco a concludere. Il primo anno Brekalo creava superiorità, saltando facilmente l'uomo, mentre la velocità di Praet sulla destra spaccava il lato sinistro delle difese avversarie.
Ecco perché i due trequartisti che servono dovrebbero avere le caratteristiche più vicine a quelle di Brekalo (Pjiaca) e Praet.
A questo si aggiunge la necessità di avere due esterni più tecnici. L'acquisto di Bellanova va in quella direzione. Cosa augurarsi in questo momento? Malinovsky sarebbe tanta roba: più dinamico di Miranciuk, giocatore che verticalizza, di inserisce e tira.


💬 Commenti (3)

Cuoretoro.it è un portale web creato e gestito da tifosi granata. I nostri contenuti (articoli e foto) sono riproducibili citando la fonte www.cuoretoro.it

Powered by Slyvi