Duvan Zapata
Duvan Zapata

29^ GIORNATA DEL CAMPIONATO DI CALCIO - SERIE A - STAGIONE 2023/2024


SABATO 16 MARZO 2024, ORE 15,00
UDINESE  -  TORINO:  0  -  2


MARCATORI: ZAPATA (T) al 10’ p.t.; VLASIC (T) all’8’ s.t.


UDINESE (3-5-1-1): OKOYE; FERREIRA (dal 1’ s.t. KRISTENSEN), BIJOL, GIANNETTI; PEREYRA (Cap. - dal 30’ s.t. SUCCESS), LOVRIC, WALACE, PAYERO (dal 31’ p.t. EHIZIBUE, dal 14’ s.t. EBOSELE), KAMARA (dal 14’ s.t. ZEMURA); THAUVIN; LUCCA.
ALL.: CIOFFI
ESPULSI: NESSUNO
AMMONITI: WALACE, EHIZIBUE, GIANNETTI per gioco scorretto.
CAMBIO DI SISTEMA: dal 31’ p.t. 3-4-2-1, dal 30’ s.t. 3-5-2.

TORINO (3-4-2-1): MILINKOVIC-SAVIC; VOJVODA (dal 20’ s.t. LOVATO), BUONGIORNO (dal 38’ s.t. SAZONOV), MASINA; BELLANOVA (dal 38’ s.t. LAZARO), RICCI, GINEITIS, RODRIGUEZ (Cap.); VLASIC, OKEREKE (dal 22’ s.t. SANABRIA); ZAPATA.
ALL.: JURIC (in panchina PARO, perché JURIC squalificato).
ESPULSI: NESSUNO
AMMONITI: BUONGIORNO, SAZONOV per gioco scorretto.
CAMBIO DI SISTEMA: NESSUNO

ARBITRO: COLOMBO di Como.  VAR: MARINI di Roma.


Quello visto a Udine, è stato proprio un bel Toro, una squadra che ha vinto nettamente esprimendo un gioco piacevole. L’Udinese non è in pratica esistita, tant’è che Milinkovic-Savic ha fatto praticamente da spettatore, se si eccettua un facile intervento su un tiro di Lucca. Ha suscitato enorme piacere la prova disputata da alcuni giocatori granata;  Zapata e Buongiorno, che si possono ormai considerare i due capisaldi del Toro, non rappresentano più una sorpresa.

Il primo ha sbloccato la partita con un colpo di testa superlativo, ha offerto l’assist a Vlasic per il raddoppio, è andato vicinissimo alla doppietta, e ha raggiunto la doppia cifra come gol realizzati nell’attuale stagione (nove nel Toro e uno nell’Atalanta). Il “canterano”, pur subendo  un’ammonizione, ha reso inoffensivo Lucca, confermandosi perno della difesa, e giocatore irrinunciabile.

Ma la vera sorpresa è stata la prova offerta da altri giocatori granata; Vojvoda ha disputato un’ottima partita da terzo della difesa, inoltre ha effettuato il cross per il colpo di testa vincente di un formidabile Zapata; il giovane Gineitis ha giocato con l’autorevolezza e la determinazione di un calciatore esperto; Masina, arrivato al Toro in sordina, e accompagnato da un alone di scetticismo, ha in pratica conquistato il posto di titolare, dopo le ottime prove fornite, ed ancora Okereke, il cui esordio da titolare nel Toro è stato più che positivo: un suo tiro ben calibrato verso la porta di Okoye, dopo una bella discesa, è stato deviato alla grande dal numero uno dell’Udinese.

E finalmente, dopo due mesi e mezzo di astinenza, si è sbloccato Vlasic, che dopo pochi minuti dall’inizio della partita ha colpito il palo, ma poi, al minuto otto della ripresa, ha messo in rete. Il croato sta tornando ai livelli dei precedenti campionati. Il Toro deve fare di queste partite una costante, e non ripetere l’andamento altalenante che ha spesso caratterizzato il suo cammino in questo campionato. I granata possiedono le capacità per concludere nel migliore dei modi la stagione, e magari sfatare la tradizione avversa del Derby; sarebbe bello rivivere una di quelle sfide epiche del passato, dove il Toro giocava da Toro e vinceva. Ma ancora più bello sarebbe se il Toro riuscisse a conquistare una posizione in classifica che lo proiettasse in Europa; una società come il Toro meriterebbe quella vetrina.    


💬 Commenti (2)

Cuoretoro.it è un portale web creato e gestito da tifosi granata. I nostri contenuti (articoli e foto) sono riproducibili citando la fonte www.cuoretoro.it

Powered by Slyvi