Le pagelle - di Sandro Mellano
Le pagelle - di Sandro Mellano

Le pagelle di Torino-Juventus 0-0

Milinkovic Savic: nel primo tempo Vlahovic ha due occasioni colossali: una finisce sul palo, l’altra viene neutralizzata alla grande dal portiere serbo. Di lì in poi deve solo rispondere a due telefonate di Vlahovic e Yildiz. (7)
 

Tameze: Chiesa ha un altro passo e infatti, alla prima discesa, lo salta facilmente e mette al centro un pallone che Vlahovic non riesce a sfruttare. Nel prosieguo della partita l’attaccante juventino non crea più grossi pericoli e viene sostituito nel finale. Poco sostegno del difensore granata alla manovra offensiva. (6)
 

Buongiorno: era uno dei duelli più attesi. All’inizio l’attaccante serbo ha due grosse occasioni ma poi Ale gli prende le misure limitandone la pericolosità. (6)
 

Rodriguez: un’assoluta garanzia. Si mette sulle tracce di McKennie e non gli consente le consuete scorribande. Ripresa arrembante in costante sostegno alle azioni offensive. (6,5)
 

Bellanova: partita di grande difficoltà, viene raramente innescato e sbaglia anche qualche facile traversone; probabilmente risente ancora dell’errore di Empoli. Esce, probabilmente, per un problema muscolare. (5,5)
 

Ricci: molto vivace e molto attivo non riesce però quasi mai a trovare un passaggio illuminante. Pochi inserimenti in due dei quali prova, con scarso risultato, il tiro da fuori. (6)
 

Linetty: solita prova di grande sostanza nella quale cancella dal campo Locatelli. Nel recupero mette un cross che solo Lazaro poteva sbagliare. (6,5)
 

Vojvoda: nel primo tempo spinge molto più di Bellanova ma, come sempre, perde un tempo di gioco per portarsi il pallone sul destro. Prima del riposo prende un’ammonizione evitabile che restituisce a Cambiaso nella ripresa, Prima di essere sostituito prova ad impegnare Szczesny con un tiro troppo debole. (6)
 

Vlasic: Gatti lo marca stretto e lui esce quasi completamente dal gioco, non ricordo un guizzo o un passaggio di qualità e se lui e Bellanova latitano… (5,5)
 

Sanabria: a parte la partecipazione alla trasmissione “Chi l’ha visto?”, si ricorda solo un colpo di testa ben neutralizzato da Szczesny. Troppo poco! (5)
 

Zapata: con Bremer ha vita durissima e solo raramente riesce a giocare palloni pericolosi, un derby che non lo vede protagonista. (5,5)
 

Subentrati:
 

Lazaro per Vojvoda (31’ s.t.): gioca prima a sinistra e poi a destra senza mai liberarsi per un cross. All’ultimo respiro ha un’occasione clamorosa di testa ma riesce a tirare alto. (5)
 

Okereke per Sanabria (31’ s.t.): pochi palloni giocati. (s.v.)
 

Masina per Bellanova (39’ s.t.): s.v.

 

La pagella di Mr Juric


 

Dopo un primo tempo in balia della Juventus, la ripresa viene affrontata con altro piglio ma porta solo ad un colpo di testa di Sanabria, ben parato da Szczesny e all’occasione sciupata da Lazaro. C’è da dire che i tanti infortuni non gli consentono cambi che consentano di cambiare il volto della partita. (6) 

Sandro Mellano

 

Torino-Juventus: termina 0-0 il derby.

Il tabelline del derby

Ammoniti: pt 43’ Gatti, pt 47’ Ricci, pt 49’ Vojvoda, st 24’ Cambiaso

 

Torino (3-4-1-2): Milinkovic Savic; Tameze, Buongiorno, Rodriguez; Bellanova (st 39’ Masina), Ricci, Linetty, Vojvoda (st 31’ Lazaro); Vlasic; Sanabria (st 31’ Okereke), Zapata. A disposizione: Gemello, Popa, Lovato, Sazonov, Ciammaglichella, Ilic, Kabic, Savva. Allenatore: Juric.

 

 

Juventus (3-5-2): Szczesny; Gatti (st 31’ Alex Sandro), Bremer, Danilo; Cambiaso (st 49' Alcaraz), McKennie, Locatelli, Rabiot, Kostic (st 18’ Iling Junior); Chiesa (st 18’ Yildiz), Vlahovic (st 31’ Kean). A disposizione: Perin, Pinsoglio, De Sciglio, Miretti, Weah, Rugani, Djalo, Nicolussi Caviglia. Allenatore: Allegri.


💬 Commenti (40)

Cuoretoro.it è un portale web creato e gestito da tifosi granata. I nostri contenuti (articoli e foto) sono riproducibili citando la fonte www.cuoretoro.it

Powered by Slyvi