Ivan Juric
Ivan Juric

Una magia di Radonjic al 95′ regala la prima vittoria stagionale al Torino. Genoa ko e grande gioia per il tecnico granata Ivan Juric che deve però fare i conti con l’infortunio muscolare rimediato da Vlasic, uscito al 64′ proprio per l’autore del gol-vittoria “Per Bellanova solo crampi, Nikola mi hanno detto nulla di preoccupante”, commenta il tecnico croato. 

“Da un punto di vista umano la squadra è da 10 – continua –, era sempre sul pezzo e anche i cambi sono stati perfetti come partecipazione emotiva, ciò che mi è mancato a Milano. A Milano è stata una delusione, oggi volevo più solidità e gente sul pezzo. Sarà difficile lavorare tatticamente, gran parte della squadra va in nazionale. Ma deve diventare un’opzione per noi: abbiamo tre punte, oggi anche Pellegri è entrato bene, e in certe partite possiamo provare a fare qualcosa di diverso. Oggi abbiamo provato tre centrocampisti, vediamo le soluzioni e l’importante è allenarsi bene”.

Torino-Genoa, Juric sull’esordio di Zapata 

“Per questo sono contento. In questo momento non siamo brillanti tecnicamente. Il campo non ci aiuta, Miranchuk dava un tocco di classe. C’è un po’ di tutto, non abbiamo ancora ritrovato i giocatori in forma. Siamo una squadra costruita con meno forza fisica e più qualità, dobbiamo trovare ancora equilibrio. Ma va bene, ci sono momenti in cui non è tutto perfetto. C’è un senso in quello che stiamo facendo. È stata una settimana durante la quale ero arrabbiato, Buongiorno è rimasto con cuore e vuole crescere con la squadra. Poi arriva Zapata con il sorriso, alla fine vinciamo all’ultimo minuto una partita che l’anno scorso avremmo perso. Se siamo bravi a prendere questi segnali, devono essere una forza per noi”. Sull’esordio dell’ex Atalanta: “Ha entusiasmo dopo due anni travagliati, ci darà una mano. Dobbiamo abituarci a lui perché è diverso da Sanabria”.

Juric loda Radonjic

Commento poi sull’autore della rete decisiva Radonjic“Lui è questo. Vorrei vederlo con continuità, lui sa fare queste cose qui. Anche prima del gol aveva fatto bene, è imprevedibile e voglio che diventi più regolare: è un giocatore che sposta le partite e che può risolvere le gare. Non siamo brillanti, ma ha giocato solo il Toro. Poi ci vuole l’uno contro uno e lo determina il tipo di giocatori che hai”

(fonte tuttosport.com)


💬 Commenti (2)

Cuoretoro.it è un portale web creato e gestito da tifosi granata. I nostri contenuti (articoli e foto) sono riproducibili citando la fonte www.cuoretoro.it

Powered by Slyvi