Milinkovic Savic: partita sostanzialmente tranquilla, primo tempo da spettatore, ripresa dove deve intervenire solo con un paio di uscite ad accorciare. Più impreciso del solito nei rinvii di piede. (6)

Djidji: il meno sicuro della difesa, nel primo tempo rischia di perdere il pallone al limite dell’area e, in tutto l’arco della partita, commette qualche piccolo errore senza mai concedere, peraltro, occasioni pericolose. (6)

Schuurs: il recupero su Orsolini nella ripresa è prodigioso e salva il risultato. Cancella Barrow e tenta anche un’incursione in slalom. Giocatore strepitoso. (7,5)

Buongiorno: partita di grande spessore, garantisce sempre più sicurezza. Spende una ammonizione che però non compromette il giudizio sulla sua prestazione. (7)

Singo: primo tempo fatto di dedizione e furia agonistica per provare a cancellare il derby sotto tono, nella ripresa cala e viene sostituito. Peccato per i soliti errori tecnici. (6,5)

Linetty: dopo la bella prestazione con il derby inanella un’altra partita di grande livello. Corre, recupera una grande quantità di palloni, disinnesca Orsolini nel finale e, al 94’, pressa il portiere avversario per allentare la pressione del Bologna. Encomiabile! (7,5)

Ilic: sempre più nei meccanismi della squadra, elegante nella corsa sempre a testa alta, offre una regia di grande livello e entra nell’azione del gol. Sono curioso di vederlo in coppia con Ricci. (7)

Rodriguez: vista l’assenza di Lazaro e la forma non ottimale di Vojvoda torna a ricoprire il suo vecchio ruolo di esterno e lo fa con grande dedizione. Non ha più la dinamicità che il ruolo richiede ma, soprattutto nel primo tempo, cancella Orsolini e si propone in attacco pericolosamente. Cala nella ripresa e, in una occasione, Orsolini gli scappa e solo il recupero prodigioso di Schuurs salva il Toro da un gol quasi fatto. (6,5)

Karamoh: segna il quarto gol stagionale, terzo in campionato, anche questo, come quello con l’Udinese, decisivo per il risultato. Nell’occasione evita quattro avversari e sorprende il portiere con un tocco da calcetto. Ma la sua partita non si limita al gol, lotta e tenta sempre di puntare l’avversario, Esce tra gli applausi di tutto lo stadio. (7,5)

Miranchuk: anche questa sera non si vede tanto, va vicino al gol con un tiro fiacco di destro che viene ribattuto sulla linea da…Karamoh in fuorigioco. Però, da uno con la sua qualità, ci si aspetta che sia molto più decisivo. (5,5)

Sanabria: anche senza gol continua la striscia di buone prestazioni, fornisce a Karamoh l’assist per il gol e tocca una grande quantità di palloni sempre con qualità. (7)

Subentrati:

Aina per Singo (28’ s.t.): entra bene, dalla sua parte il Bologna non incide e lui si proietta anche in attacco con qualche buon spunto. (6)

Vojvoda per Rodriguez (28’ s.t.): non demerita anche se spreca una grossa occasione su cross di Radonjic e spende una ammonizione evitabile perché Linetty era già sulla palla. (6)

Radonjic per Karamoh (28’ s.t.): dopo il fattaccio del derby l’allenatore gli fornisce una nuova opportunità. Sembra più voglioso e mette anche un gran bel cross che Vojvoda spreca; nel finale, però, con un colpo di testa sciagurato rischia di lanciare il Bologna. (6)

Seck per Sanabria (40’ s.t.): s.v.

Juric: la sua squadra risponde alla grande dopo la delusione del derby. Primo tempo perfetto e secondo di contenimento senza offrire occasioni clamorose. Si sta sempre più innamorando del Toro però, per rimanere, chiede un salto di qualità che crede i tifosi e l’ambiente meritino. Sapranno accontentarlo? Io ho i miei dubbi. (7) 

Sandro Mellano


💬 Commenti

Cuoretoro.it è un portale web creato e gestito da tifosi granata. I nostri contenuti (articoli e foto) sono riproducibili citando la fonte www.cuoretoro.it

Powered by Slyvi